jump to navigation

Deluge, client bittorrent in PyGTK: quanto ti ho aspettato!

In Facili, o quasi :), Felipizza la tua distro, Troiate del giorno il 7/11/06 @ 18:39 , trackback
0 votes, average: 0 out of 50 votes, average: 0 out of 50 votes, average: 0 out of 50 votes, average: 0 out of 50 votes, average: 0 out of 5 (media: 0, identificati e vota!)
Loading ... Loading ...

Non so quanto voi usiate Bittorrent per scaricare file dalla simpatica rete, a volte è molto utile: nei giorni in cui è stata rilasciata la nuova versione di Ubuntu era praticamente impossibile scaricare direttamente la ISO dai server intasati, invece tutto filava liscio usando un qualsiasi client Bittorrent

Finora le alternative per scaricare e gestire questo tipo di download sono stati: Azureus, Azureus, oppure anche Azureus. Ok, esiste un semplicissimo client integrato in GNOME ma è talmente semplicissimo che forse è meglio semplicemente fare finta che non esista.

Cos’è che non va in Azureus allora? Beh …è lento. Lento come solo un’app Java sa essere, succhiarisorse in modo indicibile. In passato pur di non usare Azureus ho provato perfino QTorrent (per Qt) e Ktorrent (per KDE), entrambi ottimi ma ovviamente non si integrano per niente col resto del mio Desktop GNOME… Beh sembra che adesso che ho scoperto Deluge …la ricerca sia finita!

deluge01-thu.png
Deluge mentre scarica il DVD di Fedora core 6… eh sì :D

I punti forti della minuscola app sono:

deluge02.png
Un bellissimo grafico mostra la velocità della connessione

Ok, incuriositi? Se volete installare Deluge su Ubuntu Dapper potete aggiungere al vostro sources.list questo repo:

deb http://espergreen.com/apt dapper main

su Edgy invece questo:

deb http://espergreen.com/apt edgy main

Ovviamente state sempre attenti ad inserire repo non ufficiali al vostro sources.list per non incorrere nei problemi che si sono avuti recentemente con l’aggiornamento da Dapper a Edgy! Se non sapete cosa fate è meglio lasciar perdere :-P Per chi ha altre distro o vuole compilare, ecco la pagina con i sorci e - se volete - le istruzioni per l’svn

Complimenti e grazie agli sviluppatori, che mi hanno permesso di aggiornare un punto dolente della mia “Lista di Software Essenziale” e a voi… buono scaricamento! :-)

Pagine forse correlate:

Commenti »

1. ilgufo - 7/11/06 @ 18:53

wooow grazie per la segnalazione!

2. Freedreamer - 7/11/06 @ 19:14

cavoli ho fatto lo stesso post anke io adesso:) ma sei telepatico…cmq bel programma lo uso da un paio di settimane e mi trovo bene!
good!

3. Neo - 7/11/06 @ 19:22

Concordo pienamente, Deluge è fantastico! Tempo fa provai la 0.2.1 ma crashava, ma ora che ha raggiunto la 0.3 è stabile e quindi non c’è più motivo di usare µTorrent con WINE!
Non vedo l’ora che esca la 0.4, che avrà il supporto per il DHT.

4. cga - 7/11/06 @ 19:40

grazie felipe =)
mi stavo giusto chiedendo cosa usare su Xubuntu (a patto che non ci sia già qualcosa, e spero che non sia il gnome-bt…)

5. Dustin - 7/11/06 @ 20:00

Non eri l’unico ad aspettare un client bittorrent così!! Grandissimo!! Grazie per la segnalazione!! ;)

6. lux - 7/11/06 @ 20:37

Niente di che lo provato qualche mese fa non erro e lo riprovato anche una settimana fa + o -.
Al momento è di gran lunga meglio Bittorrent che ha le stesse funzionalità, stessa velocità ed è in python-pygtk ugualmente ma personalmente scarica anche un po + veloce.

7. davide - 7/11/06 @ 20:47

rtorrent non vi piace?

8. telperion - 7/11/06 @ 20:51

…e quindi non c’è più motivo di usare µTorrent con WINE!…
Anche tu? Lol dai che se funza si butta via wine.

