jump to navigation

Mini recensione di Beryl 1.5svn: “ci siamo quasi”

felipe in: Ergonomia, Estetica, News e altre Sciccherie, Recensioni, Vita Reale il 3/01/07 @ 0:27 , trackback
0 votes, average: 0 out of 50 votes, average: 0 out of 50 votes, average: 0 out of 50 votes, average: 0 out of 50 votes, average: 0 out of 5 (media: 0, identificati e vota!)
Loading ... Loading ...

Metto subito in chiaro che questa è una piccola parte di quello che vorrei dire: ho poco tempo, dovrei ancora preparare la valigia e sistemare alcune cose e… insomma non ho molto tempo ma ci tengo a scrivere le impressioni sull’ultima versione di sviluppo di Beryl, che ho provato oggi.

pollyberyl-thu.png

Versione ultra diretta:

Ci stiamo avvicinando! (piano piano)

Versione (un po’) più articolata:

Installazione e avvio

Ho installato l’ultima versione di sviluppo attualmente disponibile con i soliti repo dell’infaticabile Treviño, secondo la guida ufficiale per Ubuntu Edgy (attualmente non disponibile a causa del recente attacco ricevuto al database MySQL).

Aggiungo beryl-manager alla sessione di GNOME e riavvio

Prime impressioni

Dopo una piccola esitazione parte Beryl e mi saluta col solito fottuto tremolio dell’immagine Splash. Orrore.

Lancio gnome-terminal per scoprire le solite brutte decorazioni di Emerald, stavolta sono ancora più brutte e più inutili. Emerald è proprio fatto male e i suoi temi sono un insulto.

Per fortuna c’è heliodor. Heliodor non è altro che gtk-window-decorator di Compiz, quindi funziona bene ma si porta appresso anche i bug dell’attuale versione di sviluppo di Compiz: ossia niente ombre per i pannelli e i menu. Un vero peccato perché l’eleganza di gtk-window-manager ingentilisce notevolmente Beryl.

Il menu della tray icon è uno schifo orrido, non è stato per niente razionalizzato ed è ancora agli stessi bassissimi livelli di qualche tempo fa, quando ho scritto la prima recensione su Beryl, anzi direi che ha guadagnato in squallore. Ecco l’aspetto quasi ridicolo:

beryl-tray-menu.png
Il menu accessibile dall’icona dell’area di notifica è *assurdo*

“Seconde” impressioni

In compenso, e qui cominciano le note positive, il configuratore di Beryl è stato un po’ razionalizzato. Siamo lontanissimi dall’eleganza di “GNOME Compiz Preferences” ed è ancora troppo presto per pensare ai frutti del recente lavoro per avere un configuratore semplificato, ma qualcosa si muove :) Ecco cosa intendo

beryl-settings.png
Come vedete le opzioni sono state raggruppate in diverse categorie

Un’altra nota piacevole è data dalla configurazione predefinita. Tradizionalmente tutti gli effetti di Beryl erano sbattuti in faccia in maniera predefinita e tutto era un puttanaio di animazioni convulse. Adesso si può benissimo vivere con le impostazioni predefinite!

Ok. ci sono ancora un bel po’ di opzioni da configurare obbligatoriamente per avere qualcosa di completamente usabile ma riconosco un gran lavoro di semplificazione e “sveltimento” di tutti gli effetti. Anzi alcuni effetti sono anche troppo veloci, senza alcun motivo.

Una delle mie critiche più feroci riguardava l’effetto “lampada di aladino”. Beh sono stato quasi sorpreso di vedere anche quello razionalizzato! Adesso è una copia spudorata dell’effetto che si trova in Aqua di MacOSX ma… che diamine, almeno non è quella cosa serpeggiante vomitevole Complimenti per aver “aggiustato il tiro anche qui” :)

Conclusioni + Pollycoke.Profile

In realtà tutto il plugin animation, e infine tutto Beryl è stato razionalizzato. Con un po’ di impegno si riesce a portare il tutto a livelli di razionalità che possono competere con Compiz. Finalmente!

Per festeggiare il raggiungimento di questo obbiettivo, che secondo me pone le basi per un utilizzo reale di Beryl, ho deciso di esportare le mie impostazioni per metterle a disposizione di tutti.

Salvate questo testo, nominatelo Pollycoke.Profile e importatelo dal configuratore di Beryl “Import…“. Ecco il profilo:

[animation]
s_minimize_duration=0.25
s_unminimize_duration=0.30000001192092896
s_close1_duration=0.25
s_create1_duration=0.25
s_close2_duration=0.25
s_create2_duration=0.25
s_focus_duration=0.5
s_shade_duration=0.25
s_unshade_duration=0.25
s_curved_fold_amp=0.15000000596046448
s_horizontal_folds_amp=0.070000000298023224
s_sidekick_num_rotations=0.5
s_fire_size=5
s_fire_slowdown=0.5
s_fire_life=0.69999998807907104
s_beam_size=8
s_beam_slowdown=1
s_beam_life=0.69999998807907104
s_zoom_from_center=Off
s_create2_effect=Wave
s_rollup_fixed_interior=false
s_create2_window_types=Menu;DropdownMenu;PopupMenu;Tooltip;Unknown;
s_close2_window_types=Menu;DropdownMenu;PopupMenu;Tooltip;Unknown;
s_close2_effect=Fade
s_focus_wave_width=0.89999997615814209
s_close1_effect=Fade
s_create1_effect=Fade
s_focus_wave_amp=0.05000000074505806

[cube]
s_fade_time=1
s_unfold_distancee=1
s_change_viewport_slide=false
s_images_top=/home/felipe/tmp/pollycoke-128.png;
s_images_bottom=
s_skydome_image=/home/felipe/starfield.png
s_skydome=true
s_skydome_animated=true
s_transparent=true
s_cap_transparent_snap=true
s_manualonly=true
s_acceleration=4
s_speed=1.5
s_timestep=1.2000000476837158
s_scale_image_top=true
s_active_opacity=50

[inputzoom]
s_speed=1
s_max=15
s_step=1.25
s_timestep=1.2000000476837158

[fade]
s_fade_speed=7

[put]
s_speed=2.5
s_timestep=0.5

[rotate]
s_sensitivity=0.75
s_acceleration=6
s_speed=1.7999999523162842
s_timestep=0.89999997615814209
s_mantimestep=2.5
s_zoom=2

