jump to navigation

Il nuovo lettore di CD per KDE 4

In Ergonomia, Estetica, News il 7/02/08 @ 10:54 trackback

Ho sempre pensato al lettore di CD di KDE come esempio di mostruosità, ecco come appare attualmente (ebbene sì, ascolto i Sepultura):

kscd.jpg

Nel passaggio da KDE 3 a KDE 4 al momento non ha guadagnato una nuova interfaccia, ma le cose stanno cambiando in meglio, anche se non al meglio.

Ecco presentata una bozza (BOZZA) di un’idea dell’approssimazione del progetto di un tentativo non ufficiale di studiare un prototipo di come potrebbe apparire grosso modo la nuova presunta interfaccia di KsCD:

newkscd.jpg
Non temete: le icone saranno cambiate con quelle standard Oxygen

Questa BOZZA è indubbiamente meglio, molto meglio. Ovviamente è stato messo bene in chiaro che quella che vedete è in gran parte una SVG temporanea che lascia intendere come sarà strutturata l’applicazione, ma non ancora esattamente come apparirà. Ci saranno ovviamente pulsanti standard con colori Oxygen al posto di quelle cose temporanee fluorescenti ;)

In realtà però, pur dando il benvenuto alla nuova interfaccia, la prima cosa che ho fatto è stata chiedere ad Aaron il senso di avere ancora KsCD. Ho sempre pensato che KsCD ci avrebbe salutati per andare nel paradiso delle applicazioni e che Juk (cfr “Juk4: il lettore audio per KDE4“) sarebbe stato esteso con la funzionalità di lettura CD.


Pagine forse correlate:

Etichette: , , ,

Commenti »

1. MaraMax - 7/02/08 @ 11:09

Cmq non sembra un grosso problema, visto che da quando Amarok può farlo (riprodurre CD Audio) penso pochi abbiano continuato ad usare KsCD (distribuzioni come Kubuntu lo ignorano da…da quanto?).

Speriamo però che il nuovo Amarok non tardi troppo (scusate il tono, ma sembra che tutti sviluppatori della galassia KDE4 si siano accordati per tardare il più possibile…).

2. orchideo - 7/02/08 @ 11:25

muhaaaaaaaaa W i Sepultura!

3. Marco - 7/02/08 @ 11:27

REFUSE/RESIST!!

and now Cavalera Conspiracy :-)

4. Marco - 7/02/08 @ 11:27

Eccolo qua, un’altro software che conserverà solo le funzionalità principali e eliminerà gli extra (filosofia Gnome).
Sempre più convinto di restare a vita con Kde 3.x.

5. Murdock - 7/02/08 @ 11:28

Preferisco come era prima (combobox a parte)

6. Riccardo Iaconelli - 7/02/08 @ 11:35

nonono, perché togliere funzionalità?
nessuno lo vuol fare!

7. gmlion - 7/02/08 @ 11:41

La nuova versione Kscd non mi piace per niente, secondo me questa nuova versione ha delle icone sbagliate e non mi piacciono i colori, e poi non è neppure in grado di rilevare il titolo del brano e l’autore.
bocciato, questo nuovo lettore rende linux più brutto.

hihih scherzo…

8. fabiodm - 7/02/08 @ 11:41

Domanda sul topic audio:
a qualcuno di voi è capitato che juk4 non riesca a riprodurre i file mp3? C’è qualche configurazione particolare da fare su phonon?
Per chiarire: con Totem i file vengono riprodotti e l’audio di avvio e chiusura della sessione si sente.
Ciao e grazie

9. Omen - 7/02/08 @ 11:46

No, dai, io ho sempre usato kde come DE, m è indubbio, ci sono applicazioni che sono semplicemente inguardabili, magari utili, ma davvero inutilizzabili…fanno venire tristezza, e Kscd è una di quelle.. Sinceramente anche la nuova non mi piace, ma è una bozza, quindi si vedrà, anche se in effetti non ha alcuna utilità.. Mi sembra che stiano facendo le cose a metà, tagliare applicazioni, ma non tutte… Felì, pensaci tu a farglielo notare!!!
(anche a questo serve lo spirito di collaborazione, cioè critica costruttiva, non distruttiva)

10. 2dVisio - 7/02/08 @ 12:10

Preferisco di gran lunga il primo… Assomiglia più o meno al vecchio lettore CD della Kenwood che mi sarebbe piaciuto avere da piccolo. Ovviamente de gustibus…

11. magx - 7/02/08 @ 12:13

Ma davvero usate un lettore di cd da computer?
Io lo uso solo per mettere la musica in flac, e farmi la iso dei dvd.
Poi ascolto/vedo in streaming.