9. lux - 7/11/06 @ 20:56

> …e quindi non c’è più motivo di usare µTorrent con WINE!…
> Anche tu? Lol dai che se funza si butta via wine.
SI CHIAMA BITTORRENT XD e ti fa scaricare come un DIO (a mio parere SUPERIORE a questo deluge):
http://www.bittorrent.com/download.html

10. marcuz - 7/11/06 @ 21:03

ottimo programma..e ottima segnalazione!!!
in questo momento è già in funzione..e lavora divinamente!

Grazie Felipe!

11. loris - 7/11/06 @ 21:08

Probabilmente è solo questione di configurazione… ma azureus mi scarica moolto più velocemente di deluge. Come lo configuro?

12. Anonymous - 7/11/06 @ 21:13

è mai arrivato il mio messaggio riguardo rtorrent? io mi ci trovo benone… anche se si integra solo con gnome-terminal…

13. felipe - 7/11/06 @ 21:26

@loris e tutti quelli che vogliono migliorare le prestazioni:
Andate in Edit->Preferenze e impostate Maximum Upload Rate a 10

poi vedete come schizza :-)

14. Nemo - 7/11/06 @ 21:44

Mai provato Transmission? Semplice e leggero. Ma forse troppo semplice per i gusti di qualcuno. Io lo uso per amo le cose minimali. E per me un software per “scaricare” deve scaricare e basta :D

15. izzy - 7/11/06 @ 21:50

ma essendo python un linguaggio interpretato come java non dovrebbe essere lento quasi allo stesso modo di azureus?

16. trippyflavour - 7/11/06 @ 22:03

io usavo transimission e andava bene, anche se l’ho testato poco, azures lasciamolo agli altri che pesa troppo.. però ora transimission non riesco più a compilarlo perchè quando faccio ./configure mi dice gtk not found.. io ho installato l’ultima versione delle gtk ma continua a dirmelo..boh, proverò questo deluge allora!

17. zakk - 7/11/06 @ 22:22

@felipe: schizza sì ma per due secondi, perchè il network bittorrent è fatto in modo da limitare la velocità degli host che scaricano molto più di quello che condividono.

e cmq se tutti ragionassero come te bittorrent non poterbbe esistere, perchè tutti vorrebbero scaricare a 200kb/s e uploadare a 10kb/s :-)

visto che stai dando consigli ad altre persone cerca di stare un po’ più attento :-)

18. ac1987m - 7/11/06 @ 23:31

io non mi trovo cosi tanto bene :( comunque conosco anche bittornado sempre scritto in python.. tempo fa era ottimo.. non so se l’avete mai provato.

19. felipe - 8/11/06 @ 0:51

@zakk:

1) Non è vero che lo schizzamento è limitato a due secondi: continuo a scaricare a velocità elevate dopo *ore*. Il limite di upload gestibile dalla mia adsl (alice flat, abbastanza comune) è 16KB/s dopo di ché intasa anche la banda in download e rallenta tutto: è impossibile perfino scaricare la posta.

2) L’importante in Bittorrent non è la velocità a cui fai download/upload ma la “ratio” della quantità di download/upload. Ossia l’etica imporrebbe di restituire almeno il 100% di quello che hai scaricato, per fare ciò basta tenere il client aperto anche dopo aver finito di scaricare. In ogni caso stiamo parlando di distribuzioni GNU/Linux che hanno sempre feed attivi, non di porno o musica o altre cose illegali che da un momento all’altro spariscono… o almeno io stavo parlando di cose legali

Io sto molto attento in generale, non c’è bisogno che mi avverta tu

Grazie

20. loris - 8/11/06 @ 9:50

Io sapevo che il limite da mettere in upload fosse 25KB. Infatti con 25 in azureus non ci sono problemi e scarica molto veloce! Deluge impostato a 25 era sensibilmente più lento… Proverò con 16, ma mi sembra strano. La porta NAT avevo impostato la stessa… non saprei da cosa può essere dovuto.

Lo scaricare a una velocità maggiore è un limite imposto dalle ridicole velocità di upload delle nostre adsl. Tra 25KB e 32 (che dovrebbe essere il massimo) non cambia granchè e evita di intasare il download e il resto. L’importante (come dice felipe) è il lasciar scaricare anche quando si ha finito, fino a raggiungere almeno il rapporto di 1:1

21. MaxFun - 8/11/06 @ 10:03

Anche io ho notato una lentezza esasperante con Deluge, l’ho tenuto un paio di settimane ma 3gg fa sono tornato a gnome-btdowload… che, seppur brutto e per nulla personalizzabile, scarica molto più velocemente, anche se nemmeno lontanamente come uTorrent sotto Win.

