jump to navigation

Sull’aspetto delle applicazioni GNOME in KDE 4. Seconda parte

In Articoli, Guide e HowTo, Facili, o quasi :) il 9/02/08 @ 10:35 trackback

mattone.jpgNon troppo tempo fa avevo scritto come “Sistemare l’aspetto delle applicazioni GNOME in KDE 4“, utilizzando il comodo “gnome-settings-daemon” che si prende cura di impostare un gran numero di piccole preferenze in uso per GNOME, tra cui anche il tema delle applicazioni GTK+.

Come mi avete fatto notare in molti, questo approccio non va benissimo in tutti i casi. Ad esempio non è proponibile a chi non ha GNOME installato, oppure a chi vuole risparmiare RAM o semplicemente non sprecare risorse a vanvera. Beh c’è una soluzione più semplice, che consiste nel creare un file di configurazione per le gtk e posizionarlo in un posto accessibile solo a KDE 4, per non intralciare in nessun modo GNOME, e c’è anche un’interfaccia grafica per farlo.

Ho deciso di abbandonare anche io il sistema precedente (e infatti aggiorno quella guida per puntare a questa), pur avendo installato GNOME, è che gds imposta un po’ troppe opzioni oltre al tema delle applicazioni. Me ne sono reso conto facendo degli esperimenti con Compiz e KDE: per un attimo ho visto lo sfondo del desktop di GNOME sotto quello di KDE! Lì ho capito che doveva andare via :D
Bene, tornando a noi. Il file di configurazione si chiama, come noto a chi ha un po’ di dimestichezza con le applicazioni GTK+, gtkrc-2.0, ed è simile a quello che normalmente GNOME (e ogni app GTK+) cerca nella home utente per impostare alcune variabili, tra cui principalmente il tema grafico e i caratteri da utilizzare.

In KDE 4 (come già in precedenza) è possibile definire un file del genere, posizionarlo in ~/.kde4/share/config e aspettarsi che le applicazioni GTK+ lo leggano, ma solo quando sono lanciate all’interno di una sessione KDE 4 e quindi senza intralciarne o modificarne il normale comportamento. Questo avviene perché KDE imposta variabili ad hoc tipo: “GTK2_RC_FILES” e “GTK_RC_FILES”.

Adesso che sapete tutta la filosofia ecco come appare il mio ~/.kde4/share/config/gtkrc-2.0:

include "/usr/share/themes/Clearlooks/gtk-2.0/gtkrc"
include "/home/felipe/.themes/Clearlooks/gtk-2.0/gtkrc"
style "user-font"
{ font_name="Liberation Sans 9  " }
widget_class "*" style "user-font"
gtk-theme-name="Clearlooks"
gtk-font-name="Liberation Sans 9  "

Tema Clearlooks, caratteri Liberation Sans (ma non usatelo per i caratteri a larghezza fissa, quelli per la console, per intenderci). Tutto il resto, e cioè principalmente lo schema di colori, sarà preso dalle impostazioni di KDE 4.

Se non volete creare manualmente quel file, e ne avete tutto il diritto, sappiate che esiste una piccola applicazione che lo fa al posto vostro. Si chiama in maniera sorprendentemente creativa: gtk-kde4 (grazie Aenima e gli altri che l’hanno segnalata!) e fa il suo dovere quasi per bene. Eccone una schermata:

gtk-kde4.jpg

“Quasi per bene”? Beh sì, ho dovuto sistemare manualmente le impostazioni relative ai caratteri in uso, perché gtk-kde4 non apportava le giuste modifiche. Provate anche voi a  personalizzare il file: non ci sono controindicazioni (al limite basta eliminarlo) e potreste imparare due o tre cose di come funzionano temi per le GTK+.

Una volta scaricato il pacchetto, che viene distribuito anche come precompilato, basta scompattarlo, dargli permessi d’esecuzione e avviarlo (anche senza “installarlo”) per scegliere il tema. Sconsiglio caldamente di usare il tema GTK+ sviluppato dall’autore di gtk-kde4, perché si basa sull’imitazione di una vecchissima versione di Oxygen. Scegliete Clearlooks o qualcosa di ugualmente neutro e sarete a posto ;)

Buon divertimento

Condividi questo articolo:

  • FriendFeed 
  • TwitThis 
  • Facebook 
  • Badzu 
  • LinkedIn 
  • Google 
  • del.icio.us 
  • Wikio IT 
  • DiggIta 
  • Technotizie 
  • OKNotizie 

Pagine forse correlate:

Etichette: , , , ,

Commenti »

1. Sistemare l’aspetto delle applicazioni GNOME in KDE 4 « pollycoke :) - 9/02/08 @ 10:38

[...] 14/01/08: migliorato il file .desktop, che impediva di chiudere la sessione KDE ;) GNOME Settings Daemon imposta tutta una serie di variabili e configurazioni abbastanza esose e ovviamente dipendenti da GNOME. Se non avete GNOME installato, se avete a cuore il consumo di risorse del vostro PC e volete evitarne lo spreco, vi consiglio di seguire invece la guida “Sull’aspetto delle applicazioni GNOME in KDE 4. Seconda parte“. [...]

