jump to navigation

Qt Extended/Qtopia «fuori produzione» o no?

In News, Opinioni il 4/03/09 @ 14:33 trackback

Apprendo da Lorn Potter, uno sviluppatore Qt, che Qt Software (leggi: Nokia) cesserà1 lo sviluppo di Qt Extended – aka2 Qtopia – per lasciarlo nelle mani della comunità. La notizia viene presentata come «nascosta dal rilascio di Qt 4.5 LGPL3».

L’articolo mi suonava un po’ strano, così sono andato alla fonte dell’informazione per scoprire che c’è un bel dettaglio che Potter ha fatto sparire ma a mio avviso molto importante, e cioè che Qt Extended si estinguerà sì come prodotto a se stante, ma per venire integrato in Qt nelle funzionalità essenziali, andando quindi a rafforzare il peso delle Qt propriamente dette.

Mi sembrava interessante chiarire. Se ci sono troll (di quelli buoni!) sintonizzati ci dicano se ho travisato ;)


Note all'articolo:

  1. Parola che in effetti mi dà proprio l’idea di qualcosa di scaricato… :D []
  2. Per favore blogger italiani imparate a non usare il termine «aka» a sproposito: significa «altrimenti conosciuto come» []
  3. E cmq: yeah! []

Pagine forse correlate:

Etichette: , , ,

Commenti »

1. Zarathustra3M - 4/03/09 @ 14:52

Aggiungerei solo una cosa.

Sul sito di QTSoftware (ex trolltech), si puo’ leggere di una tech preview delle QT per piattaforma S60 (Symbian).

Io leggo la notizia come una sorta di migrazione delle QT da kernel linux a kernel symbian.
Se aggiungiamo che, comunque, i sorgenti di QTopia verrano lasciati alla comunita’, come anche i sorgenti di QT-Jambi (QT per Java), non posso che capire e condividere le scelte di Nokia.

Non spreca risorse per mantenere rami non proprio verdi di QT, ma anzi li lascia nelle mani della comunita’, ed inoltre integra cio’ che ha acquistato con i propri prodotti.

Poi, scusa felipe se vado OT e faccio il troll :P
ma adesso che le QT sono sotto LGPL, mi spiegate quale motivo d’esistere hanno le gtk+ ?
Secondo me freedesktop.org dovrebbe spingere le QT (che ricordiamo, sono il toolkit libero piu’ avanzato disponibile oggi).

Scusa ancora la trollagine :P

2. Marco Barisione - 4/03/09 @ 15:26

Qualcosa verrà integrato, qualcosa verrà completamente buttato via.

3. Diego - 4/03/09 @ 15:31

dot.kde.org/2009/03/03/qt-software-releases-lgpled-qt-45-and-creator-10-provides-sdk

commenti numero 3, 4 e 5.

4. BigNick - 4/03/09 @ 19:58

Scusate se sono un po’ off-topic ma avrei bisogno di un aiutino:
Ho appena finito di compilare il sorgente delle Qt 4.5; ho scaricato l’archivio, spacchettato, e usato i comandi:
qmake-qt4
make
sudo make install

Apparentemente non ho riscontrato errori in questa operazione, ma i conti non mi tornano molto: ho notato che alcune applicazioni si aprono più velocemente rispetto a prima (konqueror, dolphin, amarok…) ma le icone della systemtray non supportano ancora le trapsarenze, inoltre se apro qtconfig e apro la finestra “about qt” mi viene scritto che sto utilizzando Qt 4.4.3. Ho sbagliato qualche cosa? come posso sapere che sto effettivamente usando Qt 4.5 che ho appena compilato?

5. MeMEme - 4/03/09 @ 20:26

“ma adesso che le QT sono sotto LGPL, mi spiegate quale motivo d’esistere hanno le gtk+ ?
Secondo me freedesktop.org dovrebbe spingere le QT (che ricordiamo, sono il toolkit libero piu’ avanzato disponibile oggi).”

e’ da un bel pezzo che sto spingendo questo concetto anch’io.. non tanto per l’idea in se ma per quello che ci sta alla base ovvero un cambio di mentalità e di visione da parte della communità linux su alcuni aspetti..

il fatto di aver la possibilità di scegliere tra mille alternative vuol dire non avere una cosa uniforme e reinventare la ruota.

ciao

6. Anonimo Codardo - 4/03/09 @ 23:07

Interessane che abbiano che droppato lo sviluppo di QT-Java. Visto l’arrivo di JFX credo abbiano fatto molto bene.

7. Ottaviano - 5/03/09 @ 1:17

E che miseria c’entra JFX con QT-Java? o_O è una trollata vero?