[scale]
s_speed=1.7000000476837158
s_timestep=0.30000001192092896
s_darken_back_factor=0.67000001668930054
s_overlay_icon=None
s_scale_method=Enhanced
s_opacity=92
s_allow_keyboard_input=true
s_show_minimized=true

[splash]
a_saturation=50
a_brightness=50
a_fade_time=1
a_display_time=2

[switcher]
s_speed=2.5
s_timestep=1.1000000238418579
s_zoom=0
s_show_window_list=false
s_icon=false

[water]
a_offset_scale=1
a_title_wave_amplitude=0.10000000149011612
a_rain_wave_amplitude=0.80000001192092896
a_water_viscosity=0.20000000298023224

[wobbly]
s_move_friction=4
s_move_spring_k=10
s_map_friction=4
s_map_spring_k=10
s_grab_friction=4
s_grab_spring_k=10
s_focus_friction=4
s_focus_spring_k=10
s_maximize_friction=3
s_maximize_spring_k=8
s_visual_bell_friction=4
s_visual_bell_spring_k=10
s_release_friction=4
s_release_spring_k=10
s_urgent_friction=4
s_urgent_spring_k=10
s_urgent_velocity=1
a_shiver__keyboard=#None
a_shiver__mouse=#Button0
a_shiver__bell=true
s_grab_window_types=
s_urgent_effect=true
s_move_window_types=Utility;Splash;Dialog;Normal;ModalDialog;

[_]
a_autoraise=false
s_unredirect_fullscreen_windows=true
s_legacy_maximize_fix=true
s_opacity_step=1
a_active_plugins=settings;crashhandler;animation;decoration;cube;inputzoom;fade;move;resize;place;png;screenshot;rotate;scale;showdesktop;switcher;state;svg;wobbly;blurfx;
a_command0=gnome-terminal
a_run_command0__keyboard=a
a_run_command0__mouse=#Button0

[zoom]

[showdesktop]
a_initiate__keyboard=F6
a_initiate__edge=0
s_use_scale_settings=true
s_direction=UpDown
s_window_part_size=10
s_window_opacity=0.5
s_speed=1.2000000476837158

[wallpaper]

[screenshot]
a_directory=/home/felipe

[snow]

[3d]
s_space=0.059999998658895493
s_speed=0.15000000596046448

[decoration]
a_shadows_on_docks=true
a_mipmap=true

[blurfx]
s_motion_blur_on_transformed_screen=false
s_blur_saturation=100
s_motion_blur_strength=20

[move]
a_constrain_y=false

[resize]
a_resize_mode=Normal
a_sync_window=false
a_warp_pointer=false

[state]
s_opacity=w:DropdownMenu:95;w:Menu:95;w:PopupMenu:95;w:Unknown:95;

[trailfocus]
s_maximum_trail_count=2
s_minimum_window_opacity_level=97
s_minimum_window_brightness_level=97
Etichette: ,

Commenti »

1. freedreamer - 3/01/07 @ 0:44

grazie delle impostazioni le provo…
devo dire che si stanno migliorando anche se rimangono millioni di opzioni che non userò mai.

Buon viaggio Felipe

2. Maerlin - 3/01/07 @ 0:56

Mi sa che qualcuno passerà a beryl a breve? ;)

3. Germano - 3/01/07 @ 1:16

un bel nopaste? :D

4. astars - 3/01/07 @ 1:34

Della serie facciamo un passo indietro e non nascondiamoci dietro un dito? :D

Purtroppo per te Felipe per una volta dovresti semplicemente dire che hai tratto delle conclusioni affrettate senza dare tempo a dei “ragazzetti brufolosi” come li chiami tu di esprimersi e massimizzare un ottimo progetto OPEN SOURCE. Ripeto per chi se lo fosse perso :P che uso sia Compiz che Beryl e secondo me’ sono semplicemente antagonisti e si migliorano a vicenda.

Sempre secondo me’ metti troppi

Non dai quel rispetto che dovrebbe avere un progetto che lentamente sta migliorando e che sta dando un ottima alternativa.

Scusa se su alcune cose la penso in modo diverso dal tuo e non ti offendere… :)
In fondo le opinioni differenti possono anche essere formative.

NOTA:
sto’ scrivendo all’ 1:33 del 3 gennaio 2007 e sono un po’ brillo, scusate se scrivo di M ( scrivo anche peggio da sobrio).

Ciao Cris

5. astars - 3/01/07 @ 1:35

ERA:

Sempre secondo me’ metti troppi .. Orrore - brutte - inutili - insulto - schifo orrido - etc…

6. Anonymous - 3/01/07 @ 1:55

razionalizzare, razionalizzare, razionalizzare… a furia di razionalizzare consiglierai la ciurma a passare a Vista…

7. samoht - 3/01/07 @ 2:05

ho caricato il tuo profile giusto per curiosità, per vedere se i problemi (non trascurabili) che mi da beryl dipendono da una mia probabile errata configurazione dei plugins,oppure se è proprio lui che ha quacosa che non va, ed ho constatato che anche con il tuo profile non si sono risolti tali problemi..
Devo ammettere comunque che mi piace parecchio..

8. Thunder - 3/01/07 @ 6:19

Beryl, se fosse preso con più serietà dagli stessi sviluppatori, potrebbe diventare un bellissimo progetto. Dai, anche il mio cane fa quel menù della traybar molto meglio…

9. arete - 3/01/07 @ 9:14

Cmq una catena di computer sta facendo un offerta di un pc amdx2 con ubuntu e beryl pre installato.
Mi e’ parso strano vedere la localndina conlinux+beryl in una catena di informatica!!!
bel passo aventi

10. Anonymous - 3/01/07 @ 9:18

beryl gassa anche se son d’accordo e’ un po troppo complicata la configurazione …
cmq c’e’ da dire che spesso vengono tirate fuori applicazioni tipo gconf-editor (per veri nerd) come kikke per personalizzare il tutto a puntino, quindi nn capisco xche’ criticare che fin dall’inizio da questa possibilita’. Non so se sono stato chiaro ma a me sembra che se fatte prima siano passibili di critica altrimenti diventano critica bah…
Cmq W beryl per il suo impegno e altrettanto compiz per essere l’inizio