22. felipe - 8/11/06 @ 12:12

@loris:
Il valore nominale non so esattamente quale sia. e non mi interessa… So solo che con Azureus impostavo l’upload a 16 e la stessa cosa faccio con Deluge.

23. zakk - 8/11/06 @ 13:28

@felipe:

1) ho capito che l’importante è la ratio… ma l’idea di bittorrent (almeno per quanto riguarda le ISO di distribuzioni di Linux, e non per i porno e i file mp3 illegali) sarebbe di permettere il download di file quando questo non è possibile dal normale server http o http://ftp.

Volevo solo dire che, ad esempio, se a due ore dal rilascio di una nuova versione di ubuntu tutti settassero l’upload limit a 10kb/s bittorrent sarebbe inutile.

Non metto poi in dubbio che seedando per una settimana dopo riesci ad arrivare al 100% o anche di più di ratio, ma allora la ISO la si potrebbe scaricare comodamente dal server http o http://ftp.

Se vogliamo parlare di “etica” le cose io le vedo così…

2) Almeno sulla mia connessione la velocità di download è direttamente proporzionale all’upload… E mi sembra che questo sia un comportamento normale del network (che “limita” i client che uploado di meno) Magari sulla tua connessione non è così.

3) scrivevi: “o almeno io stavo parlando di cose legali o almeno io stavo parlando di cose legali”… Perchè io stavo parlando di cose illegali?!?

Chiedo comunque scusa se ti sono sembrato offensivo. Non erano le mie intenzioni :-)
Ciao!

24. ato - 8/11/06 @ 19:03

Io usavo Transmission che trovo molto buono ma da un pò ho incominciato ad usare Deluge perché anche secondo me promette molto bene.
Attendo con ansia la versione 0.4 che aumenterà l’integrazione il ns DE.

25. dioz - 9/11/06 @ 17:13

una sola parola: GRAZIE
azureus mi stava veramente togliendo l’anima.
morte a giava.

26. felipe - 9/11/06 @ 19:49

gh, ringrazia i dev di Deluge :D

27. Alessandro - 10/11/06 @ 10:05

Ho provato Deluge e dopo l’inizio fantastico sono ritornato al mio qtorrent.

Non riuscivo scaricare mentre l’upload era elevatissimo (non ho messo nessuna limitazione) e ho notato anche un’altra cosa. La navigazione in internet con deluge aperto….era praticamente impossibile. Lentissima.

Grazie comunque per la segnalazione Felipe….i tuoi articoli sono fantastici

28. felipe - 10/11/06 @ 10:15

@Alessandro:
Grazie per i complimenti :-) come mai hai preferito tornare a Qtorrent piuttosto che mettere la limitazione in Upload? Se è per questioni etiche vedi il mio commento più su (#19)

Sono sicuro che Qtorrent (e anche altri software) fa qualche tipo di limitazione “interna” proprio per non ingolfare e rallentare il tutto

29. Alessandro - 10/11/06 @ 10:33

@ Felipe

Ho bisogno di scaricare in fretta due cose per questo sono tornato a qtorrent e la differenza la vedo.

Deluge e qtorrent apeto con lo stesso file.

Deluge Download 0 Upload tra 7 e 10
Qtorret Download tra 10 e 15 Upload tra 7 e 10

In ogni caso, come detto su (#27), la navigazione internet con deluge aperto è lenta….ma tanto lenta e non riesco a spiegarmi il motivo.

Comunque appena finisco di scaricare quello che mi serve provo a seguire il tuo consiglio e mettere le mani sulle impostazioni di deluge vedendo cosa riesco a fare.

30. Anonimo - 11/11/06 @ 13:03

RTORRENT e non tornerete più indietro.

31. kwisatz - 27/11/06 @ 14:05

Beh interessante, ci passo appena supporta DHT, che reputo molto utile. Per ora uTorrent + WINE e passa la paura!

32. Deluge 0.4 con DHT rilasciato + nuovo sito. Addio Azureus! « pollycoke :) - 29/11/06 @ 14:25

[...] La “seconda parte” della notizia che aspettavo da tempo è giunta oggi: Deluge supporta il DHT! Per chi non sappia cosa sia Deluge, ecco qui la “prima parte” della tanto attesa notizia: “Deluge, client bittorrent in PyGTK: quanto ti ho aspettato!” :-) [...]

