jump to navigation

Microsoft sues TomTom

In Espresso il 26/02 @ 10:38 trackback

Shared by felipe

Microsoft cita TomTom?

Sapete già che il vostro TomTom è basato su Linux, vero? Questo attacco legale da parte di Microsoft è «salutato» come il primo in cui l’azienda sia direttamente coinvolta (in passato si era limitata a cose più subdole tipo finanziare la causa di SCO).

Sembra però che in questa contesa il sistema operativo Linux nel cuore ei TomTom non c’entri. Staremo a vedere!

As seen in this
TechFlash article
, Microsoft has launched a patent suit against TomTom,
a seller of (Linux-based) navigation devices. “It’s believed to be
the first time Microsoft has filed a patent suit over Linux, after claiming
for years that elements of the open-source operating system violate its
patents. However, Microsoft says open-source software is not the intended
focal point of the action.

The complaint
[PDF]
is online. The patents involved are 6,175,789
(Vehicle computer system with open platform),
7,054,745
(Method and system for generating driving directions),
6,704,032
(Methods and Arrangements for Interacting with Controllable Objects
within a Graphical User Interface Environment Using Various Input
Mechanisms),
7,117,286
(Portable computing device-integrated appliance),
6,202,008
(Vehicle computer system with wireless internet),
5,579,517
(Common name space for long and short filenames),
5,758,352
(Common name space for long and short filenames, again), and
6,256,642
(Method and System for File System Management Using a Flash-Erasable,
Programmable, Read-only Memory). Stay tuned, it could be interesting.


Pagine forse correlate:


Commenti »

1. malex - 26/02 @ 14:46

Ho dato un’occhiata ai brevetti citati nella denuncia. Tranno uno, tutti sono relativi a sistemi di guida, navigatori, computer installati in auto, e sono molto generici.

L’unico che potrebbe interessare Linux è il brevetto sul FAT (o FAT32) relativamente alla memorizzazione contemporanea dei nomi corti e lunghi dei file nelle directory. TomTom usa sicuramente FAT (o FAT32) per i file system dei suoi dispositivi o delle memory card in cui memorizza le carte stradali.

Non mi pare un attacco a Linux ma a TomTom.

2. felipe - 26/02 @ 16:42

@malex:
Già, anche io sono rimasto perplesso dalla genericità dei brevetti… Motivo in più (non che ce ne fosse bisogno) per giudicare l’intero sistema dei brevetti software sostanzialmente malato.

3. malex - 26/02 @ 16:56

Il 6,175,789 è particolarmente ridicolo. Descrive un computer il cui contenitore ha le dimensioni adatte ad essere installato in un veicolo. Il computer fa girare applicazioni in multitasking che possono o meno interagire con il veicolo. Un brevetto così generico è una follia, anche tornando al 1999 dove stava l’innovazione?

4. felipe - 26/02 @ 17:05

Beh sì, lì si va proprio nell’hardware. Per fortuna c’è anche l’altrettanto ridicolo antidoto del “prior art”, sono sicuro che non sarà difficile trovare che qualcuno ha già realizzato un tale sistema prima che MS depositasse quel brevetto

5. TomTom soccombe a Microsoft :( « pollycoke :) - 30/03 @ 22:46

[...] Dopo tanto parlare… stando a Microsoft pare che TomTom abbia accettato la sconfitta. E che sconfitta. [...]