11. T$eMa$ - 3/01/07 @ 9:18

beryl gassa anche se son d’accordo e’ un po troppo complicata la configurazione …
cmq c’e’ da dire che spesso vengono tirate fuori applicazioni tipo gconf-editor (per veri nerd) come kikke per personalizzare il tutto a puntino, quindi nn capisco xche’ criticare che fin dall’inizio da questa possibilita’. Non so se sono stato chiaro ma a me sembra che se fatte prima siano passibili di critica altrimenti diventano critica bah…
Cmq W beryl per il suo impegno e altrettanto compiz per essere l’inizio

12. Coobox - 3/01/07 @ 11:42

A me continua a non piacere

13. italyanker - 3/01/07 @ 12:14

razionalizzare, razionalizzare, razionalizzare… a furia di razionalizzare consiglierai la ciurma a passare a Vista…

Chi ha scritto sta cosa ridicola??? lol
E vista sarebbe razionalizzato???Ma se è così pesante che con la geforce 5200 ultra con 128 ( la mia! ) dava un 2.9 di sistema (il sistema è un Athlon-3giga+) e un 2.0 di grafica???Ma se ti sbatte animazioni e trasparenze inutili in ogni dove ( quando la scheda le carica, il che non era il mio caso!Fortunatamente! :P )
Ma guarda te!

14. Marcello Cannarsa - 3/01/07 @ 13:29

Ho aggiornato adesso la versione di Beryl, devo dire che è nettamente migliorata.

Grazie per il file.Profile, devo dire che sul mio portatile ha migliorato le prestazioni. Prima andava un pò lento con la configurazione senza di quel file

15. Giuliastro - 3/01/07 @ 14:01

Felipe, ricordo quando con QuinnStorm si discuteva di come sviluppare un configuratore funzionale. Scrivere un configuratore e’ molto semplice, mantenerlo aggiornato e’ un casino. Se calcoli che lo sviluppo di Beryl ( + Emerald) e’ parecchio dinamico, non è facile riuscire a fare in modo che il configuratore si adegui in tempo reale alle nuove modifiche. E se questo non viene aggiornato dinamicamente molte delle novità che arrivano di volta in volta rimangono inutilizzabili.

L’attuale Settings Manager e’ studiato per riuscire a stare dietro in maniera semi automatica ai vari cambiamenti nei settaggi di Beryl. Non sara’ il massimo dell’estetica o della funzionalita’ ma ad ogni nuova caratteristica e modifica che viene sviluppata si ha a disposizione al volo un’interfaccia per poterci smanettare sopra. A mio parere questo e’ un punto di forza, non una debolezza. Che poi tutto possa essere migliorato, beh, possiamo discuterne..

Per quanto riguarda il paragone Beryl + Compiz secondo me vince il primo. Possiamo disquisire sui motivi piu’ o meno validi del fork ma non sulla qualita’ di Beryl che gode di un team di sviluppo decisamente attivo. QuinnStorm secondo me e’ un rullo compressore, una persona di una genialita’ e dinamismo rari. Anche qui pero’ si tratta di opinioni: meglio un lento e razionale sviluppo top-down o uno dinamico ed agile? De gustibus. :)

Complimenti per il blog, PollyCoke e’ uno dei miei preferiti.

16. Anonymous - 3/01/07 @ 14:39

ma il configuratore non è tale e quale alla versione 1.4?

17. Anonymous - 3/01/07 @ 15:30

Io sono ancora per Compiz. Quando usavo Beryl (ho fatto il passo inverso, da B. a C.) a ogni aggiornamento c’era qualcosa che saltava. Non capisco nulla di programmazione, ma Compiz mi pare ancora superiore per stabilità, essenzialità, sobrietà. (L’unica cosa che mi manca è l’immagine sulla faccia inferiore del cubo).

18. Xander - 3/01/07 @ 15:48

Io son convinto che i 2 progetti abbiano 2 anime ben definite:

Beryl in continuo mutamento, dinamico, sempre alla ricerca di plugins fuori dal comune. Certo, paga tutto questo con qualche instabilità e rallentamento in più.

Compiz più lento nel crescere, più oculato al mantenimento di prestazioni e stabilità.

La “mossa vincente” sarebbe, semmai fossero d’accordo i team di sviluppo, Compiz che mantiene le prestazioni, il core del tutto, e Beryl come reparto di Ricerca e Sviluppo.

Fortunatamente i progetti negli ultimi tempi sembrano più collaborativi..

Dopotutto, dopo KDEisti Vs Gnomisti, sempre attuale, non si sente proprio il bisogno di altri scontri nella comunità..

Per inciso, uso Gnome con Compiz.

Ma son stato un felice (meno da settembre in poi..) utilizzatore di Compiz-Quinn, fino la sua chiusura.

Saluti.

19. Anonymous - 3/01/07 @ 16:12

e la trasparenza del cubo ??? dove la metti

20. Bigshot - 3/01/07 @ 18:46

Giuliastro, io ho come l’impressione che quinnstorm non valga un decimo da solo di dave raveman…
sai, quella persona che si è inventato compiz e xgl da 0….

comunque oramai la situazione è questa anche se io asupicherei un merge tra i progetti anche se parziale…
basterebbe mettersi un attimo d’accordo perchè entrambi ne guadagnerebbero, compiz guadagnerebbe tante menti fresche e rispettive idee mentre beryl guadagnerebbe in qualità del codice, buon gusto generale e idee GENIALI di raveman (vi rimando al post di felipe in cui si annuciavano novita importantissime per compiz come la gestione del puntatore del mouse e dell’intera interfaccia desktop)…
magari non dico di unificare l’svn.. sarebbe da matti, ma magari di mettere entrambi sotto l’ala protettrice del progetto freedesktop.org e magari unificare le comunity…

queste lotte mi danno il voltastomaco se penso che è tutto lavoro sprecato…

21. Jester68 - 3/01/07 @ 21:40

Io uso Compiz, ma per curiosità ho voluto provare questa versione di Beryl: al di là di considerazione estetico funzionali, sul mio sistema (Athlon 2000+ e GF5200 128MB AGP) la cosa più evidente è la differenza di prestazioni.
Compiz, senza effetti particolari attivi è abbastanza fluido ma Beryl vola! Con qualche effetto attivato, la differenza a favore di Beryl è imbarazzante.
Visto che non ho letto commenti sulla differenza di prestazioni, volevo chiedere se succede solo a me.

