jump to navigation

ODF è adesso uno standard ISO

In News il 2/12/06 @ 11:44 trackback

Grandiose novità per ODF, il formato aperto adottato da OpenOffice.org e Koffice per salvare documenti. Da oggi ODF è uno standard certificato ISO

iso-logo.jpg

Questo dovrebbe facilitare l’adozione di ODF da parte delle amministrazioni pubbliche di tutto il mondo, come standard per archiviare e scambiare documenti d’ufficio.

Ancora un’altra piccola vittoria per noi :)

via: Inge Wallin

Condividi questo articolo:

  • FriendFeed 
  • TwitThis 
  • Facebook 
  • Badzu 
  • LinkedIn 
  • Google 
  • del.icio.us 
  • Wikio IT 
  • DiggIta 
  • Technotizie 
  • OKNotizie 

Pagine forse correlate:


Commenti »

1. simone - 2/12/06 @ 12:03

Finalmente! Speriamo che in Italia non prevalga come sempre l’ottusità della P.A.

2. Dzamir - 2/12/06 @ 12:33

@Simone:
Leggi http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1792232&r=PI.
A quanto pare in Italia prevarrà l’ottusità! :(

3. Frost - 2/12/06 @ 13:17

A parte il fumo che vende Micro$oft sul grande successo (a me basta la vicenda di Zune, non ho ancora smesso di ridere…) questo è un tema che mi sta particolarmente a cuore anche per motivi di lavoro. A livello europeo come forse sapete ci sono chili di raccomandazioni sull’uso dell’open source nella PA, e alcuni stati (se non ricordo male, in testa la Norvegia) ci stanno dando dentro.

In Italia dentro la PA regna più che altrove l’accoppiata ignoranza-supponenza che è nemica di ogni innovazione, ma io devo dire che qualche esempio illuminato l’ho trovato - anche semplicemente per razionalizzare i costi, e questo è un potentissimo argomento contro m$. La certificazione ISO aggiunge senza dubbio un altro po’ di peso ma, come dice la battuta : “gli standard sono belli perchè ognuno si sceglie il proprio”…

4. dario - 2/12/06 @ 14:05

certi standard ISO sono però anche esempi di clamorosi fallimenti … vedi l’OSI … la vera vittoria si avrà se tale standard verrà effettivamente adottato in maniera massiccia

5. agno3_aka_astro3 - 2/12/06 @ 14:08

bene, allora vado immediatamente a ballare giosamente per le strade

6. imu - 2/12/06 @ 14:15

In Italia prevale sempre la tendenza a sperperare e in questo modo manovrare ingenti quantità di soldi che alla fine non si sa dove vanno a finire, giusto per avere una copertura per eventuali prelievi da parte del governo ( che sia di destra o di sinistra resta sempre il fatto che i motti non si sbagliano mai ” Governo ladrone ” ) .

7. Bigshot - 2/12/06 @ 14:58

@dazmir
non risponde esattamente a ciò che pensi il tuo articoletto che ci indichi…
non vuol dire niente.. è un’informazione unidirezionale quella :D

8. alex - 3/12/06 @ 22:55

E’stato accettato come stardard ISO già l’8 maggio 2006
http://www.iso.org/iso/en/commcentre/pressreleases/2006/Ref1004.html
diciamo che si è completata l’opera con la pubblicazione tecnica dello standard.

(commentando accetti implicitamente le Regole di pollycoke, leggile!)