jump to navigation

KDE 4.1 è qui, ecco il mio saluto

In News e altre Sciccherie, Riflessioni il 30/07/08 @ 0:47 , trackback
1 vote, average: 5 out of 51 vote, average: 5 out of 51 vote, average: 5 out of 51 vote, average: 5 out of 51 vote, average: 5 out of 5 (media: 5, identificati e vota!)
Loading ... Loading ...

KDE 4.1 - Pollycoke :)

KDE 4.1 è stato rilasciato oggi, puntuale come promesso a suo tempo, ricco di novità e cambiamenti incrementali rispetto a quella controversa versione 4.0, che per l’intero progetto è stata una enorme cassa di risonanza capace di amplificare a dismisura pareri anche molto contrastanti (cfr “Idioti vs KDE“). Il mio augurio al team di KDE è di proseguire e non lasciarsi sorprendere dalla negatività di chi non ha talento e ambizione, perché aumenterà nei prossimi giorni.

KDE 4.1 Dolphin - Pollycoke :)
Dolphin, il file manager

La mia previsione è facile, anzi scontata: anche questa 4.1 sarà accolta da una valanga di detrattori che proveranno il solito piacere fisico (probabilmente l’unico a loro concesso) di infierire nei confronti di un team che ha mostrato ambizione. Chi invece volesse leggere un parere costruttivo da parte di qualcuno fortemente ottimista e orgoglioso di tanta ambizione, sappia che ne ho uno apposta per voi. Secco:

KDE 4.1 non è ancora pronto per competere con le ultime versioni di KDE 3

Uhm… ok forse troppo secco, ma meglio mettere le mani avanti. Se volete conoscere in dettaglio le novità di questa versione potete agevolmente leggere l’annuncio ufficiale, in breve: tutto l’ambiente è stabile e utilizzabile, si aggiunge il modulo KDE PIM (KMail, Akregator, Korganizer eccetera) e Plasma ha raggiunto i “requisiti minimi” per essere considerato un desktop. Ci sono anche quelle che io considero regressioni, certamente, come l’intera faccenda degli non-troppo-utili plasmoidi (primo tra tutti Folder View, cfr “Recensione schizofrenica del nuovo plasmoide “Folder View” di KDE 4.1“)

KDE 4.1 Folder View Plasmoid - Pollycoke :)
Il plasmoide “Folder View”

Con un po’ di buona volontà e un pizzico di accomodamento si può dire che KDE 4.1 è una buona base da cui partire per ottenere ciò che tutti si aspettano da KDE 4: già adesso è un desktop ergonomico, facile e gradevole da usare, abbastanza stabile e quasi completo. Parlando dell’intero progetto mancano invece all’appello le grandi applicazioni come K3B e Amarok2 (ma non fanno strettamente parte di KDE), il famoso desktop semantico Nepomuk (ma ci stiamo arrivando, cfr “Strigi diventa un servizio di KDE: polemica, vantaggi“), il famoso e in teoria innovativo menu Raptor, la completa adozione di WebKit, la completa definizione di ZUI e molto, molto altro.

KDE 4.1 Zoomable User Interface - Pollycoke :)I controlli per la Zoomable User Interface (ZUI)

Io, lo sapete tutti, uso e seguo con soddisfazione KDE 4 fin dalle prime versioni alpha ultra instabili (cfr “Passo a KDE4 …ma voi non imitatemi ;)“), quindi la prospettiva è quella di curioso, ma la mia indicazione ai semplici utenti che volessero sapere se è giunto il momento di passare seriamente a KDE 4 è di aspettare che le principali distribuzioni adottino la verione 4.* come desktop KDE predefinito. Potrà accadere con la versione 4.2, o magari anche in seguito1.

Note all'articolo:

  1. Non dimentico che prima di poter considerare usabile - non certo completo - GNOME 2 ho dovuto aspettare fino alla versione 2.8, ossia l’equivalente di KDE 4.4 []

Pagine forse correlate:

Etichette: , , ,

Commenti »

1. Massimiliano - 30/07/08 @ 1:03

Ma che fai, cerchi puerilmente di offendere chi non ha gradito la versione 4.0.x?
Sai che ti dico? Adesso vado a cercare una mercenaria sul viale (giacché si sa, chi non è d’accordo con te non ha una donna, begli argomenti, hai una laurea, diamine), e poi - ebbro di un surrogato di piacere fisico - installerò questa cosa e magari - con ancora l’odore del lattice del condom sulle dita - la troverò usabile, ok?
Ciao, esco, buone vacanze
>:-(