22. Thunderstorm - 3/01/07 @ 22:12

E’ bello vedere opinoni differenti su un argomento bello vivo! Devo dire che la tua obiettività, questa volta, mi è sembrata un po’ scadente… voglio dire, è chiaro che sei un amante di Compiz e come tale hai voluto dare un giudizio su Beryl “non pienamente positivo”, tuttavia ti assicuro che lo sviluppo di Beryl (essendo veramente rapido con progressi di volta in volta enormi) sta portando sempre più il software verso la massima stabilità. Per chiarire le idee uso KDE con Beryl e Emerald, anche a me non piacciono molto i temi (ne uso sempre e solo 1, ma su kde-look.org ce ne sono molti altri) ma sicuramente non passerò ad Aquamarine… Magari con Heliodor il discorso cambia, ma è pur sempre una mia opinione! Compiz, come Beryl, esiste per aggiungere effetti “inutili” al desktop… dunque perché criticare i plugin sempre più belli di Beryl se lo scopo principale è proprio quello di abbellire il desktop? Beryl fa veramente un figurone con le trasparenze del cubo, l’effetto Burn e Snow! Forse, tra un po’, quando Beryl sarà VERAMENTE stabile come Compiz (o più, chi lo sa!) potrai darci un’opinione differente…

Cheers!

23. AGM - 3/01/07 @ 22:18

@Jester68

Pensa che per molti è l’esatto contrario….. boh…..!!

24. Xander - 3/01/07 @ 23:04

Concordo con AGM.

Sul mio notebook con scheda integrata Beryl freeza che è una bellezza..

Scatta, semplice. Altro che fluido. Non che Compiz voli, ma almeno è usabile.

Scateniamo un flame coi benchmarks?!

;D

25. Jester68 - 3/01/07 @ 23:50

@ AGM e Xander

Che hardware avete? (CPU e GPU)

26. Anonymous - 4/01/07 @ 0:13

@xander
devi disattivare il plugin trailfocus e anche water

@jester68
è sempre stato così, IMHO, solo che su questo blog si è sempre inspiegabilmente sponsorizzato compiz e dato del sw della domenica a beryl, sempre vaneggiando su codice superlativo del primo, di immaginifiche configurazioni (sempre del primo) e di compiz come stato dell’arte delle perfomance… l’ottusa posizione dell’editore e delle varie pecorelle al seguito non hanno certo aiutato beryl ad essere considerato semplicemente come un normale sw open source con la sua comunità e le sue intuizioni… simple as that

27. Xander - 4/01/07 @ 0:41

@ 26 : non è carino però attaccare senza mostrar un nome..

Cmq.. Felipe ha appoggiato Compiz-Quinn fin quando questo ha mantenuto uno sviluppo discreto, non con aggiornamenti che cambiano TUTTO da un momento all’ altro.. cosa che è avvenuta da luglio in avanti..

A settembre, poco prima che nascesse Beryl, ha deciso di tornar sul più tranquillo Compiz originale.

Opinione personale: preferisco UNA SOLA applicazione che svolga un determinato compito. Già mal-sopporto Metacity/Compiz che convivano sul mio sistema.

Beryl ha anche un editor di temi.
Ha impostazioni sganciate da Gconf (il che è un bene, per chi non usa Gnome, ma non è il mio caso..).
Insomma Beryl ha tutto.
Dovrebbe diventar più un DE che un “semplice” WM.

Trailfocus e water erano disattivati. ;)

@ Jester68 : Centrino 1,5 Ghz 512 Ram Intel i855.

28. GS Defender - 4/01/07 @ 0:43

@Anonimo 26:

1) Come chiarito nella Legalese, questo blog non è una testata giornalistica.
(di questa parte della legalese mi prendo la responsabilità io: sono stato io a suggerirla a felipe)

2) Questo blog è di Felipe: può dire quello che vuole, e te la devi calare, come si dice da noi in Sicilia.

Te lo dice una non-pecorella-smarrita (io ho usato sempre e solo Beryl, e non mi pare di aver ricevuto teste di capretto o cappottini di cemento: figuriamoci ora che sono passato a openbox, con buona pace di gnome, kde etc.)

29. Anonymous - 4/01/07 @ 1:00

@gs defender
sarà anche il suo blog ma deve (o dovrebbe) accettare le critiche qualora scrive cose non proprio politically correct su progetti che impegnano una comunità e molti utenti ne utilizzano e apprezzano lo sforzo; è il suo blog? Benissimo, nulla da eccepire, penso però che anche per felipe sia gratificante leggere qualcosa di diverso che non sia “Grande Felipe!” “Bravo Felipe!” sperando che se la “calerà” allo stesso modo come per chi la pensa diversamente da lui su quello che scrive.

30. Bigshot - 4/01/07 @ 1:20

@anonimo 29
cioè tu veramente non hai le palle per mostrare il tuo nick e poi vieni a parlare contro questo blog e il suo fondatore?
cioè almeno prenditi una responsabilità anche se virtuale (immagino che la tua email sarà [email protected])…
comunque non siamo qui per flammare.
il blog è di felipe, felipe dice quello che gli pare, tu puoi commentare negativamente e lui ovviamente può controbattere come gli pare e piace.
Un autore di un blog non bada alle critiche ma alla comunity creata.
se delle persone si sono riunite qua è perchè felipe è fatto così e scrive così, diversamente pollycoke non avrebbe seguito forse.

*/
[flame_con_amicizia]
comunque anonimo, ti suggerisco di guardare bene i sorgenti di compiz e di beryl e fare qualche piccolo benchmark e dopo parlare ma soprattutto di dare un occhio alle interfacce presentate e in questo felipe è davvero un maestro ed ha il mio pieno appoggio. Per il resto a volte condivide in molte altre meno ma non ne faccio un dramma, anzi, ne aprofitto epr apprendere cosa che te con superbia non fai.
[/flame_con_amicizia]
/*

31. mgc - 4/01/07 @ 11:46

Personalmente adesso utilizzo beyl+kde e mi sto trovando bene su kubuntu edgy.
Anche secondo me sarebbe una soluzione ottima la collaborazione tra i progetti… uno dedicato alla stabilità, coerenze e sobrietà l’altro dedicato alla ricerca e all’uso massiccio di effetti!!
Incosciamente la rivalità sta determinando questa situazione ma sarebbe più bella l’aperta collaborazione no?

