jump to navigation

Il telefoninux passa a Qtopia! (+ demo flash)

In News il 20/05/08 @ 11:44 trackback

OpenMoko Neo 1973Aveva ragione Augu: dopo “Il nuovo pornografico Krunner per KDE 4.1” questa è la seconda straordinaria notizia di oggi. Il “telefoninux” passa a Qtopia!

Il FIC Neo 1973 ha ricevuto un aggiornamento software che mi interessa parecchio, visto che tempo fa (cfr “Passo a KDE4 …ma voi non imitatemi ;)“) ho apparentemente compiuto una mossa controcorrente e pure un po’ affrettata, che ha alienato gran parte dei vecchi lettori appassionati di GNOME (come sono io tuttora, ci tengo a dirlo!). Pare che le cose comincino a mettersi al loro posto ;)

Uno dei miei ultimi dubbi nei confronti del “telefoninux” era la sua tristissima interfaccia che mescolava matchbox come window manager e applicazioni GTK+. Verrà rimpiazzata.

Non mi dilungo sui motivi per cui non sono mai stato convinto della bontà della vecchia interfaccia (cfr “Nuovo tema per il telefoninux… Beh almeno è più leggero -.-“), anche perché non l’ho mai provata su un telefoninux e posso giudicare esclusivamente dalle prove che ho compiuto grazie all’emulatore di telefoninux e in minor misura dalle schermate sempre aggiornate che si vedono spesso in rete. Dico solo che gli stessi sviluppatori hanno espresso scetticismo sulle sue reali possibilità… preciso anche che continuo a sostenere GNOME eccetera eccetera ;)

Beh il comunicato riporta che l’aggiornamento software riguarda i seguenti cambiamenti:

Enlightenment + Qtopia insomma. Su E non ho molto da aggiungere, se non la speranza che venga reso più innocuo e invisibile possibile: spero che la nuova versione non debba presentare cose come quegli aborti di finestre di dialogo su un telefono (!). Le applicazioni GTK+ continueranno ad essere supportate, si chiarisce nel comunicato.

Quella di passare a Qtopia invece è una grossissima decisione, condivisibile per tanti motivi, tecnici e non. Se volete, qualche tempo fa avevo segnalato un video di Qtopia su telefoninux: “Qt 4.4 demo sul telefoninux“. Se avete Flash (chi non lo ha?) potete già perfino “giocare” con una specie di simulatore di interfaccia Qtopia, ovviamente limitato e indicativo, ma a suo modo divertente:

Poi pensate, adesso Trolltech (e quindi appunto Qtopia) è proprietà di Nokia, azienda che tra le altre cose si è premurata di assicurare il valore degli accordi presi con la comunità open source (cfr “Nokia compra Trolltech“).

Questo mi fa riconsiderare la possibilità di un futuro acquisto


Condividi questo articolo:

  • TwitThis 
  • FriendFeed 
  • Facebook 
  • Badzu 
  • LinkedIn 
  • Google 
  • del.icio.us 
  • Wikio IT 
  • DiggIta 
  • Technotizie 
  • OKNotizie 

Pagine forse correlate:


Commenti »

1. Sythenast - 20/05/08 @ 11:55

EEEK!?!? Beh, io non mi sento ottimista come te… dopo l’interfaccia Sugar dell’OLPC adesso anche un altro dei progetti che avevano fatto tanto bene (e pubblicità) al free software perde la sua piattaforma più importante (e unica al momento). Ok, anche QTopia è un progetto open, ma non so quanto fidarmi di Nokia.

Che fine farà adesso OpenMoko? (e Sugar? E fra un po’ anche lo Xandros dell’EEE?)

2. fausto - 20/05/08 @ 11:59

Penso che la prossima versione sarà il mio prossimo telefono…sperando ci sia almeno il supporto all’umts e un design esterno migliorato (la saponetta non mi dispiace, ma un tocco di design in più non guasterebbe). Qualcuno sa per quando sarà prevista la prossima? Il prossimo anno?