2. dragomirov - 30/07/08 @ 1:14

Qui sul pianeta Archlinux, con un colpo di mano, hanno switchato ( dovrei dire forzato :) ) l’intera distro all’uso di kde4 cancellando dai repository la “vecchia” kde3. I ragazzi di kdemod (http://kdemod.ath.cx) subito al lavoro per i vecchi nostalgici.
Da una parte sono contento, perché kde4 è un desktop veramente “bello” e funzionale, e, soprattutto, ha mantenuto, casomai ampliato, la filosofia della K, ove tutto è configurabile come si vuole. Dall’altra (brivido, brivido) ho paura che mi manchi, in quel nanosecondo in cui ne sento l’iprovvisa pulsione, l’applicazione che tanto mi serve (v. kdesvn p.es.). Altra nota in calce alla release 4.1 è il rilascio su altre piattaforme cit. da http://www.kde.org “KDE4’s full-featured applications run natively on Linux, BSD, Solaris, Windows and Mac OS X.”

3. molok - 30/07/08 @ 1:40

@dragomirov:
In effetti la mossa dei dev di Arch non è stata a mio avviso molto saggia, d’altro canto non uso kde, quindi me ne frega poco

4. zippole - 30/07/08 @ 2:43

loool kdemod e’ su un server domestico! Forse non sapevi che .ath.cx e’ uno dei domini disponibili col servizio dyndns :)
Il tuo post non mi riguarda, ma sta nota mi attizza :D

5. nopper - 30/07/08 @ 4:25

IMHO il team arch ha fatto bene a spingere in questa direzione. Sicuramente e’ una mossa azzardata ma permettera’ a kde4 di farsi strada nell’arduo cammino verso la stabilità. Sicuramente incentiveranno developers a sopperire alle varie mancanze e ad aiutare il porting dei vari applicativi da kde3 al 4. Inoltre gli utenti potranno aiutare il team kde a segnalare eventuali bugs. Qualcuno lo doveva pur fare. Suppongo inoltre che verra’ scelta sempre più dai nuovi utenti che vorranno provare la new entry del momento.

6. lolloso - 30/07/08 @ 5:37

mah, io penso che questo progetto sia pieno di potenzialità, ma che sia molto molto moltissimo presto per vedere qualcosa. La scelta di Arch onestamente non l’ho capita, mettano pure il default, ma lascino il 3.5 che almeno quello è valido per la produzione. Il fratellino maggiore si succhia ancora il dito :D
Ritengo che felipe ha ragione con la sua previsione temporale: 4.4 (io dico 4.5 ma non è quello il punto) potrebbe iniziare, e ribadisco iniziare, a rappresentare qualche cosa.

7. http://liberamente-kayowas.blogspot.com/ - 30/07/08 @ 6:24

Questa volta corro ad installarlo, da felice ed affezionato utente Gnome, ho proprio molta curiosità sul progetto e su dove sono riusciti a spingersi i programmatori del team di KDE, se solo la Gnome Foundation si desse una mossa ….

8. zinco - 30/07/08 @ 7:55

KDE 4 è un progetto molto interessante, mi piace l’idea di come i programmatori abbiano “osato” nel cambiare radicalmente il loro prodotto, ora seguo con interesse gli sviluppi futuri, da gnome :)
Non penso di installarmelo a breve, magari lo proverò, ma mi trovo troppo bene con il piedone.

9. Luca Venturini - 30/07/08 @ 8:48

Decisamente bello e funzionale MA mancano ancora troppe cose per poterlo usare come desktop predefinito … a parte le applicazioni di produttività mancanti, manca ancora una buona integrazione con la distro (ovviamente a questo stadio), l’integrazione coi pulsanti dei portatili non esiste, e per dirne un’altra mancano applicazioni fondamentali per un portatile come knetworkmanager e powersave, o loro equivalenti.

Per non parlare della mancanza di un servizio di indicizzazione funzionante: ormai per me indispensabile, e non penso di essere il solo.

In pratica, avrò kde4 installato sul computer, continuerò a installare i kde4 nightly (grazie devs!), e attenderò con impazienza Intrepid per vedere quanto bene sarà integrato :)

Sperando che nel frattempo networkmanager 0.7 + knetworkmanager, e powersave, ce la facciano ad entrare in ubuntu.

10. Arch - 30/07/08 @ 8:51

Aggiornata ieri sera… bhe per ora su macchina virtuale.
Non posso ammirare gli effetti (che comunque non userò mai) ma devo dire che è proprio un bell’ambiente. Probabilmente non ancora stabile per un uso intenso “in produzione” (giocandoci un po’ mi è sparito tutto il desktop [plasma? bho...])
Complimenti al team KDE!