32. LR - 4/01/07 @ 13:00

Ammetto che lo stile colorito e “politicamente scorretto” di Felipe possa irritare molti, ma nella querelle in questione una delle sue argomentazioni mi pare significativa: esistono effetti che uniscono gusto estetico a una qualche funzionalità, ed effetti che possono pure piacere a molti, ma che sono totalmente inutili a fini funzionali. Compiz ha finora privilegiato i primi, Beryl, finora, i secondi. Se condividere questa valutazione significa essere una candida pecorella, beeeeeeeeee.
Detto questo, ben venga, se possibile, la collaborazione (a distanza) tra i due progetti sopra auspicata.

33. roze1 - 4/01/07 @ 14:01

se non incontri mai qualcosa che ti offende significa che non vivi in una società libera.

34. aNOniMo - 4/01/07 @ 14:22

sono quasi contento di questa minirecensione, ma secondo me c’è un errore di fondo nel valutare beryl… ma come @#]§ç è possibile che la gente valuta l’eleganza della GUI di un software che non è nemmeno finito (ma cosa dico.. nemmeno vicino ad esserlo!!)? beryl sta facendo la cosa migliore:
“prima si fa del software che funziona, poi si ottimizza e si rende stabile, infine (e quando dico infine intendo alla fine) si fa in modo che l’interfaccia sia gradevole”.

35. Raideiin - 4/01/07 @ 15:27

Io mi sono lasciato tentare da tutti questi commenti positivi e come risultato l’ho provato. Francamente sono rimasto scioccato… e in negativo purtroppo. Sul mio portatile con una scheda grafica non recentissima (Nvidia GeForce FxGo5200, sulla quale tuttavia compiz gira in modo stabile e con una fluidità assoluta) beryl gira male, in modo assolutamente non usabile. Sarà il mio computer, non lo so…

Ad ogni modo da me beryl è risultato parecchio instabile, con finestre che non refreshavano correttamente (ho dovuto fare il reload del window manager per 3 volte in 5 minuti) e con blocchi “completi” che hanno potuto risolversi solo con un restart del server x dato da tastiera (ctrl + alt + backspace).

Sarà che sono relativamente niubbo, sarà che forse non l’ho configurato correttamente, sarà quello che sarà. Fatto sta che con compiz queste cose non mi sono MAI accadute. Le impostazioni di default semplicemente funzionavano, senza nessunissimo problema. Non discuto il fatto che con un computer migliore avrei potuto forse cavarmela meglio, però non riesco a capire come mai ci sia una tale differenza tra le prestazioni di beryl e compiz.

Un altra cosa che mi ha lasciato perplesso è beryl-manager. Glissando sul menu contestuale che appare quando si clicca sull’icona del diamante devo dire che sarà anche stato razionalizzato… ma l’usabilità è ancora un’altra cosa. Confido nel nuovo manager delle configurazioni (che stanno disegnando da 4 giorni) ma credo che il vero problema non stia tanto nell’interfaccia, quanto nella spropositata quantità di plugin configurabili presenti. Uno può passarci le notti sul serio per configurare tutte quelle cose…
Penso che un approccio alla “firefox” potrebbe giovare parecchio al progetto. Qualcosa che funzioni “ad estensioni” installabili a partire da un sito web ad esempio permetterebbe a tutti di scegliere le plugin che più gli piace senza doversi dannare l’anima a disabilitare o a cercare in quell’enorme elenco la plugin che invece gli interessa. Sono difetti di design che spero guariranno in futuro, ma per il momento non posso assolutamente condividere tutto l’entusiasmo che ruota attorno a questa fantomatica “eccezionale release”. Il solo pensiero mi fa rabbrividire: se questa era eccezionale, quelle precedenti com’erano? (non le ho provate a parte compiz quinn che avevo testato prima del fork)

In conclusione: è vero, anche a me piace l’idea di avere più plugin, finestre trasparenti e tante cosette fighe che per ora in compiz non ci sono, tuttavia credo che il santo non valga la candela, almeno per il momento. Non ce l’ho ne con beryl ne con la comunita che lo gestisce, però credo che compiz sia effettivamente un gradino e mezzo sopra beryl, almeno per quanto riguarda la progettazione, la pulizia e l’usabilità. Non potrei mai lavorare con beryl… purtroppo è un dato di fatto. Magari in futuro le cose cambieranno (lo riproverò senz’altro) ma per il momento qualsiasi confronto tra compiz e beryl si risolve per fortuna o purtroppo con una vittoria di compiz.

sorry.

36. Bigshot - 4/01/07 @ 15:30

il numero della versione dice il contrario…
un software che non è finito non ha un bel 1 davanti.. ho uno o svariati ZERO…
e questa è una’ltra dimostrazione delle idee confuse che hanno in in quel progetto…

ma comunque anche tralasciando quel discorso di poco conto, è chiaro che io e te non potremmo mai fare qualcosa assieme dato che tu sembri avere intenzione di creare dei mostri per poi cercare di sistemarli poi…

ti faccio un esempio esterno all’informatica e fose un po’ forzato ma che rende bene.
.
tu preferiresti sviluppare un progetto come la bugatti veyron: esagerata ma piena di problemi con una lunghissima messa a punto e un lavoro mai finito e che mai finirà.

io preferirei sviluppare un progetto come la ferrari enzo dove di bada a sviluppare il tutto con equilibro senza tralasciare niente in nessun momento.

risultato: la bugatti veyron in pista non sta nemmeno lontanamente dietro alla ferrari enzo…

scusate l’offtopic ma per chi ne capisce qualcosa rende molto bene

37. Raideiin - 4/01/07 @ 15:35

Ah ho dimenticato di specificare che non proprio tutto nel mio portatile fa schifo: ho 1280 MB di ram e il processore è un ottimo pentium m 1,4 GHz… se non basta… è peggio di aero su winzozz.