3. felipe - 20/05/08 @ 12:00

@Sythenast:
È proprio il team di OpenMoko, come appunto scritto nel comunicato, ad aver deciso di passare a Qtopia, per motivi tecnici e nel rispetto del libero arbitrio e del free software. Amen :D

Sugar e Xandros francamente non mi interessano nemmeno un po’. Anzi beh, se Sugar fallisce un po’ mi spiace, soprattutto per l’iniziativa che c’è dietro, ma ad ogni modo OpenMoko ha fatto la sua scelta e io mi sento di condividere appieno :)

4. Michele Renda - 20/05/08 @ 12:36

Penso sia difficile prende il frutto del loro lavoro, e riscriverlo da capo. Ma se hanno deciso di far questo vuol dire che ci devono essere delle valide ragioni. E questi ragazzi sembrano che sappiano quello che fanno.

Complimenti per il loro coraggio ! :)

5. Marco Barisione - 20/05/08 @ 12:40

Non essere così ottimista sul comprare un OpenMoko, i cambi di stack sono continui e fatti per incapacità di scegliere definitivamente qualcosa. Non è una questione di QT vs. GTK vs. Enlightenment, l’importante sarebbe scegliere qualcosa e punto.

Come prova ecco lo stack software della settimana: http://wiki.openmoko.org/wiki/Image:Software1.jpg con tutti i componenti possibili e immaginabili messi rigorosamente a caso.

6. Innovazione - 20/05/08 @ 13:03

La scelta può essere condivisibile,
ma non venitemi a dire che il FreeRunner uscirà PER IL GRANDE PUBBLICO prima di Natale:
come dicono loro sono in
"very early alpha release".

Mi sembra obbligatorio a questo punto riconsiderare anche l’hardware:
e’ ora di infilarci umts e fotocamera.

7. Matiee - 20/05/08 @ 13:13

Scusate, io non ho proprio capito che fine ha fatto Openmoko Linux (e non intendo il progetto Openmoko: intendo il sistema operativo che FIC stava sviluppando)…

E’ stato riconosciuto come fallimentare e dunque è morto per lasciare spazio a qualcos’altro?

Oppure è stato messo da parte perchè il freerunner deve essere lanciato sul mercato, ma il Sistema operativo non è ancora abbastanza maturo?

Oppure si è evoluto per inglobare parte della tecnologia di Enlightenment e di Qtopia, ma sotto sotto è sempre Openmoko Linux?

8. Matiee - 20/05/08 @ 13:16

@ 6. Innovazione

L’UMTS si può stare, ma ormai per il Freerunner è tardi, a meno di non rinviare il lancio di ancora un anno o anche di più.

MA CHE NON SI AZZARDINO MAI A INCLUDERE UNA FOTOCAMERA!!!

9. Hire - 20/05/08 @ 14:59

@ 5. Marco Barisione

Hai detto tutte cose sbagliate. Primo lui compra un FreeRunner, non OpenMoko.
Seconda cosa cambiare lo stack non è sinonimo di incapacità ma semplicemente di voler cambiare modo di sviluppo. Svariati progetti fanno una cosa di questo genere.
Questa è la seconda volta che lo fanno, non la 100esima, quindi la tua provocazione del "stack software della settimana" te la potevi tenere.
Poi vedo anche che sei poco informato perchè quello è vecchio, questo è quello attuale:
http://wiki.openmoko.org/images/thumb/b/bb/OpenmokoFramework08.png/823px-OpenmokoFramework08.png

10. Hire - 20/05/08 @ 15:02

@ 6. Innovazione

Adesso è in fase pre-pre release e no, niente Natale, uscirà stabile OpenMoko 2008 a Settembre.

