jump to navigation

Adobe lavora all’integrazione tra WebKit e Cairo!

In Articoli, Guide e HowTo, Estetica, News e altre Sciccherie il 10/04/07 @ 13:54 , trackback

C’è sempre più attenzione attorno all’alternativa a gecko come motore di resa HTML per browser GNOME. Nel post “Mega patch (7MB) da Safari in GtkWebCore …compiliamo! [howto]” segnalavo come sia semplice già adesso avere un browser basato su WebKit, bene: ci sono buone novità ariguardo!

osadobe.png

Adobe è una delle grosse aziende ad aver adottato WebKit/KHTML nella propria linea di sviluppo, come segnalavo nel post “khtml Superstar: prima KDE, poi Apple, Nokia, ora Adobe“. Adesso, passando dalla teoria alla pratica, Adobe sta lavorando ad integrare il backend Cairo in WebKit.

Questo significa grandi novità nella nostra ricerca di un browser perfettamente integrato con il nostro desktop preferito, e ancora una volta un riconoscimento per una tecnologia nata all’interno della nostra comunità, KDE/KHTML, e dimostratasi abbastanza forte da trasformarsi in un piccolo standard per molte aziende.

[via: Hubert Figuiere]

Pagine forse correlate:

Commenti »

1. Steno - 10/04/07 @ 14:23

Scusate la ‘GNUranza, ma cosa ha che non và gecko ? Non è open source ? Non è un ottimo motore di render ?

2. Firefox3 per Ubuntu Feisty [repo] « pollycoke :) - 10/04/07 @ 14:25

[...] benissimo le motivazioni, ma preferisco pensare che possiamo essere “trattati meglio” e avere qualcosa che non ci faccia sentire utenti di seconda classe [...]

3. felipe - 10/04/07 @ 14:25

@Steno:
Niente che non vada, per carità (a parte la scarsa integrazione con GTK/GNOME e quella inesistente con Qt/KDE).

È bello avere alternative però :)

4. Neo - 10/04/07 @ 14:31

Queste sì che sono buone notizie! :D

5. ra1n - 10/04/07 @ 14:32

Senza contare che sta diventando un motore comune a parecchie piattaforme, è nato su linux/KDE come KHTML ed è stato usato come base per webkit di apple in safari, usato da nokia come base per i suoi browser ed ora sta tornando indietro in linux/GTK e ci sono anche piani per riportare indietro le modifiche fatte a khtml e usare anche in KDE webkit, meglio di così

6. Giorgio Caligni - 10/04/07 @ 14:48

Scusami Felipe, ma quando c’è di mezzo Adobe, non ce la faccio ad essere contento.

7. Steno - 10/04/07 @ 14:52

Non sò, forse mi sfugge qualcosa:

1. Firefox usa Gecko e non è integrato con GNOME (e a volte dà veramente fastidio lo ammetto)
2. Ephipany usa Gecko ed è integrato con GNOME

va bhè, se avete tempo e voglia spiegatemelo pure :)

8. Lazza - 10/04/07 @ 14:56

Steno… in effetti la cosa è un po’ oscura anche a me. Comunque ho letto di uno sviluppatore che sta lavorando per rendere i controlli di Firefox 3 nativi per le gtk…

9. Dirty Joker - 10/04/07 @ 14:59

@felipe

Beh cose che non vanno in Gecko ce ne sono, e non poche.

Prima di tutto il mancato supporto agli standard web, la mancata interoperabilità con l’OS (forse dovuta al suo essere multipiattaforam) e una pesantezza incredibile che non poche volte lo fa mettere dietro a Opera e IE.

In fondo diamine, il motore porta ancora dietro di se istanze di Netscape Navigator!!!

Il mio sogno è che rilascino il codice di Opera sotto GPL…
ahhhh… i sogni….

10. AC - 10/04/07 @ 14:59

motore di rendering velocissimo + libreria grafica pachidermica = ?

:-/

11. ra1n - 10/04/07 @ 15:01

@Dirty Joker
Veramente gecko è abbastanza aderente agli standard, molto più di opera se vogliamo, per il resto sono daccordo con te, si porta dietro parecchio codice legacy

12. McKenzie - 10/04/07 @ 15:13

@Steno

Una cosa è il motore di rendering, un’altra l’interfaccia grafica.
Gecko è il motore di rendering delle pagine web non usa le gtk ed è utilizzato sia da epiphany che da firefox.
L’interfaccia grafica è invece la parte dei menu, delle opzioni, insomma di tutto quello che non è la pagina web

Quindi:
Epiphany usa gecko + interfaccia grafica gtk
Firefox usa gecko + interfaccia grafica propria (che assomiglia lontanamente alle gtk ma non è gtk)

13. sirus - 10/04/07 @ 15:16

Invece non ci sono dubbi sul fatto che WebKit/KHTML sia il più aderente in assoluto agli standard, in più è persino più veloce di Gecko.
Epiphay/WebKit mi piacerebbe moltissimo come ho già detto in passato. :D

14. Alex - 10/04/07 @ 15:26

Il mio sogno (o per qualcuno, incubo) sarebbe il motore di rendering KHTML in Firefox.
KHTML è davvero qualcosa di fantastico (sia per aderenza agli standard che per velocità) e le estensioni di Firefox sono un’altra cosa davvero fantastica ed irrinunciabile.
Avere le due cose assieme, a prescindere dalla GUI utilizzata (basata su gtk, piuttosto che su QT, piuttosto che su…), sarebbe una vera goduria. Sarebbe il browser “definitivo” e perfetto.