33. Oppure... - 8/12/06 @ 13:10

Senza farsi trippe seghe mentali bastava installare il classico BitTorrent…

34. Beppe - 28/12/06 @ 23:00

Ciao all,
fino a pochi giorni fa usavo BitTorrent V_4.4.0 ma non ero molto soddisfatto. Ora uso uTorrent, grazie ovviamente a “wine”, ed è uno spettacolo!!!

ciao e buone feste :)

35. Deluge « Jpeg Corner - 4/01/07 @ 13:12

[...] è malvagio ma lento e non del tutto soddisfacente. Ora però ho trovato (grazie al sempre ottimo pollycoke) un client molto interessante. Si tratta di Deluge, un progetto giovane ma decisamente maturo. Per [...]

36. giga61 - 14/01/07 @ 19:35

Grazie pollycoke!!!!!
Sono appena migrato a Linux Ubuntu da M$…..seguendo i consigli che snoccioli nel blog sono riuscito ad installarlo pure io…..che spettacolo!!!!!

37. zerocoll - 28/01/07 @ 21:07

uTorrent + WINE e passa la paura!

38. Nexso - 9/02/07 @ 20:45

Io utilizzo ktorrent (consigliato da Linux Magazine) su gnome e mi trovo bene.
Più nodi ci sono, meglio è. Inoltre supporta il DHT!

39. RushingMonkey - 22/02/07 @ 13:53

Non ho seguito tutto il proseguimento della discussione, ma per quanto riguarda la banda da dare in upload personalmente ho seguito un consiglio trovato su un forum dedicato tempo addietro: impostare come velocità massima di upload un valore pari a circa 80% della banda in upload disponibile.

Come è già stato giustamente detto, un valore troppo basso di upload sfavorisce il download per via del funzionamento intrinseco del protocollo BitTorrent (dare di più a chi condivide di più), mentre un valore troppo alto (o superiore alla reale capacità di upload) “satura” la banda disponibile e fà precipitare anche la velocità in download. Almeno questo è quello che ho capito xD e effettivamente, testando con due ADSL diverse (casa e ufficio) il consiglio s’è rivelato molto prezioso.

Suggerisco inoltre - soprattutto a chi ha Libero come provider - di abilitare la crittazione dei trasferimenti, non so se alla fine sia vero che ci sono i famosi ” filtri” che rilevano il traffico p2p e ti segano la banda, ma posso dire che abilitare la crittazione ha giovato alla mia velocità di download (almeno con Libero). Anzi ne approfitto per fare una domanda, dato che non l’ho ancora scaricato: Deluge ha un opzione simile?

40. felipe - 22/02/07 @ 13:57

@RushingMonkey:
Non mi sembra che sia quello il funzionamento intrinseco… La regola “etica” è un’altra: restituire almeno il 100% di ciò che si è scaricato.

Io scarico sempre ad una velocità abbastanza sostenuta e limito la banda in uscita, ma poi lascio aperto il client finché non raggiungo il ratio di almeno 1:1 ossia finché non “restituisco” quanto ho scaricato :)

41. RushingMonkey - 22/02/07 @ 18:41

Beh io non sono un grande “esperto”… ma sono certo al 99% che, indipendentemente dalla questione etica, più banda dai in upload (fino ad un certo limite, come dicevo prima), più banda ti concedono gli altri per il tuo download. Alla prima occasione farò la prova impostando un limite di upload molto basso :) e nel frattempo mi documento un po’. Leggevo un po’ di tempo fà che alcuni siti avevano bannato un certo client dal loro tracker (una vecchia versione di BitComet se non erro), perchè mandava “richieste” in modo tale da aggirare questa regola (non conosco i termini tecnici, scusa :D).