11. Diego - 30/07/08 @ 9:11

Effettivamente le applicazioni che mancano sono ancora tante (sebbene siano già tutte in fase di sviluppo):
amarok, Kaffeine, K3B, KNetworkManager, Kmess, KBluetooth, KOffice, KDevelop, Quanta, digiKam, Konversation, Kile, Raptor, Lancelot eccetera…
Ma si sà, la pazienza è la virtù dei forti; intanto ci accontentiamo delle versioni KDE 3.

12. mick - 30/07/08 @ 10:07

Per non parlare dell’evidentissimo bug del plasmoide “Folder View” mostrato nello screenshot di felipe.
Addirittura non si riesce a leggere il nome di due cartelle ed un file…
Forse un problema con l’anti-aliasing dei font???
;)

13. hein - 30/07/08 @ 10:12

fino a 1 settimana fa era inutilizzabile, crashava sempre ed i widgets funzionavano male.
E’ stato risolto tutto in così poco tempo?
Per ora mi tengo xfce4 (bellissima scoperta) poi vedrò…

14. ziabice - 30/07/08 @ 10:14

KDE 4.1 mi ha decisamente convinto, dopo la grossa delusione della versione 4.0.x. E’ in pianta stabile dalle prime beta, con soddisfazione.
Grande invece è la frustrazione causata da driver proprietari NVidia, che rallentano tutto fino allo spasimo.

15. KDE 4.1 - Non guardate indietro « FreeGLOO - 30/07/08 @ 10:18

[...] fatta lo stesso perché se ne trovano a iosa (ad esempio lo Speciale KDE 4.1 su Punto Informatico e il saluto di Felipe a KDE 4.1 ._. [...]

16. wdex - 30/07/08 @ 10:40

ciao a tutti,
secondo me siamo veramente su un’ottima strada, penso proprio che il 4.2 sarà perfetto.

Per quanto riguarda la task bar, i task chiusi, anche se numerosi, vengono posizionati in orizzontale uno a fianco all’altro. Non era stato implementato il posizionamento in verticale?

Per quanto riguarda i plasmoidi, li scarico da internet senza problemi, ma dove vanno a finire? Non li trovo nell’elenco dei widget.

Si tratta di limitazioni di questa versione?

Saluti.

17. Enrico C. - 30/07/08 @ 10:53

felipe sei ridicolo quando offendi apertamente chi non la pensa come te.

KDE 4.1 non è ancora il d.e. stabile che avevano promesso parecchio tempo fa, e le scelte fatte sono state ahime di dubbio gusto.

questo è quello che penso

18. enrico patonza - 30/07/08 @ 10:53

@ mick
quel bug è “occorso” anche a me. Quando ho dovuto creare uno screenshot del desktop da mostare ad un’amica, i caratteri della cartella “Pornazzi ungheresi d’autore” risultavano illegibili. :-D
Qualche soluzione? ^_^

19. Hamcha - 30/07/08 @ 11:00

Mooolto gradevole :D
Purtroppo il mio kdesvn non và, quindi mi devo accontentare dei Neon e quindi mi ritrovo una 4.1.60, ma almeno il download dei widget da kde-look è funzionante ora?

20. Jaba - 30/07/08 @ 12:17

:D trovo molto divertente Pollycoke quando:

1. Felipe mostra RISPETTO per chi la PENSA diversamente da lui
2. INSULTA invece chi si COMPORTA senza civiltà nell’esprimere le proprie opinioni
3. Chi la pensa diversamente ma non ha il quoziente intellettivo minimo per capire questa sottile differenza passa ad INSULTARE Felipe motivando “perché la PENSO diversamente” :D :D

Lol sono queste… ehm… “sciccherie”? che ti fanno sentire vivo? quando non hai niente di meglio da fare? che buttare tempo a scrivere commenti vuoti? su un post che ti ha fatto sentire “offeso”? :D :D

@Felipe
davvero non capisco e invidio la tua pazienza :D al posto tuo avrei reso il blog una tirannide a colpi di moderazione (e sono convinto l’avrebbe fatto anche chiunque ti insulti)
Spero non ti offenda il fatto che al livello attuale non gradisca KDE4 eppure mi trovo perfettamente d’accordo con te su ciò che scrivi (il team ha fatto spettacolo, grandissima ambizione, kde4.1 non è ancora a livello di kde3, mancano applicazioni importanti, e tutta quella parte che tanta gente pare non leggere). ^_^

Mah mah questo articolo non mi ha offeso neanche un po’ :D

saluti!