2. zakk - 9/02/08 @ 10:41

io invece consiglio di installare QTCurve. E’ un tema per GTK e QT che dà un aspetto unico alle applicazioni (senza avere Oxygen e Clearlooks che non c’entrano niente l’uno con l’altro). Esiste anche per KDE4.

3. bricke - 9/02/08 @ 10:56

Si ma così vanifichi il lavoro fatto per oxygen…

4. orchideo - 9/02/08 @ 11:18

ora sì che che si ragiona!

5. lelec - 9/02/08 @ 13:01

a me dopo l’ultimo aggiornamento di kde4 quel file e’ già presente, le cose mi sembrano migliorate ma non come da kde3 eseguire applicazioni gtk.
credo sia stato inserito da kde 4.01
comunque non so come editarlo per migliorare le cose e’ molto diverso da quello

6. Maza - 9/02/08 @ 14:19

Perfetto questa va a meraviglia… Grande felipe ;D

7. reia2k - 9/02/08 @ 14:44

Mettiamo che uno invece si trovi nella situazione opposta: gnome di default
e alcune applicazioni kde. Come ne modifico il tema/stile/colore/icone senza
avere il kontrol? Tornando invece alla situazione precedente, come modifico
anche qui l’icon set a cui fanno riferimento le applicazioni gnome? Grazie!

8. gommosgol - 9/02/08 @ 18:53

Inutile, non va in alcun modo. Solo aggiungendo GTK2_RC_FILES=/usr/share/themes/Clearlooks/gtk-2.0/gtkrc prima di ogni comando…..

9. Shiba - 10/02/08 @ 10:09

Riprendo il commento di reia2k:
a me inoltre servirebbe dare un look decente ai font, su gnome ho il subpixel attivato, ma non so come attivarlo anche per le qt4 (che rimangono in scala di grigi).

10. Paolinux - 10/02/08 @ 14:47

@ zakk
Anche io utilizzo il tema QTcurve per le applicazioni GTK, e devo dire che è davvero meraviglioso !

11. myway - 11/02/08 @ 1:18

io dopo aver avuto casini con gnome-settings-manager mi sono semplicemente preso la briga di copiare un gtkrc-2.0 qualsiasi (praticamente clearlooks con 2 righe in più per impostare i font), piazzarlo in .kde4/share/config con un piccolo puntino davanti (perchè, non so se capita solo a me, ma i due files gtkrc e gtkrc-2.0 venivano sistematicamente sovrascritti a ogni nuova sessione di kde4) e aggiungere la riga" export GTK2_RC_FILES=$KDEHOME/share/config/.gtkrc-2.0" in /usr/local/bin/kdesvn-start
ta-da! tutto risolto (e gnome non ne sa niente! :P).

12. Anonymous - 11/02/08 @ 3:19

Mmm… alla fine ho brutalmente installato kcontrol e amen :-)

13. Churli - 14/02/08 @ 21:33

Complimenti Felipe, funziona tutto a dovere! (al contrario della precedente quida)

14. ?? ???? ???? ?????? ??? Gnome ?? KDE 4 | Ubuntu Blog - 14/03/08 @ 20:31

[...] : pollycoke.net ????? [...]

15. Danilo - 10/04/08 @ 16:13

Ciao a tutti,
ma solo io ho provato ad usare il pacchetto gtk-qt-engine-kde4 fornito nei repo universe di kubuntu hardy?

L’ho installato con un semplice "apt-get install" e poi in
Impostazioni di sistema –> Aspetto
ho trovato due sezioni in cui è possibile impostare l’aspetto delle applicazioni gtk.

Devo dire che l’integrazione ha ancora qualche difetto, ma nel complesso promette bene.

16. Migliorare l’aspetto delle applicazioni GTK sotto KDE. » Ultima frontiera - 4/06/08 @ 20:53

[...] una panoramica vi consiglio di dare uno sguardo ai “tips and tricks” di magowiz e a questo post di Pollycoke. In questo post considererò quella che per me è la soluzione migliore: GTK-Qt Theme [...]

17. Integrare le applicazioni di GNOME in KDE4 | FilippoAmaduzzi.com - 3/12/08 @ 11:29

[...] guida (ispirata a quella di pollycoke) mostra come è possibile ottenere l’aspetto delle applicazioni Gnome scritte in gtk+ come [...]

(commentando accetti implicitamente le Regole di pollycoke, leggile!)