38. Anonymous - 4/01/07 @ 16:17

@Bigshot
Be’, a dire il vero, però, il numero di versione è 0.1.5-svn… Felipe ha dimenticato lo zero nel titolo. ;-)

39. Bigshot - 4/01/07 @ 17:01

ok, anonimo, allora va bene perchè sennò erano veramente da maciullare questi di beryl :P

comunque il resto di quel che avevo detto non combia di una virgola ;D

40. aNOniMo - 4/01/07 @ 17:03

@Bigshot
come hanno già detto 0.1.5 rende abbastanza l’idea di non finito ;)
inoltre il tuo paragone non ci azzecca molto.. non si tratta di creare una schifezza e di sistemarla poi, ma semplicemente di seguire un ordine logico! come ho già detto prima bisogna definire quali funzionalità deve avere il programma (e questo lo hanno deciso solo con la 0.1.4), poi lo si rende stabile e si ottimizza dove non lo si è fatto (quello che stanno facendo ora.. ma attenzione che ottimizzare prematuramente è male come si insegna all’asilo) e solo alla fine si pensa alla GUI che è la cosa meno importante in un prodotto non finito. quella si valuterà quando il prodotto sarà finito.
comunque anche a me non piace il tema di default, ma ho il mio tema.. quindi lo cambio in 5 secondi.
infine secondo la mia personale opinione sia compiz che beryl diventeranno di nicchia perchè io preferirei usare kwin in kde e metacity in gnome. speriamo che pensino a un’interfaccia compatibile per i plugins… ma mi sembra la strada più logica perchè altrimenti la configurazione del WM non si integra per niente nel DE. già la versione 4 di kwin dovrebbe avere simili funzionalità

41. Bigshot - 4/01/07 @ 17:07

kwin a quanto mi hanno detto in freenode dovrebbe proprio prendere dei pezzi di compiz e riadattarli…

io rimango dell’idea che sistemare beryl è già un’impresa titanica se poi vanno avanti così devono passare degli anni prima che arrivi ad un buon livello per una versione “stabile”.

perchè sin da quandos ei bambino ti insegnano a tenere in ordine la tua stanzetta

42. aNOniMo - 4/01/07 @ 17:08

@Raideiin
ho una intel 915 integrata e beryl va che è una meraviglia… AERO non parte neppure con la mia scheda ;)
se a te va lento devi rivedere qualcosa nella configurazione… ad esempio evita l’effetto blur che è il peggiore oltre a essere pesantissimo

43. Minkiux - 4/01/07 @ 21:50

comunque ho notato (e non mi ha sorpreso) che la scelta Beryl/Compiz si sposa bene con l’analoga KDE/Gnome. Non a caso infatti chi usa KDE ha optato per Beryl e chi invece Gnome -> Compiz.
Ma perchè cambiano i target degli utilizzatori:
Gnome/compiz: per chi vuole un desktop semplice e usabile
KDE/Beryl: per chi è ossessionato dall’avere il desktop più “particolare” e configurabile (rinunciando magari ad un pò di semplicità).

Io propendo per la seconda soluzione (e non a caso mi sono voluto complicare la vita da due anni con Gentoo), proprio per la mia ricerca continua dello “smanettare” (che, non nascondo, ha dato i suoi frutti anche in ambito lavorativo).

Ah, prima che dimentichi: uso Beryl su un AthlonXP 1900+ con Geforce 6800 e non ho mai avvisato rallentamenti di nessun tipo. Beryl Benchmark sta costantemente sui 50 fps con un botto di plugin attivi (full animation, 3d window, blur, trailfocus, water, ecc..ecc…).

44. Xander - 4/01/07 @ 22:17

@ 40 (aNOniMo): anch’io credo che prima o poi KDE e Gnome integreranno le funzioni di Compiz e Beryl, e questi 2 progetti dovranno riciclarsi in qualche modo o morire.

Purtroppo mentre Kwin sta già progredendo non pare che Metacity stia implementando alcunchè, per lo meno per quello che so io.

Saluti.

45. Bigshot - 4/01/07 @ 22:19

metacity include l’effetto wlooby (o come diamine si scrive) da prima che esista compiz

46. Raideiin - 4/01/07 @ 22:31

@anonimo
Puo darsi benissimo che sia colpa delle mie configurazioni, ma la mia critica a beryl è proprio questa: perchè mettere cagate inutili di default quando si sa che appesantiscono e chiudono la porta in faccia a chi non ha competenze sufficienti per andarsi a cercare questo o quell’effetto (tra tutti quelli inclusi) da disabilitare?

Perchè non adottare un sistema diverso, dove chi vuole l’effettazzo se lo carica un po’ come avviene con le estensioni in firefox, mentre si distribuisce qualcosa di più standard e scarno? Secondo me è questa la strategia vincente: fai qualcosa di semplice che funziona bene di default con la maggior parte degli utenti, poi fornisci un archivio, un sito tipo kde-look.org o qualcosa di simile dove ti scarichi e ti installi i tuoi effetti personalizzati. La differenza sta nel fatto che chi vuole qualcosa “di più” può ottenerlo senza problemi, chi invece non vuole occuparsene o preferisce avere qualcosa di semplice non deve toccare nulla. In questo .modo solo le persone realmente motivate a volere quel qualcosa in più devono andare a smanettare nelle configurazioni, gli altri possono vivere felici la loro vita senza sapere cosa è blur o la lampada di aladino…

Per questo secondo me, l’approccio di compiz è migliore dal punto di vista del prodotto, o meglio della “strategia di prodotto”. Loro creano una rock-solid base, su cui poi volendo si potrà caricare una miriade di cagate, ciascuna secondo i gusti. Prima però vogliono fornire all’utente finale qualcosa di funzionante e stabile. Una sorta di “configurazione predefinita” ottimale su cui si potranno poi eventualmente aggiungere cose.

La trovo una scelta sensata e razionale, oltre che matura. Con questo non voglio sminuire la comunità di Beryl che secondo me è molto creativa e colma di idee. Questa è una ricchezza che dev’essere sfruttata, ma non in questo modo. Così si creano solo doppioni inutili, con un grande squilibrio da entrambe le parti. Compiz diventa un progetto troppo serio, lento, monotono. Beryl diventa un progetto scoppiettante e allegro, ma senza forma nè struttura. L’ideale sarebbe che la comunità di compiz si occupassa dell’usabilità della versione “stabile” e “default”, mentre beryl potrebbe occuparsi di creare la più grande galleria di plugin, effetti e customizzazioni, rendendo compiz/beryl il piu grande progetto estensibile al mondo. C’è molto di piû che si può fare e secondo me l’ideale sarebbe che ognuno facesse quello che sa fare meglio, senza litigare.