-Jaba

ps “Io combatto la tua idea, che è contraria alla mia; ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita stessa perché tu la tua idea la possa esprimere sempre liberamente.” Sandro Pertini. Un’altro che aveva BEN più pazienza di me ^_^

21. kernele - 30/07/08 @ 12:23

I dev arch si sono “sbarazzati” di kde3 sapendo che c’è il suo naturale sostituto kdemod, che è infinitamente meglio.
Comunque non sono così sprovveduti, la 4.1 funziona benone.
Buona cosa concentrarsi su il futuro così corposo ed impegnativo.

22. http://skarn86.pip.verisignlabs.com/ - 30/07/08 @ 12:32

@Massimiliano #1
@Enrico C. #17
Ma piantatela.
Evidentemente è inopportuno che io venga a dare interpretazione alle parole di Felipe, che sa parlare benissimo da solo.
Ma in questo momento lui avrà qualcosa da fare, a differenza di me, quindi ci provo lo stesso :)

Mi sembra evidente che Felipe non è un nazista che pretende che chiunque usi e adori KDE 4.
Se non vi piace bene. Se avete critiche costruttive bene.

Se andate in giro per la rete a dare dei deficenti a gente che si sbatte per noi e lavorano come se fossero posseduti, e lo fate flammando , spammando e riversando veleno, allora Felipe ha ragione ad insultarvi.
Perchè io, nella stima che ho per Felipe, trovo ovvio che è con questa gente che lui ce l’ha.
E trovo sempre che questa gente, la stessa che con la loro offensiva, igiustificata, scandalosa aggressività hanno fatto si che Seigo fosse costretto a limitare l’accesso al suo blog per limitare gli insulti che gli venivano rivolti. E così ora a noi non è più permesso leggerlo.
E sospetto in effetti che questa gente abbia a mano ben poche donne, perchè altrimenti avrebbero, credo, modi migliori per impiegare il proprio tempo che andare in giro a fare gli stronzi.

E, giusto perchè si sappia, a me le icone del dektop sono sempre state sulle palle!!!
W i folder view (ci crediate o no, io a differenza di Felipe li trovo comodi)!

23. Tanner - 30/07/08 @ 13:31

Stupendo! MERAVIGLIOSO!
Finalmente comincia a mostrare gli artigli…

Però ragazzi a me scatta tutto anche con l’accelerazione grafica… Questo fatto mi ha lasciato veramente perplesso…

24. Anonymous - 30/07/08 @ 13:43

@Tanner: se hai nvidia è normale :(

25. kasmol - 30/07/08 @ 13:59

Hanno fatto bene quelli di Arch, ora tutti gli utenti kde si convertiranno a gnome

26. kasmol - 30/07/08 @ 14:00

Mi sono dimenticato di aggiungere “tutti gli utenti kde che usano arch”

27. ilKoala - 30/07/08 @ 14:07

a mio avviso è coraggiosa la scelta degli sviluppatori kde di cambiare i comportamenti base del desktop, di fatto proponendo un nuovo standard.
sulla questione kde 4.0, beh semplicemente non è utilizzabile. punto.
ma non mi risulta che felipe abbia mai detto il contrario.
buono smanettamento a tutti

28. felipe - 30/07/08 @ 15:01

@tutti:
Ho dovuto eliminare un paio di commenti inutilmente isterici… Evitate di andare fuori tema, stiamo discutendo di KDE 4.1, non di me. Grazie :)

29. molok - 30/07/08 @ 15:28

wow, il mondo è pieno di Arcieri

30. Matiee - 30/07/08 @ 15:42

@ 24. Anonymous

Io ho una Radeon X1600 e non è che tutto sia bello fluido… :(
Abilitando gli effetti grafici via OpenGL vanno bene le trasparenze, per esempio, ma il ridimensionamento delle finestre è un’agonia, 1 frame al secondo, e non sto esagerando :(

A parte piccoli dettagli marginali, direi che finalmente riesco a usare KDE 4 con gusto, e che le mie aspettative per la versione 4.1 non sono state deluse.

“KDE 4.1 non è ancora pronto per competere con le ultime versioni di KDE 3″: è esattamente la stessa cosa che mi sono detto dopo averci giocato per un paio d’ore, ma sono comunque impressionato dai progressi compiuti nell’arco di soli 6 mesi dall’uscita di KDE 4.0.