8. Renato - 5/03/09 @ 9:23

E’ un’implementazione dell’interfaccia grafica un po’ più decente delle precedenti.
Dopo alcune esperienze con QtJambi, penso che non sia questa gran perdita…
Ma per QtExtended mi dispiace. C’era sicuramente molta strada da fare per portarla ad un buon livello, ma evidentemente non c’erano sbocchi economici che avrebbero permesso al progetto di galleggiare.

Ah, buona giornata a tutti!

9. Alx - 5/03/09 @ 10:12

Credo che la scelta di Nokia sia legata all’incremento di prestazioni che permette di far girare librerie più pesanti anche su dispositivi portatili. Io spero anzi che nel futuro prossimo si arrivi a creare applicativi che siano in grado di girare su pc e dispositivo mobile, semplicemente applicando un “ridimensionamento intelligente” dell’interfaccia sulla base della dimensione dello schermo: questo permetterebbe un enorme riparmio di sforzo da parte della community (o dei programmatori commerciali), e una maggiore uniformità e integrazione (oltre che un infinita possibilità di sincornizzare con poco sforzo dati su dispositivi diversi).

Questo avvalora la tesi di Zarathustra3M sull’uso delle Qt come libreria unica. Questo permetterebbe davvero di avere una più grande gamma di applicativi portabili su diverse piattaforme e in grado di “interagire”. Questo secondo me è importante anche per fare concorrenza al potenziale monopolio apple che pare delinearsi sempre di più.

10. Marco Barisione - 5/03/09 @ 10:20

@Alx:
Usare la stessa interfaccia su computer e schermi piccoli (come cellulari o internet tablet) non è possible a meno di avere interfacce brutte, con controlli minuscoli e non usabili con le dita. Su uno schermo come quello di un n810, cellulare, ecc. vuoi avere controlli grandi per essere usati con le dita, se hai controlli più grandi e uno schermo più piccolo è impossible far stare tutto quello che hai su uno schermo normale. La soluzione è quindi ridisporre i controlli e riscrivere la logica dell’interfaccia grafica e non puoi farlo automaticamente.

11. aNoNiMo - 5/03/09 @ 10:32

@Marco Barisone
senza dubbio gli applicativi per cellulari devono essere pensati per girare su degli schermi piccoli.
quello che si intendeva dire è che nokia intende usare QT anche per i cellulari, cioè lo stesso framework che si usa sui normalissimi pc.

12. Marco Barisione - 5/03/09 @ 11:14

@aNoNiMo:
Lo so, io rispondevo ad una frase in particolare: “semplicemente applicando un “ridimensionamento intelligente” dell’interfaccia sulla base della dimensione dello schermo”

13. emailtoid.net/i/c28b0f68/ - 5/03/09 @ 11:49

@anonimo,Marco Barisone

no intendevo proprio:lo stesso applicativo. Perché non pensare che se le stessa libreria offre ad esempio menu e pulsanti adatti sia ai dispositivi mobili che i PC, allora non si possa “switchare” dal tipo 1 al tipo 2 run-time, semplicemente rilevando le dimensioni dello schermo ? E che ad esempio, alcuni controlli possano comparire in modo “opzionale”, per far si che se la dimensione dello schermo sia sufficiente essi compaiano, ma se al contrario non c’è abbastanza spazio vengano nascosti ? Anche Felipe in qualche articolo (https://pollycoke.net/2008/10/19/prototipo-per-il-ridimensionamento-dinamico-delle-finestre/) ha parlato di un ridimensionamento di questo tipo. Basterebbe estenderlo anche hai controlli della GUI.

Ciao.
Alx

14. Mercurio - 5/03/09 @ 12:11

Mi dispiace sopratutto per QT-Jambi (la versione QT per Java) anche se mi rendo conto che Nokia non ha interesse per questo settore.

Comunque un linguaggio “managed” o almeno di scripting per la programmazione in QT prima o poi farà comodo anche a Nokia.

Magari .net ^^”

15. Marco Barisione - 5/03/09 @ 13:21

@emailtoid.net/i/c28b0f68/:
No, non è abbastanza. La stragrande maggioranza delle UI vanno proprio disegnato in modo diverso e lo vedo tutti i giorni nel mio lavoro (lavoro su un dispositivo di questo tipo). Questo vale per le applicazioni ben integrate nel sistema embedded, per noi utenti geek anche applicazioni praticamente identiche alla versione desktop possono andare bene. Ad esempio sul mio n810 uso xchat che chiaramente è orrido e non integrato ma è un client IRC quindi me ne frego.

16. cga - 5/03/09 @ 14:07

@anonimo,Marco Barisone,emailtoid.net/i/c28b0f68/:

non vorrei dire fesserie ma mi pare che raster faccia già questa cosa col nuovo e17/illume a partire dalla 0.16.999.50