Comunque rimando alla 4.1la prova di KDE4, e sul fiammante Sony VGN-FZ11S corre UbuntuStudio, ma a casa Gentoo domina in tre diversi gusti (Desktop Multimediale "spinto" con KDE 3.5.x, HTPC con freevo, e mediaserver da 4 TB) oguna strettamente personalizzata su l’hw a disposizione.

A pensarci bene sto usando lo Gnome di ubuntstudio per abituarmi a KDE 4 !

12. Xander - 7/02/08 @ 12:36

Mai compreso ’ste interfacce pro-realtà in schermi non touch. A che servono, a cercar di rendere familiare qualcosa che familiare non è? E’ un computer, non un videoregistratore/autoradio/lettore CD/DVD.
A ’sto punto meglio la prima con una bella ripulita.

13. devastator - 7/02/08 @ 12:41

molto Kenwood.. mi piace!

14. Luca "elle.uca" Ferretti - 7/02/08 @ 12:59

Stupendo!!!!! Il controllo volume a potenziometro/manopolone tipo Quicktime dei tempi andati!

Erano 10 anni che non vedevo una ca##ata del genere.

15. Ubuntu World » Nuovo Lettore CD per KDE 4 - 7/02/08 @ 13:11

[...] Leggi il resto su Pollycoke.net [...]

16. claudio - 7/02/08 @ 13:20

ma nel team di kde sanno cosa sono padding e margin?
zio cristo, in tutti i programmi è sempre tutto attaccato e allineato alla cazzo.

non ci siamo proprio.

per non parlare dell’ottimo gusto per le interfacce.
uau.

17. Matiee - 7/02/08 @ 13:28

Sì, Ma il programma così sensato di semplificare/razionalizzare il desktop?
Mi riferisco alla scelta sensatissima di condensare Kedit/Kwrite/Kate in un solo programma…

A che diavolo serve un LETTORE CD? Juk e Amarok non bastano???

Spreco di tempo e risorse: bocciato. :(

18. Manu T - 7/02/08 @ 13:33

ehm… domanda che non c’entra con il post:
Felipe che plugin usi per far aprire le immagini in una finestra sopra la pagina?

19. michele - 7/02/08 @ 13:54

No, la bozza è tremenda. La peggior cosa che si possa fare disegnando un’interfaccia utente per un proramma è copiare un oggetto reale.

20. Ottimista - 7/02/08 @ 14:02

IMHO le QT4 sono TROPPO POTENTI
per essere gestite da mente umana

21. @Ste - 7/02/08 @ 14:20

quoto Matiee: ma chi ha ancora bisogno di un software che faccia solo da lettore CD?
quando vedo perdere tempo dietro questi progetti mi sembra veramente che il team KDE non abbia un vero leader con poteri decisionali, ma che si muova come una meteora impazzita preso dall’entusiasmo del "riscriviamo tutto"

22. ciko - 7/02/08 @ 14:27

brrr… orribile….

il powerdvd dei poveri… molto meglio quello precedente, anche senza refactoring…

> Questa BOZZA è indubbiamente meglio,

degustibus, ma la parola "indubbiamente" non la userei….

23. Irruenza - 7/02/08 @ 14:39

certo che siamo proprio tutti uguali:
un branco di (ex, dipende dall’età) metallari, smanettoni e sballoni!

24. Anonimo - 7/02/08 @ 15:13

meglio del precedente a mio avviso.
Forse l’idea del non integrare juk/kscd nasce per non appesantire la ram:
Kscd "pesa" meno di juk.
Dall’altra mano…spreco di risorse :(

25. Matiee - 7/02/08 @ 15:18

@ 24. Anonimous

Forse.
Ma immagini bene che su una scelta del genere potrebbe polemizzare molto a lungo…

26. neoex - 7/02/08 @ 16:01

Se prima era bruttino, ora è inguardabile. E non mi riferisco certo ai colori o alle curve mal disegnate.

"Non temete: le icone saranno cambiate con quelle standard Oxygen"
Be’, sì, meglio che l’obrobrio presente nella bozza; peccato che comunque neanche le icone oxygen per i tasti play/pause/ecc siano integrate con le altre.
Spero che entro kde 4.1 riescano a creare un iconset consistente. (cimi, aiutaci!)

27. Don - 7/02/08 @ 16:05

Perchè non fanno una cosa più furba: si rinchiudono dentro un mediaworld e si ispirano in quanto a design a dei lettori cd fatti come si deve.