Ricordo che il più grande passo in avanti in termini di affidabilità ed usabilità di KDE 3 l’ho notato tra la versione 3.1 e la versione 3.2.
Considerata vitalità e la qualità del lavoro del team finora dimostrata, sono molto fiducioso di vedere finalmente il mio KDE ideale con l’arrivo della versione 4.2

(4.3 o 4.4 mi sembra eccessivo, dai… -.-)

31. zidagar - 30/07/08 @ 15:43

@felipe
Scusa la domana, ma tu in Konqueror 4.1, usi webkit o khtml? Perchè il tuo blog lo vedo malissimo con khtml. Resta comunque che io non vedo la scelta tra khtml e webkit nella compilazione di base di kde. Devo aggiungercelo io.
Sbaglio? Ho kde compilato a…5 minuti fa :D

32. Matiee - 30/07/08 @ 15:55

Ah, e se posso permettermi un piccolo commento off topic…

che anzi: non è affatto off topic:

Finalmente ho avuto il piacere di provare questo famigerato Folder View, contro cui mi ero schierato a suo tempo…

Ora, in tutta coscienza, posso finalmente dire che l’implementazione originale dello stesso concetto, ossia gli Stack di Mac OS X Leopard, svolgono lo stesso compito decisamente meglio.
Mi dispiace, ma se questo è stato un tentativo elegante di rimpiazzare le icone del desktop, allora è stato un tentativo fallimentare, IMHO… U_U

33. ilKoala - 30/07/08 @ 16:27

@32 Matiee
non credo che abbiano voluto copiare o imitare lo stack di leopard.

34. http://skarn86.pip.verisignlabs.com/ - 30/07/08 @ 16:34

@Matiee
Ma lascia perdere gli stack.

Con Folder View puoi avere le tue icone del desktop come scorciatoie, ma ti permette di confinarle in uno spazio a tua scelta, così da evitare ad esempio che un file che scarichi finisca sotto un widget e tu non la possa più trovare.

Poi ti permette di avere sul desktop altre cartelle per pronto utilizzo, ad esempio io adesso ci tengo la cartella della tesi che sto scrivendo in LaTeX, e una cartella remota con i dati sperimentali direttamente sul server.

Voi lo troverete fallimentare, ma se sapeste quanto fa comodo a me!

35. marco - 30/07/08 @ 16:40

mi presento : sono una cozza saldamente ancorate a kde3.5, con un paio d’ore di volo su un paio di kde4 virtuali. niente di pù.

sono d’accordo che il progetto kde4 sia ambizioso e coraggioso. e mica poco!
capisco (e condivido) la mossa di proporre al pubblico la versione 4 in fase decisamente prematura, tutto questo sta pagando bene direi.. come al solito però nel “tecnico” mondo linux è mancata un po’ di strategia comunicativa ..

troppi kutenti vedono imminente la fine di kde3.5, e si lasciano prendere dal panico da “oddio adesso devo cambiare ed usare questa ciofeca di DM, o peggio ancora passare al terribile gnome! “.
La conseguenza è un folto gruppo di incazzati che gridano “bidone! bidone!” verso il nuovo progetto che sembra stravolgere tutto. Tutto sommato sono anche convinto che quando kde4 sarà veramente pronto la 3.5 sarà dimenticata in un batter di ciglia…

guardandomi in giro ho come l’impressione che kde4 sia molto più apprezzato dagli utenti gnome, che riescono e vederne l’innovazione senza per questo sentirsi mancare il terreno da sotto i piedi…

36. terenzio che beve assenzio - 30/07/08 @ 16:51

@ kasmol
non credo proprio. Continua ad esserci kdemod che sforna tuttora una kde 3.5.9 in gra spolvero.

37. Matiee - 30/07/08 @ 16:56

@ 33. ilKoala

Guarda, non posso promettere che abbiano deliberatamente scopiazzato una funzionalità di Leopard, ma fin da subito ho pensato che le due cose si somigliassero parecchio…

Un riquadro semitrasparente, un oggetto dall’aspetto chiaramente riconducibile a un widget più che a una finestra vera e propria, ma che tuttavia serve a mostrarci il contenuto di una cartella di nostra scelta, con tanto di anteprima dei files e disposizione forzatamente allineata a una griglia non modificabile… Cartella tramite cui, si presuppone, dovremmo categorizzare icone di files che dovrebbero essere immediatamente visibili e facilmente raggiungibili, che altrimenti saremmo costretti a tenere sul desktop oppure in un angolo più remoto del nostro filesystem. Non mi pare di dimenticare nulla di rilevante…

Dunque: di cosa stavo parlando?
Di Folder View o degli Stacks? ;)

A me sembrano proprio la stessa cosa… :)

38. khelidan - 30/07/08 @ 16:58

@7

Se aspetti quelli di Gnome stai fresco,il meglio che han tirato fuori al Guadec è stato lo scherzone delle tab ovunque….