UMTS e fotocamera, con un design simile all’iPhone, li avrà il modello successivo. A me sinceramente me ne sbatte di tutti e 3 prendendo il FreeRunner :)

11. Marco Barisione - 20/05/08 @ 15:08

@Hire:
Mi spiace ma sei tu che non sei informato, lo stack viene cambiato di continuo. Qtopia è considerata dagli sviluppatori OpenMoko una soluzione temporanea in attesa di terminare il loro framework basato principalmente su GTK/Enlightenment ma anche Qt.

E comunque sbagli anche sullo stack attuale, l’immagine del mio post è più recente rispetto alla tua. Capisci cosa intendo quando dico che cambiano il framework ogni settimana?

12. lolloso - 20/05/08 @ 15:26

e come tutte le cose dove c’e’ di mezzo linux … cambia continuamente ancora prima di entrare sul mercato. E poi ci si lamenta che non si diffonde. Mah. E menomale, dico menomale, che le aziende che lavorano come si deve (vedi motorola per esempio) mette linux sui suoi telefoni, ma ce lo mette per davvero, con un piano di sviluppo continuativo e ben spalmato nel tempo.
Non è una polemica, ma una constatazione. Dove ci sono di mezzo dei soldi, si ottengono dei risultati.
Il soldo sarà pure brutto e sporco, ma per naturale conseguenza che di soldi non se ne possono perdere, il frutto del lavoro ben pianificato, ben pagato, e ben stimolato si vede. EEEPC nasce con linux ed è stato un successo subito. Di questo telefoninux se ne sente parlare da più di un anno ed ancora non è in nessuno scaffale sul mercato, non è praticamente in vendita se non per canali "laterali", ne ha un software funzionante al momento, oltre che ad essere, ormai, tecnologicamente strapassato a livello hardware. Tra un po stiamo con il WiMax !

13. Marco Barisione - 20/05/08 @ 15:28

@lolloso:
"Non è una polemica, ma una constatazione. Dove ci sono di mezzo dei soldi, si ottengono dei risultati."

Secondo molti il problema dell’OpenMoko sono proprio i troppi soldi :)

14. Hire - 20/05/08 @ 15:36

Io riporto quello che leggo sul WIki e ML e spostarsi su Qtopia non è assolutamente una soluzione temporanea.

Lo stack software della versione 2008 è quello che ho ripotato, quella invece è della versione 2007

15. lolloso - 20/05/08 @ 15:43

@Marco Barisione: forse non sono riuscito ad esprimermi al meglio.
Ho preso l’esempio di Motorola (e ce ne sono altri) per citare un’azienda di sicuro presente (e futuro) successo, che ha adottato linux (closed) per i suoi cellulari. Dove esiste denaro, esiste sempre organizzazione piramidale, tempi precisi, piani di sviluppo ben precisi e pianificati e sviluppatori ben pagati e stimolati. Trovo fastidiosa questa grande voce proveniente dalla community open che spara a grandi lettere ogni giorno "Questo è l’anno di linux" oppure "Un giorno vedrete che …", ma un giorno cosa e un giorno dove ? Non ci sono alternative. Occorre definire degli standard per questo pinguino, organizzarsi, e soprattutto (la cosa più importante secondo il mio modestissimo e assolutamente opinabile parere) unire sotto un’unica ala tutta questa "marmaglia" (non prendetelo alla lettera) che gravita attorno al mondo dell’Open. Non si puo’ pretendere di avere successo con un sistema che fino ad oggi (e non mi dite che non è così) è risultato perdente. Attenzione (prima che mi picchiate) non ho detto che il sistema non è buono, anzi. Dico che non è vincente in una prospettiva di mercato. Due cose molto diverse.

16. Hire - 20/05/08 @ 15:46

@lolloso:

No guarda, effettivamente hai ragione tu, succede solo con l’Opensource e le società che investono soldi su soldi si divertono ogni volta a buttare nel cesso i lavori fatti per farne altri nuovi.
Ah, sono ironico.