47. Marcello Cannarsa - 5/01/07 @ 12:33

Il passo più avanti Beryl lo ho fatto nella personalizzazione del window manager, con i suoi temi visto che era gia presente sul vecchio progetto compiz-quinnstorm. Beryl è meglio di Compiz, anche se Compiz rimane cmq il primo ad aver inventato l’effetto 3d sui window manager.

48. Marcello Cannarsa - 5/01/07 @ 12:36

Ah!, non ho finito il discorso, io ho Ubuntu Edgy 6.10, con Gnome o Xfce + Beryl. L’unica nota dolente, peccato che quegli effetti 3d non l’hanno messo su window manager meno potenti come Fluxbox,WindowMaker ecc. ecc.

49. Bigshot - 5/01/07 @ 13:12

Marcello CAnnarsa
ti do solo uno spunto poi sai, per il resto non ho voglia di dibattere…

innanzi tutto fluxbox o WM non sono meno potenti ma sono solo + leggeri.
e ti sei chiesto perchè le persone usino questi windwo manager minimalisti?

50. italyanker - 5/01/07 @ 13:28

@bigshot & Cannarsa:
…Certo, perchè o vogliono sfruttare tutta la potenza di calcolo magari con un’interfaccia scarna, oppure perchè vogliono eseguire le ultime versioni dei programmi su sistemi non proprio potentissimi e moderni!
Cannà?Capito???

51. Xander - 5/01/07 @ 13:28

@ Bigshot : Luminocity?

è chiuso da una vita..

52. Bigshot - 5/01/07 @ 13:29

deduciamo insieme che queste persone non sanno nemmeno cosa sia compiz/beryl e se lo conoscono a naso sencondo me lo evitano accuratamente

53. Bigshot - 5/01/07 @ 13:55

@Xander:

Eh lo so che è chiuso ma intanto c’è e se vuoi puoi usarlo..

54. king84 - 5/01/07 @ 14:31

Sì ma ragazzi….a me già KDE fa impressione…..figuriamoci BERYL

55. Bigshot - 5/01/07 @ 15:15

forse è un po’ offtopic…
ma tgr neapolis per fare un servizio su wikipedia/wikiasari ha usato EVIDENTEMENTE software compiz/beryl per fare i fighi con gli effetti…

il cubo e lo zoom insieme erano EVIDENTEMENTE il nostro cubo e il nostro zoom

56. geppo - 5/01/07 @ 19:51

sul il mio portatile con una intel 945gm beryl 1.5 (from tr3vigno’s repo) schizza sia in confronto al vecchio beryl che a compiz

57. Luca - 5/01/07 @ 21:26

Mah? Che casino che fate!
Menomale, dico io, che esiste la possibilità di scegliere visto che non siamo tutti uguali. La possibilità di personalizzare tutto è l’aspetto che più apprezzo venendo da anni di Windows.
E personalizzare vuol dire proprio rendere più vicino alle proprie esigenze, alle proprie capacità, ai propri gusti.
Secondo me vi scaldate troppo nello scontro fra Gnome-Kde fra Compiz-Beryl.
Io ho fatto la mia scelta: ora ho Gnome e ho provato Compiz fino a poco fa, finché a partire dalla 0.3.4 Compiz mi funzionava solo in un angolino in alto a destra con il resto dello schermo nero.
Forse la mia Ati Radeon 9200 è un po’ vecchia, forse ho fatto casino, forse c’è qualche bug. Sono passato allora a Beryl e dopo un po’ di lavoro di configurazione sono ben soddisfatto di avere così tante possibilità di configurazione.
…magari fra un po’ mi faccio ritentare da Kde e ricomincio…
Rispetto le scelte degli altri e sono contento che siamo tutti un po’ diversi.

58. Luca - 5/01/07 @ 22:08

Ah, volevo aggiungere che non mi fa affatto schifo nemmeno Emerald. Basta perderci 2 minuti per impostarlo con buon gusto.
Tutto sommato lo trovo più configurabile e adattabile di Metacity.

59. Xander - 5/01/07 @ 23:10

Non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire..

Si vede che ai più interessa mantenere 3 o 4 applicazioni che fanno lo stessa funzione..

Beryl sarà veloce, performante, personalizzabile.

é completamento svincolato da tutto, non integrato.

Ci mancherebbe anche che tra i vari settaggi non ha la possibilità di esser usato al minimo, o con buon gusto..

Per quello però non c’è bisogno di tutto il carrozzone che si porta dietro..

Chissà se ci si capirà mai..

Saluti.

60. Luca - 5/01/07 @ 23:46

Non c’è peggior presuntuoso di chi crede che quello che non serve a lui sia inutile

61. Xander - 6/01/07 @ 1:02

Come vuoi Luca, come vuoi.

“Mah? Che casino che fate!”

Questo l’ hai scritto tu.

Chi è il presuntuoso?!

Saluti.

62. LR - 6/01/07 @ 10:46

@Luca
Non c’è peggior presuntuoso di chi crede che quello che non serve a lui sia inutile

Per l’ennesima volta: la distinzione tra ciò che unisce cura per l’estetica e funzionalità e ciò che è puro orpello non è soggettiva. Il cubo è funzionale; le trasparenze e le ombre sono funzionali; anche l’effetto woobly può trovare una sua funzionalità. Ma la lampada di aladino, il fuoco mistico, la trasparenza del cubo sono puramente decorativi. Ora, ciò che è funzionale ha avuto finora origine in Compiz; gli orpelli per lo più in Beryl. Senza alcuna demonizzazione di ciò che è puramente esornativo, questa la situazione fino a oggi, almeno.

63. Marcello Cannarsa - 6/01/07 @ 11:50

Bigshot scrive:
innanzi tutto fluxbox o WM non sono meno potenti ma sono solo + leggeri.
e ti sei chiesto perchè le persone usino questi windwo manager minimalisti?

Scusa per l’espressione sbagliata; perchè sono utilizzabili su pc meno potenti e versatili. Inoltre facilitano la velocità di processi più pesanti, facilitano la velocità dei binari.

64. Marcello Cannarsa - 6/01/07 @ 11:51

…Certo, perchè o vogliono sfruttare tutta la potenza di calcolo magari con un’interfaccia scarna, oppure perchè vogliono eseguire le ultime versioni dei programmi su sistemi non proprio potentissimi e moderni!
Cannà?Capito???

Yes! Sono stato per poco connesso a internet!