39. Matiee - 30/07/08 @ 17:59

@ 34. http://skarn86.pip.verisignlabs.com/

Penso di essermi espresso male, cercherò di chiarirmi:

“Mi dispiace, ma se questo è stato un tentativo elegante di rimpiazzare le icone del desktop, allora è stato un tentativo fallimentare, IMHO… U_U”

Con questo commento (in effetti non volevo che suonasse così duro…) non intendevo denigrare la praticità di Folder View. Intendevo solo, se mi è concesso, dar sfogo alla mia piccola vena polemica riguardo la controversa proposta di *rimuovere le icone dal desktop*.
La proposta, come sappiamo, è stata accolta con un chiassosissimo (e inutile) fermento da parte della comunità, con metà della gente in agitazione per la rivoluzione incompresa e l’altra metà in agitazione perchè solo lei ha compreso quello che l’altra metà non aveva compreso… (tra questi ultimi, ad esempio, c’è Felipe con la sua sarcastica “Recensione Schizofrenica”) :D

Io mi pronunciai a sfavore della suddetta proposta, riservandomi di toccare con mano il “nuovo desktop” prima di esprimere un giudizio vero e proprio.
Ora l’ho provato, e riconfermo che un plasmoide che contenga icone NON mi basta a sbarazzarmi delle icone sul desktop. Ecco: solo in questo senso *IO* credo che Folder View sia fallimentare.

Ma lo uso. Io ho sia le icone che Folder View sul desktop, e sì: lo trovo utile, sebbene non credo proprio che meritasse tutto il vociare che si è fatto in merito…

Mi piace, e lo trovo molto simile agli Stacks.
A dire il vero gli Stacks mi piacciono di più perchè posso visibilizzarli e nasconderli con un click del mouse, e non mi occupano tanto spazio sul desktop. (sì: ho detto *occupano*, perchè, come ho già detto, io le icone sul desktop ce le voglio ancora, e più spazio occupano i plasmoidi, meno ne resta per loro)
Quello che invece mi piace di Folder View è la possibilità di averne diversi contemporaneamente, mentre di Stack ne posso vedere solo uno per volta.
Mi piacerebbe vedere, magari con le prossime minor releases, la possibilità di nascondere e mostrare anche Folder View con un solo click, e mi piacerebbe poter gestire meglio le dimensioni (è praticamente impossibile creare due plasmoidi della stessa dimensione…) e la posizione di Folder View, magari con la possibilità di allinearlo a una griglia come avviene per le icone. Questo darebbe a tutto il desktop un aspetto meno “sghembo”.

40. SemprePiuNormale - 30/07/08 @ 18:13

Ancora una volta una release insoddisfacente
“KDE 4.1 non è ancora pronto per competere con le ultime versioni di KDE 3″
e voi dite che è tutto normale.

BOH

41. lelec - 30/07/08 @ 18:21

kde 4.1 decisamente meglio di kde 4.0
la nota dolente è nepomuk/strigi ho provato ad attivarli ma con risultato che mi fa schizzare il processore al 100% rendendo tutto il sistema lento, subito disattivato

42. mick - 30/07/08 @ 18:41

Se Folder View fosse una semplice “finestra” sul mio desktop da cui posso raggiungere il contenuto di una directory qualsiasi del mio computer sarei d’accordo sul fatto che sarebbe un po’ banale, un mezzo riuscito escamotage per sopperire alla mancanza delle icone sul desktop.
Però, potendo applicare un filtro sui file visualizzati, qualche utilità potrebbe esserci.
Mi viene in mente anche il caso in cui l’utente seleziona una cartella remota: può gestire i file su un server direttamente dal suo desktop.
Ma quello che mi ha sorpreso maggiormente è stato scoprire che la directory non deve necessariamente essere reale ma può essere il risultato di una stringa di ricerca di nepomuk, visualizzando, per esempio, tutti i file con un determinato tag o i file musicali di un particolare artista. Questo secondo me ha ancora più applicazioni.
Riassumendo, quello che penso è che il Folder View, in base alle necessità dell’utente, può rivelarsi molto utile. Come potrebbe rivelarsi inutile e rimanere inutilizzato insieme alla valanga di plasmoidi già creati e il cui elenco sicuramente crescerà nel tempo. L’utilità dello strumento dipende anche (soprattutto?) da chi lo usa; ogni utente potrà decidere se utilizzarlo o meno, in perfetta sintonia con la mentalità di libera scelta del mondo GNU/Linux.
Se poi questo plasmoide potrà risolvere il problema delle icone del desktop, credo lo scopriremo col tempo. Ma sono sicuro che, se non dovesse risolverlo, chi sta dietro a kde4 saprà proporre una nuova alternativa. Come sono altrettanto sicuro che anche in quel caso Folder View continuerà ad esistere e, chissà, forse in futuro lo riterrò indispensabile per l’utilizzo di tutti i giorni del mio pc.