Poi spiegami cosa diamine c’entra Linux col cambio del framework… vabbè … E’ più adatto parlare dell’Opensource, GNU, GPL e simili.

Se ne parla perchè lo sviluppo è Opensource, ecco perchè, se fosse stato tutto chiuso come i suoi simili ( vedi iPhone ) qui nessuno si lamenterebbe dell’attesa.
Solo che qua tutti pensano "ecco, adesso uscirà domani" quando sta ancora in test.
Ah, e spiegami dove sarebbe sorpassato a livello hardware.

17. lolloso - 20/05/08 @ 15:59

@Hire: c’entra eccome il cambio di framework, ci si è lavorato un anno e più, a questo telefono. Dopo un anno (non un mese) , con un software abbastanza completo se non quasi in grado di camminare da solo, cambiamo tutto e ricominciamo tutto da 0. Domani, perchè a qualcuno girano le uova, si cambia e si comincia con un terzo framework, perchè magari domani si pensa sia meglio passare su Android (sto sparando un nome a caso tra le possibilità che ruotano intorno a linux). E’ evidente come in questo mondo così libero sia difficile delineare degli obbiettivi. E’ mentalmente e filosoficamente aperto (cosa buona e giusta), ma chiediti se a questo mondo, in questo mondo, in questo secolo ed in questa realtà, se vuoi arrivare, ti devi organizzare. Su grande scala.

18. Hire - 20/05/08 @ 16:11

Il software precedente è stato abbandonato da un tot, infatti ha 2-3 applicazioni in croce mentre Qtopia è sicuramente MOLTO più completo e funzionale rispetto a quello prodotto da loro.

No, nessun nuovo framework, questo è quello attuale e durerà finchè loro vorranno e condivido la loro scelta: Qtopia esiste da anni ed è un ottimo sistema.
Non hanno avuto nessuna perdita perchè non hanno scritto nulla da zero, hanno preso quel sistema ed adattato al FreeRunner.

Basta vedere quella Preview in flash per condividere la loro scelta: Openmoko 2007 non era adatto al mercato.

19. lolloso - 20/05/08 @ 16:18

@Hire: "durerà finchè loro vorranno"
Hai gia stradetto tutto. Perchè io investitore mi dovrei fidare di qualcosa che potrebbe finire domani ?
Perchè qualcuno dovrebbe cacciare miliardi per un qualcosa che domani potrebbe cambiare ?
Poi per carità, ritengo che tu e tutti gli altri che la pensano al tuo modo abbiano ragionissima.
Comunque, sono disposto a scometterci anche una cifra (non irragionevole ma simbolica) che questo apparecchio non arriverà (gestito a questo modo) da nessuna parte. Certo, se parliamo di una utenza nerd e molto di nicchia, è pane per quel tipo di denti. Ma non per altro.

20. felipe - 20/05/08 @ 16:31

@Marco Barisione:
Se non ti spiace declino l’invito: resto inguaribilmente ottimista e in special modo dopo notizie come questa :)

@Innovazione:
La scelta è ricaduta su Qtopia proprio per avere qualcosa di già pronto, rodato e - nelle loro parole - qualcosa che abbia più l’aspetto di una vera interfaccia per un telefono.

Per quanto riguarda le tue “richieste” ormai sarei per aspettare un successivo modello, ma anche io sono ormai abituato ad avere la fotocamera nello smartphone, quindi concordo con condizionale :D

@lolloso:
Perché, invece le aziende “coi soldi” non cambiano? Guarda Nokia - solo il #1 planetario - e i suoi esperimenti con Symbian, GTK+, Qtopia… Si tratta semplicemente di coniugare ricerca e mercato.

Speriamo tutti (perché lo speriamo tutti, giusto?) che anche FIC e OpenMoko riescano a trovare il proprio spazio da cui partire con un loro modello di sviluppo.