65. Mywing - 6/01/07 @ 13:22

Possibile che sia l’unico a non aver mai provato ne Beryl ne Compiz? :(

66. Marcello Cannarsa - 6/01/07 @ 17:34

Chi non prova Beryl e Compiz si perde molto. Anche se per alcuni non gli interessano gli effetti 3d , Linux cmq se lo beve winzozz, Linux is better than Winzozz

67. Thunderstorm - 6/01/07 @ 19:10

A proposito di Lisnux is better… ;) Conoscete il sito http://www.whylinuxisbetter.net? Adesso ve lo potete godere in italiano! L’ho tradotto io ;P… Con tutto il rispetto per pollycoke, nessuna intenzione di spam… penso che vi interessi, però! :D

68. Thunderstorm - 6/01/07 @ 19:11

Ehm… “Lisnux” è un nuovo sistema operativo… Ok, ho sbagliato a digitare!!! :P

69. Alex - 8/01/07 @ 16:51

Non so se ci è capitato qualcun’altro, ma l’ultimo aggiornamento dai repo di trevinho alla versione 1.5 mi ha fatto sparire la possibilità di lanciare il configuratore.
Questo perchè è nato un altro pacchetto (scoperto per caso cercando “beryl” con synaptic) denominato beryl-settings-bindings, senza il quale il beryl-settings è inservibile e non è possibile lanciarlo.
Una volta installato il pacchetto in questione tutto va alla grande come descritto dal buon Felipe.
Ciauzzz

70. ra1n - 8/01/07 @ 17:06

Mi fiondo a metterlo su, dato che ho provato compiz e ne sono rimasto alquanto deluso, beryl funziona molto meglio, anche se si, ti devo dare ragione:
L’interfaccia di configurazione è un pastrocchio :-)

71. ra1n - 8/01/07 @ 19:13

lo sto usando ora, per il momento mi trovo discretamente, il settings manager resta sempre un casino, ma è molto stabile (forse piu di compiz, almeno qui)
Una nota per chi ha scarse prestazioni, succede pure a me, e mi succedeva anche con compiz, in particolar modo tvtime scatta parecchio, ma ho trovato la soluzione, e sta in xorg.conf:
ho aggiunto le seguenti opzioni nella sezione Screen (dove le mette nvidia-xconfig)
Option “Coolbits” “1″
Option “TripleBuffer” “true”

inoltre ho messo nella sessione extensions
Option “RENDER” “true”
Option “DAMAGE” “true”

(non sono sicuro che beryl faccia ancora uso di queste estensioni, ma nel dubbio…)

probabilmente è possibile usare nvidia-xconfig per aggiungere queste opzioni, ma non sono stato a cercare piu di tanto, date un occhio all’help (nvidia-xconfig -A)

NB
Queste cose le sto usando su una NVIDIA GeForce FX 5500 AGP (AthlonXP 2000+ e 512mb di ram) su altre schede potrebbero anche non funzionare

72. Simone - 8/01/07 @ 19:46

ciao a tutti, sto usando sia compiz sia beryl, questo per farmi un idea mia della differenza tra i 2 invece che prendermele precotte come in molti fanno. Ho un p4 @ 1.5Ghz e una nvidia 6200. Cosa posso dire?

Beryl: apparte che è “troppo configurabile” è un buon progetto e mi sembra che stiano lavorando nella giusta direzione, quella di rendere il loro progetto più razionale. Come prestazioni è inferiore rispetto a compiz. (sulla mia macchina). tende ad essere instabile.

Compiz: decisamente più leggero (+ fluido) e più razionale, fin troppo. Il “programmetto” per configurare compiz è quasi scarno. Qualche settaggio in più sarebbe gradito. Mancano dei plugin secondo me che beryl invece ha (trasparenze ad es). é più stabile rispetto a beryl.

Se un consiglio mio può servire a qualcosa io direi di fare una “fusione” anche parziale tra i due progetti. Il core di compiz e le funzionalita di beryl. Ad ogni modo complimenti a tutti i programmatori che lavorano ad entrambi i progetti.

73. Terry - 11/01/07 @ 14:32

“Cmq una catena di computer sta facendo un offerta di un pc amdx2 con ubuntu e beryl pre installato.”

Coooosaaaaaaaa???????????? E qual’è che vado a fargli i complimenti e a comprare un pc?

74. Paix - 15/01/07 @ 11:05

I miglioramenti apportati a beryl sono tanti e anche ottimi… il tutto gira perfetto e fluido… il nuovo configuratore (nn quello presente in quetsa rece ma la versione dopo) è perfetto… e il menu nella task che felipe tanto detesta (sara bello quello inverigolato e confusionale di compi… -.-)… sinceramente va piu che bene… tutte le opzioni necessarie per l’avvio a porta di mano subito!!
Ormai nn prendo neanche piu in considerazione compiz… mangare che crea solo confusione pochi parametri di scelta… insomma uno schifo sotto l’aspetto delle opzioni… per il resto devo dire che ormai mi va molto piu fluido beryl di compiz… quindi per quanto mi riguarda questo progetto potrebbero anche farlo morire…

75. LR - 15/01/07 @ 12:19

@Paix
… “inverigolato”? … “mangare”? Scusa, ma non capisco proprio…

76. Anonymous - 15/01/07 @ 19:00

sry… “manager” o se vuoi “configuratore”…

77. Brino - 18/01/07 @ 4:13

Mah, io avevo compiz, dopo ore di utilzzo del note, cominciava a dare squilibri e memory leak e perdita di framerate.
Ho installato Beryl e ora tutto vola…. nessun problema, nessuna perdita di framerate.
Questo su una 7900 gtx da 512 con dual core

78. Bondage SadoMaso? No: Beryl Settings Manager, ma siamo lì… « pollycoke :) - 23/01/07 @ 12:58

[...] Sciccherie, Beryl, Ergonomia, *Flame*. trackback Ho già segnalato in passato che con Beryl “ci siamo quasi“, nel senso che piano piano stanno cominciando a cercare di razionalizzare un po’ [...]

79. Mac 91 - 27/01/07 @ 14:02

Io non ho avuto scelta… Con la mia ati 9600 i driver open non volevano proprio andare. Quindi ora sono un felice utente beryl…

P.S. Nessun problemi di prestazioni

(commentando accetti implicitamente le Regole di pollycoke, leggile!)