43. Tanner - 30/07/08 @ 20:25

Ma sono scemo io o siete voi che ancora non avete capito, che nella prossima release.. folder view avrà anche la modalità “fullscreen” strettamente legata alla directory del desktop, in modo tale che la famigerata “rimozione delle icone old style” tornerà esattamente nella stessa forma, ma con una base tecnica differente (dato che si tratta di un plasmoide)…

Per essere più chiaro: chi si lamenta della soppressione delle icone del desktop sta prendendo un bel granchio.

44. Matiee - 31/07/08 @ 0:34

@ 42. mick

“…la directory non deve necessariamente essere reale ma può essere il risultato di una stringa di ricerca di nepomuk…”

Non lo sapevo!!
Figata!!!! :D
10 punti a favore di Folder View!! :D

45. mante - 31/07/08 @ 1:41

Prima di tutto mi scuso perche’ ho postato per errore questo messaggio nella sezione “regole di pollicoke”… m(_ _)m; Se per cortesia l’amministratore puo’ eliminarlo… grazie

Ho installato kde 4.1 dai repository per hardy di kubuntu. Sono stato positivamente impressionato dalla nuova versione anche se ho notato gia’ alcune bug che proprio non riesco a capire. Tipo: lancio konsole e da console synaptic e la funzione search del pannello programmi non funziona piu’ (non riesco a scrivere dentro l’input tag). Se chiudo tutte le finestre, riprende a funzionare. Altri piccoli problemini con kwin (moduli che non partono) ma probabilmente e’ piu’ un problema di pachetizzazione. In ogni caso credo che con la 4.2 si potra’ seriamente valutare (nel mio caso) se passare da gnome a kde.

46. mimmozzo - 31/07/08 @ 2:42

personalmente, ritengo molto positivo il fermento intorno a questo desktop environment. L’ho provato con kubuntu, ma… quando ho avuto a che fare col menu per 10 secondi, ho formattato immediatamente. Un menu che non debba essere cliccato (come quello di gnome o kde 3.x) era troppo semplice? non capisco…
Per il momento uso gnome (con soddisfazione) ma credo che fra un po’ di tempo kde 4 potrà essere un’alternativa valida.

47. Giovanni Masucci - 31/07/08 @ 3:07

mimozzo:
clicca sul menu col tasto destro e seleziona l’opzione “menu classico”…potevi cercare un po’ di più di 10 secondi non credi? ;)

48. mimmozzo - 31/07/08 @ 3:10

giovanni: ultimamente sono molto pigro ed hai ragione. C’è da dire che un utonto come me, al primo approccio, ha trovato l’insieme (di default) macchinoso, mentre al primo approccio di gnome (o anche kde 3.5) è tutto molto chiaro. Volevo condividere questa mia impressione.

49. ilmassi - 31/07/08 @ 17:36

mah… il pluriflagellato vista dopo l’sp1 ha messo le carte in regola… il fatto che un software open rilasci con troppa facilità queste versioni con numeri interi e arroganti mi sembra almeno anomalo, poi sarò poco ambizioso:)

50. http://skarn86.pip.verisignlabs.com/ - 31/07/08 @ 17:59

@42. mick
@44. Matiee

La conoscevo ma non sapevo fosse già funzionante… io avevo capito che fosse una feature prevista ma ancora work in progress.

A parte il fatto che Nepomuk stesso ora non funziona affatto bene.

Però come cosa è davvero splendida. E credo sia solo un 10% delle potenzialità di quel coso. Spettacolo!

51. skizzHG - 31/07/08 @ 23:40

ho provato kubuntu su una VM e anche poco, quindi non sono molto attendibile
solo mi chiedo come sia possibile parlare di funzionalità dei plasmoidi, quando ogni volta che il cursore si avvicina minimamente ad esso, puff! appare il menu (add, lock ecc..)
e sostituire le icone sul dekstop con un plasmoide mi sembra piuttosto inutile
inoltre questi plasmoidi sucano ram come i plugin? perchè quando cominci ad averne una decina non è piu’ così comodo…
sebbene sia un chiaro debug collettivo, non capisco troppo questo sbandierare l’uscita di un kde 4.1 poco usabile ed incompleto
oltre alla numerazione…quando sarà pronto saremo a kde 5.0?

