jump to navigation

Kenneth Rohde Christiansen: WebKit ported to the Enlightenment Foundation Libraries

In Espresso il 17/12/08 @ 0:08 trackback
Shared by felipe
WebKit è stato portato alle librerie di Enlightenment...

Non so: gioite, se vi va. A me la possibilità di coniugare WebKit e la flessibilità delle EFL sembra un fatto potenzialmente degno di nota, anche se Enlightenment è purtroppo in lenta agonia da anni.
So, the last month and a half I have been porting WebKit to the EFL libraries. It has been something that I wanted to do for a long time, but due to other projects I never got around to it. It has been a very interesting last month and a half and it is very gratifying having something that is already usable :-) I hope that now vtorri (from #edevelop on freenode) will be very happy as he have encouraged me to do the port for I think about half a year.

Some of our Manaus-based guys were already looking at doing the port so I went one month to the tropical rain forest to get the port really going. A lot of things are already working, some things ain't, like keyboard input, but we're looking into that. Just be patient :-)

If people are interested the code lived in the kenneth/efl-port branch of git://code.staikos.net/webkit - and thus shares place with the Qt port.

Now begins the work on improving the code, getting it reviewed and sometime in the future getting it all upstream!

EDIT: Keyboard input now works thanks to Diego Gonzalez! | Leggi l'originale...

Condividi questo articolo:

  • FriendFeed 
  • TwitThis 
  • Facebook 
  • Badzu 
  • LinkedIn 
  • Google 
  • del.icio.us 
  • Wikio IT 
  • DiggIta 
  • Technotizie 
  • OKNotizie 

Pagine forse correlate:


Commenti »

1. zidagar - 17/12/08 @ 8:35

@felipe
Si, è vero, non è che E sprizzi da tutti i pori, però in questo ultimo periodo si stanno vedendo belle novità, anche grazie al Freerunner…
Cmq, bella notizia, son contento :)

2. drpucico - 18/12/08 @ 12:45

appunto, ci potrebbe essere qualcosa di molto “mobile”: rasterman che viene assunto da openmoko, il primo porting di E nel freerunner, il browser del mio nokia che e’ basato su webkit, la minore richiesta di risorse di E rispetto a gnome (ma non so nulla di gnome mobile, di cui ho letto qualcosa qua su pollycoke ;) )…

peraltro, la prima volta che ho provato E17 (era la openGEU), al primo sguardo al monitor (un vecchissimo CRT 14 pollici) m’era venuto in mente lo sfondo del cellulare samsung di mio fratello, con le stelline che si muovono.

(commentando accetti implicitamente le Regole di pollycoke, leggile!)