28. shaggy - 7/02/08 @ 17:04

ho reinstallato oggi kde4 per la quinta o sesta volta…
tramite aptitude perchè non ho voglia di stare appresso a mille problemi di compilazione…
morale? NON MI FUNZIONA NESSUNA SHORTCUT!! :@

29. tosky - 7/02/08 @ 17:25

Forse non è chiara una cosa: non c’è nessun tempo sprecato. Questa versione di kscd è un ramo di sviluppo portato avanti INDIPENDENTEMENTE dal core del team KDE (che detto così sembra un blocco unico, uniforme e massiccio, cosa quanto più lontana possibile dalla realtà) da un gruppo di studenti francesi (cercare ISI e KDE in giro). Punto. Nessuno ha "tramato" per non integrare le funzioni di cd audio in juk.
Quindi: qualcuno sta realizzando una versione di kscd migliore di quella presente in trunk (in molti aspetti – come codice, come gestibilità, ecc – al di la’ dell’aspetto grafico corrente, perché se è vero che è gestibile via skin, allora può essere stravolto totalmente), allora perché non sostituirla, intanto?

Da notara anche che degli studenti coinvolti lo scorso anno (in umbrello e kplato) alcuni (pochi, ma meglio di niente!) sono diventati poi sviluppatori attivi anche in altri progetti, e stanno svolgendo il compito di "punti di riferimento" per i colleghi più giovani. Questo è un grande risultato!

30. Don - 7/02/08 @ 17:38

scusate OT
@23
viva il metal!! (ex metallaro)

31. orchideo - 7/02/08 @ 18:21

ma chi cavolo l’ha mai usato sto programma? mah

32. mcmax - 7/02/08 @ 18:29

Ma insomma un po di fantasia la musica con le orecchie, i tasti con le dita, e i brani con la vista. Tre sensi importanti di cui questo ne violenta almeno due. Ma tra gli sviluppatori nessuno che abbia dei sogni delle visoni che abbia un IPOD in mano per capire che sta roba e un po antica.

33. Alx - 7/02/08 @ 18:58

Sinceramente KsCD spero che resti. Uso tutte le applicazioni kde possibili e immaginabili, ma sul multimedia, non mi piace niente. Sopporto Kaffeine, odio Amarok, sono indifferente a Juk, e uso xmms. L’idea di aprire un applicazione che occupa 20 mega di ram e che aggiorna ogni volta un database, per far partire un cd, mi fa arrabbiare moltissimo.

Alx

34. Massimiliano - 7/02/08 @ 19:32

Come al solito Apple è molto più avanti: loro il CD l’hanno levato del tutto! :-)

35. Lordkhain - 7/02/08 @ 19:53

A Felì, te la posso dire una cosa in confidenza?? A me sto "modellino approssimativo" della nuova versione sembra proprio una schifezza… E’ molto più elegante la versione attuale (Sepultura compresi)!!!!
Sarà che queste applicazioni dalla forma così "digitale ed evoluta" non mi sono mai piaciute…

Bella!

36. DnaX - 7/02/08 @ 19:59

Appunto è questa non configurabilità che mi da noia… si, ganzo Nepomuk e company, ma se non mi interessa? Inoltre perché bisogna sempre usare i widget si sistema? un applicazione con Winamp skinnabile è orrore?

Inoltre sono d’accordo con chi afferma la ridondanza di applicazioni, non è possibile integrare la funzioni ascolta CD in Yuk?

37. neoex - 7/02/08 @ 20:43

@DnaX: e finire come gli utenti windows, ormai abituati all’uso di GUI assolutamente inconsistenti tra loro?

38. DnaX - 7/02/08 @ 21:02

@neox: Per le applicazioni multimediali posso sopportare questa inconsistenza, per esempio in Amarok mi avrebbe fatto piacere i pulsanti di controllo in cima non a pulsante… vabbè tutti i gusti sono gusti…

39. belze - 8/02/08 @ 10:29

benchè nell’universo musicale ci sia sicuramente di meglio qualitativamente rispetto ai Sepultura, hai la mia più totale solidarietà…MAX È UN MITO!

40. JosephK - 28/01/09 @ 17:01

a parte l’inutilità di una tale applicazione ad-hoc quando si offre al contempo uno strumento come juk (che alla 4.2 NON legge i cd)
una veste grafica d’una bruttezza simile non s’è mai vista.
e quando disabilito le skin, l’intero programma se ne va senza nemmeno salutare