52. darkham - 1/08/08 @ 19:39

per “ambizione” intendi nel 2008 la voglia di cercare di inserire in un ambiente grafico cose presenti nella “concorrenza” da 10 anni?

53. finferflu - 1/08/08 @ 20:25

Approfittando dell’entrata di KDE4 nei repo ufficiali di Arch ho approfittato anch’io a dargli un’occhiata. Devo dire che questa recensione e’ davvero molto azzeccata. Stavolta sono molto piu’ soddisfatto di quando ho provato KDE 4.0 :)

54. Neff - 2/08/08 @ 5:29

Nonostante abbia sempre duramente criticato KDE4 per la leggerezza con cui sono state prese alcune decisioni (eliminare icone sul desktop, rivoluzione della metafora della scrivania, macchinosità generale delle procedure per ottenere qualcosa) devo ammettere che la 4.1 è migliorata, e anche se adesso non è ancora utilizzabile (sul mio sistema si rivela piuttosto instabile e lenta… sarà colpa della mia nvidia). La scelta di togliere le icone e di usare il plasmoide “Folder View” non mi convince ancora mentre kickoff inizia ad essere guardabile anche se l’usabilità perfetta a mio parere non c’è ancora.
In passato le mie invettive contro KDE4 sono state leggendarie, questa volta mi sento però di applaudire la volontà di KDE di creare qualcosa di esteticamente superiore, condito di animazioncine, effetti grafici e piccoli dettagli che fanno desiderare di provare una versione stabile di questo sistema (lo ripeto: NON ANCORA questa).
Continuero a seguire con interesse lo sviluppo di KDE4. Per il momento il mio pollice rimane rivolto verso il basso per quanto concerne l’usabilità ancora molto scarsa del sistema e per la seconda sconfessione del team, che dopo averci promesso una 4.0 stabile e una 4.1 “veramente stabile”, ci rimanda alla 4.2 per qualcosa di “vi giuro veramente stabile”. Speriamo in bene per la prossima volta! Con questo non voglio dire che non apprezzo il lavoro della community e di tutti quelli che si sono duramente impegnati per regalarci un nuovo DE… penso semplicemente che è meglio non vendere la pelle dell’orso prima di averlo catturato. La 4.1 non è stabile nè “per tutti” e nessuno si sarebbe aspettato di trovarla perfetta se non fosse stato per le parole a spoposito della comunità che prometteva miracoli per la 4.1.

55. darkham - 2/08/08 @ 14:53

Piuttosto che guardare a quello che kde4 vorrebbe fare, guardiamo anche un attimino a quello che fa, praticamente agosto 2008. Se dobbiamo elogiare lo spirito di ricerca / ambizioni ed entusiasmo open di un gran progetto come kde, mi sembra chiaro che il parere sia vincente. Se dobbiamo guardare a quanto vale fisicamente, qualcosa che è in sviluppo da begli anni, praticamente l’altra metà della mela degli ambienti grafici per linux, il sistema operativo “politically correct” “migliore concettualmente” “il piu’ solido e stabile in assoluto” “togli winzozz e metti linux” “blah blah blah” mi semba che siamo al limite del ridicolo. Fate un po’ voi.

56. dadex - 9/09/08 @ 17:25

Da gnomista straconvinto devo dire che KDE4 (inteso come nuovo ramo) mi piace parecchio e in futuro potrebbe davvero convincermi ad abbandonare gnome (di cui però continuo ad apprezzare il minimalismo).
Una cosa però l’ho capita (K)ubuntu non sarà MAI una distro “KDE friendly”.
KDE4.1 su ubuntu aggiunge una caterva di bug fastidiosissimi che su altre distribuzioni non ci sono. Anzi alcuni di questi bug la rendono quasi inutilizzabile… Se volete ve li elenco ma sono quasi certo che quelli più gravi non sono di KDE ma della pacchettizzazione ubuntu.
Un monito ai newbie: **Se volete usare KDE (a maggior ragione 4.1) state alla larga da kubuntu**
Inoltre smettiamola di consigliare KDE ai niubbi con la scusa che “è più simile a windows”. “è più familiare per chi viene da windows” e potrei andare avanti… Balle, balle, balle!
E gnome non lo sarebbe perchè *di default* ha il menù in alto?? Maddaii…
Scusate non voglio ricominciare con l’annosa questione gnome Vs KDE, però ne ho sentite davvero tante, troppe, e spesso le motivazioni di chi sostiene la superiorità di KDE non mi convincono per niente.
Eppure sono il primo a dire che le QT sono decisamente superiori alle GTK

(commentando accetti implicitamente le Regole di pollycoke, leggile!)