21. Hire - 20/05/08 @ 17:32

@lolloso:

Anche altre società ogni anno cambiano metodo di sviluppo/framework. Per te sarà assurdo mentre nella realtà di una società è la prassi.
Loro hanno sviluppato la versione 2007, hanno visto che così non andava, cosa dovevano fare? Continuare sperando che la cosa migliorasse da sola ( cosa impossibile )?
Tanto vale tagliare tutto e rifare il lavoro, sanno dove hanno sbagliato e non ripeteranno lo stesso errore 2 volte.

22. Xander - 20/05/08 @ 17:35

E così, ad un anno e mezzo dall’annuncio, dopo continui rimandi e continue promesse, ricomincia la giostra.

Buon per me che non avevo ancora fatto l’ordine. Soldi risparmiati.

Partire con un progetto, cambiarlo innumerevoli volte in corsa, addirittura arrivare alla tanto agognata fase di commercializzazione di massa e poi cambiare ancora le carte in tavola significa non avere un’idea precisa di cosa si voglia fare, e di come raggiungerlo.

Paiono le solite scorciatoie già viste e riviste in altri ambiti. "Ci può girare questo, ci può girare quello". Io avrei preferito, da un’azienda seria, che ci girasse una cosa, ma bene.

Bleah.

23. Hire - 20/05/08 @ 18:00

@Xander:

Ma che ricomincia la giostra…
Adesso che hanno cambiato UNA volta il framework diventa un "innumerevoli volte". Davvero, quando si vuole sparlare su qualcosa se ne dicono di cavolate eh…

24. Xander - 20/05/08 @ 18:15

Ma che sparlare..
Io ’sto coso l’ho difeso fino all’ultimo, pur vedendone i limiti ma saggiandone la bontà.
Certo che a 20 mesi di distanza, dopo varie presunte date di commercializzazione, e presunti sw/funzioni, si rimette in ballo tutto perché "era la strada sbagliata".
Ma prima di partire col progetto, prima di presentare devices inutili, potevano approcciare in maniera diversa ai problemi?
Che senso ha presentare un telefono che non sarà sul mercato prima di 2 anni, con limiti hw che van via via aumentando, e dal lato sw si riparte, a 20 mesi di distanza, per un’altra strada?!
Complimenti.

25. lolloso - 20/05/08 @ 18:27

@Xander: menomale che a quanto vedo non sono l’unico a dispiacersi dei cambi in corsa :)

@Felipe: ci mancherebbe, certo che anche io spero che qualche cosa di open sfondi sul mercato.
però mi permetto di quotare la tua frase, in particolare:
"si tratta semplicemente di coniugare ricerca e mercato"
quello che tu definisci semplice, a mio avviso, è la cosa più difficile di tutte da ottenere. Per coniugare queste 2 cose occorre fare ricerca di mercato, per fare ricerca di mercato occorrono soldi, per fare soldi occorre vendere ….. per fare un tavolo ci vuole il legno :P intendo dire, è un gatto che si morde la coda. O entri a testa alta nel mercato con linux come ha fatto motorola (non è che ce l’ho con motorola perchè mi piace da matti è, la prendo da esempio BEN riuscito di metter su linux nei telefoni) che lo ha spiallato/spiallerà praticamente su tutta la linea di cellulari. Da qualcosa sono partiti e qualcosa direi di -estremamente- sostanzioso hanno realizzato, tra l’altro in poco tempo. E stanno sul mercato a milioni e milioni di pezzi, questi telefoni. Quando vedrò milioni di freerunner in mano a milioni di persone, allora, la tua frase iniziale che ho quotato, avrà pieno senso.

26. lolloso - 20/05/08 @ 18:34

@felipe: scusami, aggiungo ancora:
iphone è una buona coniugazione ricerca/mercato
EEE-Pc è una buona coniugazione ricerca/mercato
(i prodotti che ti ho citato poco c’entrano con il freerunner, ma era per estrapolarne 2 per farti capire ciò che intendo)
il problema di fondo è che qui si è partiti da un qualcosa che non si sa dove andrà a finire.
I due apparecchi che ti ho citato, quelli si sono frutto di un lavoro di ricerca, a monte, ancora prima di cominciare a produrre.
Prima si capisce cosa si vuol fare, poi si fà. Non so se riesco a spiegarmi :)

27. Hire - 20/05/08 @ 19:02

Oddio, adesso perchè loro hanno cambiato il framework ( che non è TUTTO il software ) "non si sa dove andrà a finire".