42. RushingMonkey - 22/02/07 @ 21:47

Ho dato un’occhiata a Wikipedia.it ma mi pare che non spieghi con molta chiarezza quello che intendevo. Cito:

“I file o la serie di file che si desidera scaricare da un computer sorgente viene fornita dal “tracker server” e, mentre lo si sta scaricando, questo viene diffuso in parallelo verso altri computer sorgente, utilizzando una parte della banda dell’utente non impegnata durante il trasferimento principale. Grazie a questo sistema, ogni nodo contribuisce inevitabilmente alla diffusione del file.”

dove per “nodo” suppongo intenda peer. fin qui è tutto vergognosamente ovvio :) quello che avevo capito dalle varie guide che ho seguito per configurare il mio Azureus è che, in conseguenza di questo (cito sempre da Wikipedia):

“Maggiore è l’ampiezza di banda in uscita su quel nodo, maggiori sono le probabilità che il file venga diffuso verso altri nodi”

…un client che sta uppando *tenderà* a favorire (= dare slot di upload, suppongo) coloro che possono condividere quello stesso file più velocemente, per mantenere il torrent vivo e (il più possibile) veloce. Ovviamente questo non significa che le tue velocità in down e in up debbano essere simili e che tu termini il download con una ratio di 1/1. Oltre a questo poi credo che ci siano altri fattori che il client che fà da seed “prende in considerazione”, come la rarità dei pezzi ad esempio.

Quindi imho il consiglio che hai dato all’inizio di questa discussione (quando dicevi di impostare il limite di upload a 10 kB) non è sbagliato in senso assoluto e soprattutto non fà di te un “vampiro” come è stato detto, ma probabilmente è un consiglio buono solo per chi ha una banda ADSL simile alla tua.

43. misterpino - 24/03/07 @ 23:40

uTorrent con Wine
purtroppo non so cosa significhi. siete troppo forti per me. posso avere lumi. un santo che mi spieghi cosa significhi e come si arrivi alla meta.

44. Deluge 0.5.1 provato e impacchettato [pollyrepo] « pollycoke :) - 12/06/07 @ 19:02

[...] Deluge 0.5.1 provato e impacchettato [pollyrepo] 12 Giugno 2007 @ 19:01 Posted by felipe in Feisty Fawn, Pollycoke Repository, News e altre Sciccherie, Deluge, GNOME, Ubuntu. trackback Proprio quando pensavo che non sarebbero più arrivate novità interessanti da questo progetto che mi ha entusiasmato da subito (cfr “Deluge, client bittorrent in PyGTK: quanto ti ho aspettato!“)… [...]

45. guzru - 12/06/07 @ 20:25

La questione “morale” e quella tecnica sono legate, parlando della limitazione dell’upload.

Limitare la banda in up serve semplicemente a non saturare la connessione, che renderebbe la connessione lenta anche in download. Bittorrent scambia continuamente informazioni tra peer e tracker per tenere traccia di sorgenti e destinazioni, quindi saturare la banda in uscita lo farà collassare pian piano.

La maggiorparte delle connessioni sono asimmetriche (eccetto quelle in fibra, ad esempio) per cui sarà impossibile andare in down e up alla stessa velocità. Per questo la rete bittorrent “tollera” che la ratio tra down e up sia sbilanciata verso il download. L’importante è che, per questioni etiche ma anche tecniche, si mantenga una parte accettabile di banda per gli altri (80% come diceva qualcuno) e che poi si “restituisca” la differenza facendo il seed.

46. Deluge Torrent 0.5.3 - finalmente [deb, ebuild] « pollycoke :) - 28/07/07 @ 14:00

[...] Deluge Torrent 0.5.3 - finalmente [deb, ebuild] 28 Luglio 2007 @ 14:00 Posted by felipe in News e altre Sciccherie, GTK, Feisty Fawn, Deluge, GNOME, Debian, Python, Ubuntu. trackback Oh, eccoci alla versione 0.5.3 di questo client Bittorrent che ho identificato come “Progetto che seguo” fin da quando mesi fa ne ho recensito la primissima versione mezzo cucinata e poco funzionale (cfr “Deluge, client bittorrent in PyGTK: quanto ti ho aspettato!“). [...]

47. Anonymous - 11/01/08 @ 22:15

ciau a tt…il programma è davvero ottimo ma ho 1 problema…normalmente ho collegato al pc 1 hdd esterno e cm cartella d destinazione ho impostato una cartella dell’hdd, oggi x sbaglio avevo l’hdd staccato e ho fatto partire lo stesso il programma ke nn mi ha detto ke nn trovava i file ma ha ricominciato a scaricare da 0! se qlk1 sa cm ripristinare i vekki download xkè nn riesco a trovare la cartella dv mette i file temporanei…thx 1000

(commentando accetti implicitamente le Regole di pollycoke, leggile!)