Magari un “fork” alla beryl che tiene aggiornati i codici dei due software mettendoli soltanto assieme… (sbav sbav…)

15. Henryx - 10/04/07 @ 15:30

@ra1n:

Opera 9 ha superato gli ACID test da parecchio (cosi` come, prima di lui, li hanno superati prima Safari e poi Konqueror); Gecko li ha superati solo nella versione in sviluppo

Enrico

16. ubuntista wannabe - 10/04/07 @ 15:41

A quando Photoshop e Lightroom su Ubuntu??

17. infamous - 10/04/07 @ 17:06

e premiere pro ://

18. SleepingCreep - 10/04/07 @ 17:10

Già, premiere pro o comunque qualcosa di decente per l’elaborazione video ;_;

19. riva.dani - 10/04/07 @ 17:39

Ma essendo Firefox software libero, forse varrebbe la pena di realizzare un fork o un clone del browser Mozilla basato però su WebKit… Oppure sono io che non capisco una mazza?

PS: Le due risposte sono compatibili. =D

20. ShinjiLeery - 10/04/07 @ 18:23

Per quanto io sia un supporter dei programmi opensource come gimp o nvu devo dire che photoshop o dreamweaver (per non parlare di flash) sarebbero davvero una cosa buona per linux… E questo Adobe dovrebbe capirlo il più in fretta possibile…

Secondo me si dovrebbe dare il massimo della scelta possibile agli utenti, si vuole usare gimp, benissimo. Si vuole usare un programma proprietario… benissimo lo stesso. Questa è concorrenza seria…

21. Daniele - 10/04/07 @ 18:38

L’ennesima dispersione di risorse e sforzi del mondo open… mah…

22. unwiredbrain - 10/04/07 @ 18:38

E Traktor…

23. NoWhereMan - 10/04/07 @ 19:03

ecceziomeravibèllo. Quando aprono flash? No, non actionscript, il player, proprio.

24. Daniele DM - 10/04/07 @ 20:12

Bah…. secondo me… allo stato attuale, che gecko non aderisca in pieno agli standard è stata anche una salvezza, molti siti infatti, ancora ottimizzati per ie non sono per nulla fruibili da safari, il primo che mi viene in mente, giusto come esempio, è la parte ecommerce di telia.dk, (OT: mi trovo in danimarca al momento, e dovevo ricaricare il tel). Quindi credo che sia stato il primo motivo per cui gli sviluppatori non abbiano impegnato grossi sforzi su questo campo…
Per quanto mi riguarda, khtml non mi piace (forse perchè non mi piace konqueror), webkit + epifany potrebbe esser interessante… ma si parla sempre di soluzioni per pochi, ormai firefox è un nome, anche chi di open source non sa nulla lo conosce, e molte volte lo usa al posto di ie perchè più veloce, sicuro, divertente, estendibile….

25. ilgufo - 10/04/07 @ 20:50

@Alex: un firefox che usa le KHTML non sarebbe piu’ compatibile con le estensioni di FF originario credo :P

26. biancospino - 10/04/07 @ 23:53

La vera conquista sarebbe:
WebKit + Ephipany + estensioni di FF scritte in Python…

27. Xander - 11/04/07 @ 18:20

@ 16/17/18 ed, in parte, 20: Perchè non lo chiediamo in qualche forum Adobe quando pensano di sviluppare software per Linux?

28. Waxblood - 11/04/07 @ 21:53

Firefox è lento perhè è molto basato su Javascript, e il motore che lo gestisce, SpiderMonkey, è orrendamente inefficiente : andate a guardare questa interessante classifica di compilatori e cercate SpiderMonkey - guardate in basso - molto in basso - è l’ultimo
http://shootout.alioth.debian.org/gp4/benchmark.php?test=all&lang=all&calc=Calculate&xfullcpu=1&xmem=1&xloc=0&binarytrees=1&chameneos=1&message=1&fannkuch=1&fasta=1&knucleotide=1&mandelbrot=1&meteor=0&nbody=1&nsieve=1&nsievebits=1&partialsums=1&pidigits=1&recursive=1®exdna=1&revcomp=1&spectralnorm=1&hello=0&sumcol=1

Comunque ci sono buone notizie. Adobe, che dispone di un veloce motore per il suo ActionScript di Flash, ha deciso di rilasciarlo come open source e il tutto verrà integrato nelle versioni di FireFox successive alla 3, sotto il nome di Tamarin. Ma che c’entra ActionScript con JavaScript? Provengono tutteddue dallo stesso linguaggio radice standardizzato EcmaScript, perciò il JavaScript di FireFox andrà MOLTO più veloce di prima. Contenti?

in parte tratto da (in inglese): http://hecker.org/mozilla/adobe-mozilla-and-tamarin

29. Jeby - 11/04/07 @ 22:23

Gecko passa l’acid2 test solo nella versione con Cairo… o sbaglio?

30. felipe - 11/04/07 @ 22:37

@Waxblood:
https://pollycoke.net/2006/11/08/adobe-regala-a-mozilla-il-suo-action-script-flash-director/

31. Treviño - 14/04/07 @ 12:27

Beh, più che problemi di integrazione con i DE che non dipendono assolutamente dall’engine html, il vantaggio potrebbe essere quello di avere qualcosa di meglio di geko che attualmente non è esattamente il massimo (vedi form, disegni “complessi” che solo a partire da ff 3.0 useranno cairo…)

32. Anonymous - 15/04/07 @ 14:39

la vera figata è safari e tutto quello che ci sta attorno portato su linux. ma non accadrà mai..

33. Raldo - 13/10/07 @ 18:33

Nei repo Debian c’è il precompilato epiphany-webkit

(commentando accetti implicitamente le Regole di pollycoke, leggile!)