28. lolloso - 20/05/08 @ 19:10

@Hire: potresti cercare di argomentare invece di sparare frasi singole ?

29. lolloso - 20/05/08 @ 19:15

caspita ma riuscissi mai a finire un commento :D
dicevo
@Hire: e chi me lo dice che non lo cambieranno la terza volta ?
per quanto riguarda l’hardware, leggi Xander al #24
tra 2 anni i telefoni saranno WiMax, dual touch. Questo come MINIMO.
Tra 2 anni il freerunner è un pezzo di antiquariato, salvo che non facciano un upgrade mostruoso all’hardware, ovvero riprogettarlo tutto. Questo comporterebbe un cambio totale del software, quindi terza volta. Oppure, lasciamolo così. Quando esce sarà già vecchio e nel frattempo apple starà alla quarta versione di iphone.

Continuo a sostenere che questo progetto non è un male. Ma continuo a sostenere che questo progetto è indirizzato ad un pubblico di smanettoni e di linuxiani convinti. Non ha altro senso di esistere.

30. Hire - 20/05/08 @ 19:35

Avere il dual touch e wimax lo rende "antiquariato"?
Stesso discorso è da fare per l’iPhone eh, ma guarda a caso, ha venduto milioni di dispositivi in poco tempo.
Perchè cambiare framework una terza volta per quelle cose? Basta scrivere i driver e l’applicazione ed è finito.

31. lolloso - 20/05/08 @ 19:39

@Hire: rispondo ancora una volta, poi basta perchè diventa monotono.
Appunto, ha venduto milioni di dispositivi in poco tempo.
Quanti dispositivi ha venduto il freerunner ?

32. Hire - 20/05/08 @ 19:52

Forse non è stato messo ancora in vendita?

33. Vide - 20/05/08 @ 20:36

@lolloso: la tua esperienza lavorativa in società di software/hardware "classiche" è…. ?
No perchè visto che predichi sempre su tutto, ora anche sui problemi/differenze fra modello opensouce e modello "chiuso" (fra virgolette, eh?) tradizionale, vorrei sapere quanto alto sia il tuo pulpito.

34. lolloso - 21/05/08 @ 1:00

@Vide: l’informatica mi da il pane. Sia il modello "chiuso" (fra virgolette, eh?) che quello opensource. Più quello chiuso, in percentuale, ma per una questione tecnica e non di scelta personale poichè devo usare dei soft che per sistemi open non ci sono, ne posso usare Wine, perchè sono talmente critici che non si deve muovere un solo capello, ne posso usare sistemi di virtualizzazione di qualche tipo poichè dove lavoro non esistono sistemi real time come per esempio un QNX. Mi da il pane da 15 anni, come lo da a mia moglie e a mio figlio. Non ritengo di doverti spiegare proprio niente.

@Hire: e tu pensi davvero che questo telefono venderà anche solo un millesimo (sarebbe gia’ anche troppo) di quello che vende apple ? Ripeto: questo progetto è un buon progetto, dal punto di vista opensource e comunità. Non lo è ne mai lo sarà da un punto di vista commerciale di massa.

35. Hire - 21/05/08 @ 12:01

Io sono un programmatore quindi penso di saperne e sei l’unico che si lamenta di questo cambio del framework.
I programmatori di KDE e QT ne parlano benissimo, loro sono scemi o "ignoranti"?
Non me ne frega niente se possa vendere quanto l’iPhone, questo ha avuto successo anche perchè è Apple e fa moda. Tutto qui.

36. Treviño - 21/05/08 @ 18:37

Boh, secondo me si esagera e non poco…

Sicuramente il freerunner non venderà quanto l’iPhone e questo mi pare ovvio (partono da livelli aziendali e di mercato completamente diversi). Nessuno spera il contrario, il fatto è che si vuole ottenere qualcosa di diverso, nella sua anima. E non intendo che da un punto di vista "esterno" ciò corrisponda al meglio, ma se ad uno interessa avere una determinata periferica, beh… Allora lo è.

Il passaggio da GTK+ a Qtopia come stack ufficiale (e con ciò intendo che, mentre Om distribuirà probabilmente solo software Qtopia o quasi, la comunità potrà scrivere/portare software in qualsiasi linguaggio ed interfaccia) si respirava da tempo (per lo meno io, che già avevo segnalato l’animazione flash in ML ben prima dell’ufficializzazione della cosa) e mi pare una scelta giusta se si vuole fornire qualcosa di usabile totalmente in poco tempo visto che in questi mesi, in quel del Taiwan, ci si è concentrati più che altro sullo sviluppo del software di basso livello piuttosto che sulla distribuzione da usare. Ora invece Openmoko penserà a creare una distribuzione basata su Qtopia ed e17, Trolltech al "core". Diciamo che succederà un po’ come avviene su Ubuntu: lo sviluppo dell’interfaccia grafica avviene più che altro all’interno di Gnome, ad Ubuntu sta la creazione di una distribuzione basata su di esso.

Di fatto, comunque, questa è la prima volta che si cambia direzione in Openmoko in termini di distribuzione da usare, visto che l’anno scorso il cambiamento grosso che fu fatto era solo a livello grafico, non tanto di sistema.

Tuttavia, non credo che tutto quello che è stato fatto è stato perduto. Avere un freerunner significa essere liberi di scegliere e quindi liberi di usare/programmare il framework che si preferisce, sia esso l’openmoko-gtk, l’openmoko-qtopia, Android (quando sarà disponibile il suo codice), o qualsiasi altra cosa.

37. Treviño - 21/05/08 @ 18:45

Ah, dal punto di vista hardware voglio aggiungere (velocemente, perché mi buttano fuori :P) che il Freerunner mi pare tutto tranne che obsoleto… Multitouch e minchiate varie (perché il multitouch "à la iPhone" lo è, l’unica utilità - forse - ce l’ha nella rotazione delle immagini; operazione comunque facilmente simulabile con un singolo tocco "trascinato") possono essere benissimo evitate in un telefono.
Così come posso benissimo fare a meno di una fotocamera (ne ho apposta una molto sottile da tenere sempre in tasca), o del supporto al 3G (quando mai usate l’UMTS!?!?).

Infine, il GTA04 è già in cantiere (in termini di progettazione), quindi immagino che tra un anno o due non sia impossibile un suo rilascio. Quanto un Freerunner riesce già ad offrirmi mi pare più che sufficiente per arrivare al 2010 [ed oltre] ;).

38. Vide - 21/05/08 @ 19:10

@lolloso: mi basterebbe sapere "lavoro/ho lavorato in ditte con team da 1/5/10/50/N" informatici e con commesse o progetti che involucravano N persone. No sai perchè io di progetti falliti, che ci han messo a uscire mesi o che sono passati fra N iterazioni con cambi strutturali prima di vedere la luce ne ho visti abbastanza, nel mio piccolo. Per cui so che sia open o closed non importa troppo in caso di progetto mal gestito, la discriminante fra un progetto di successo e un fallimento è da cercare altrove (non fosse altro perchè è pieno di progetti opensource di successo come è pieno di fallimenti proprietario, e viceversa)

39. Treviño - 22/05/08 @ 0:01

Ah, comunque qui ci sono alcuni video del freerunner con interfaccia "vecchia". Al di là del fatto che non mi pare che vada male da un punto di vista delle prestazioni, potete vedere che l’idea di illume è sicuramente molto più innovativa…!

40. Luigi - 22/05/08 @ 1:07

Non mi sembra una buona notizia, non tanto per il passaggio da gtk a qt, quanto per il fatto che non ci sia stata una scelta a livello di toolkit.
Per avere veramente successo un dispositivo deve avere delle API stabili (Windows Mobile) o essere veramente innovativo (Iphone), purtroppo non vedo nulla a breve.

Clutter funziona su Iphone sbloccato.. una strada interessante potrebbe essere sviluppare applicazioni in Clutter per Iphone e portarle su un adeguato telefoninux appena possibile.

41. Luigi - 22/05/08 @ 1:11

Nell’attesa di un framework completo freedesktop e un telefoninux decente.. limitiamo i danni
http://video.google.com/videoplay?docid=7243815856275001665

42. Luigi - 22/05/08 @ 1:14

Come dovrebbe essere l’interfaccia del telefoninux :)
http://video.google.com/videoplay?docid=-6298123674406204821&q=&hl=it

43. Treviño - 22/05/08 @ 3:21

Non capisco perché ci deve essere UN toolkit… Nei computer mica usi solo applicazioni scritte in un linguaggio…

Nel freerunner (ed altre periferiche che supporteranno Openmoko) sarà possibile avviare qualsiasi applicazione Linux… Non serve saper imparare a programmare "per openmoko", basta saperlo fare in altri ambiti desktop!
Dei due la cosa dovrebbe dare maggiori possibilità!

44. Diego - 22/05/08 @ 8:39

Interessante notare che la scelta di passare da Matchbox + GTK+ a Enlightenment + Qt è stata presa in parte anche da Rasterman, fondatore del progetto Enlightenment e, per un certo periodo di tempo, sviluppatore delle GTK per conto di Red Hat (ancora una decina di anni fa).
Un po’ di link interessanti a riguardo:
http://www.ossblog.it/post/4129/enlightenment-e-qt-per-lopenmoko
http://en.wikipedia.org/wiki/Rasterman
http://www.rasterman.com/

45. Treviño - 22/05/08 @ 17:44

Beh, in realtà la cosa è andata diversamente: Openmoko ha deciso di passare a qualcosa basato su e17 + Qtopia (eventualmente), quindi è stato assunto Rasterman ;)

46. Emanuele Aina - 22/05/08 @ 23:24

@9. Hire
> Hai detto tutte cose sbagliate.

Ma anche no.

> Poi vedo anche che sei poco informato perchè
> quello è vecchio, questo è quello attuale:
> http://wiki.openmoko.org/images/thumb/b/bb/OpenmokoFramework08.png/823px-OpenmokoFramework08.png

Basta salire di un livello in entrambe le immagini per vedere che quella segnalata da Marco riporta 07-May-2008 mentre l’altra 05-May-2008.

Prego.

47. Hire - 23/05/08 @ 17:20

@Emanuele Aina:

Non c’entra assolutamente nulla, quello che ho postato io è della futura versione 2008 mentre quella che ha postato lui è della versione 2007.
Più semplice di così non ci riesco O_o
Il bello è che nel wiki quello postato da me viene visto come "new" mentre quello suo "current"
Fai 2+2 …

48. Hire - 23/05/08 @ 17:24

@40. Luigi:

Ma lol? iPhone innovativo? E per quale motivo?
Guarda che sull’OpenMoko puoi programmare con qualsiasi tipo di linguaggio.

49. Marte - 15/01/09 @ 9:11

Ieri ho avuto per caso l’occasione di metterci mano :D

non male :D

meno cicciuto, pesante di quello che pensavo, l’ho provato al volo senza pennino e la risoluzione era infima, ma settata dal proprietario per avere mille mila icone su schermo :D

mi ha dato un’ottima impressione :D

(commentando accetti implicitamente le Regole di pollycoke, leggile!)