jump to navigation

Oracle, il nuovo gigante dell’open source

In Opinioni il 22/04/09 @ 1:14 trackback

Ieri con balzo felino ho spinto il mouse sul pulsante «pubblica» del post “Oracle compra Sun Microsystems” prima ancora di poter comprendere cosa stesse succedendo. Mi sono detto: «intanto ne do notizia, poi vediamo le reazioni»… Eccone qualcuna che dovreste assolutamente approfondire, ma nel frattempo sappiate che Oracle non ha ancora fisicamente comprato Sun e che potrebbe tornare a farsi avanti IBM o che ne so, la CAI1.

Perché comprare?

La prima semplice analisi riguarda il perché comprare Sun, un’azienda in decisa perdita, e trovo sia molto interessante. Oracle non sapeva come investire soldi? È stata una mossa difensiva per assicurarsi OpenSolaris, la principale piattaforma per database di Oracle? Sono alcune delle supposizioni. Dopo tutto non capita tutti i giorni che un’azienda compri (e mantenga?) la sua stessa concorrenza, nella fattispecie MySQL.

[youtube qItugh-fFgg]


E non solo MySQL2, c’è tanta carne sul fuoco. Come dice Mark Shuttleworth, Oracle è semplicemente diventata il principale soggetto nel pianeta open source, con progetti di rilevanza come Java, OpenOffice.org e OpenSolaris

Quale futuro?

La seconda e ancora più centrale analisi riguarda infatti il destino delle ormai tante tecnologie open source controllate da Oracle.

Qualcuno prospetta già fork o alternative per MySQL, che potrebbe essere lasciato morire lentamente. Visto che Oracle ha interessi in Linux, è più rosea la previsione per OpenSolaris, che potrebbe essere davvero reso open e noi pinguini potremmo finalmente avere i tanto sospirati ZFS e Dtrace (o perché no, un OpenSolaris più appetibile). In tutto questo Java potrebbe beneficiare di una possibile apertura nei processi di sviluppo, finora rigidamente controllati da Sun. Ma queste potrebbero anche risultare solo suggestioni.

Oracle ha una prima risposta ufficiale, arrivata sottoforma di FAQ nel comunicato stampa. L’unico riferimento che sono riuscito a trovare:

Q. How is this acquisition expected to impact any existing project, deployment, or services engagements?
A. It is not expected that this transaction will impact any existing project, deployment or services engagement.

La transazione non dovrebbe avere alcun impatto per i progetti esistenti. Non un granchè come risposta, ma immagino che di più non si possa fare a questo punto.

Felipata finale

Insomma a distanza di ore la confusione – forse l’apprensione – non è diminuita. Il mio personalissimo punto di vista sull’intera faccenda è che il problema non sta tanto in Oracle, che invece potrebbe essere un’opportunità di chiarezza, quanto nel rapporto sempre un po’ conflittuale di Sun con la comunità del software libero (cfr “Sun: “ma allora perché ci odiate?”“).

Ma come dicevo, è davvero presto, considerando che al momento nessuno ha ancora comprato nessuno ;)

Note all'articolo:

  1. No la CAI nooo! :D []
  2. il database dietro a pollycoke! []

Pagine forse correlate:


Commenti »

1. belze - 22/04/09 @ 0:37

senza dimenticare virtualbox…

2. nico - 22/04/09 @ 1:56

scrivere in tarda notte ti fa male….

…e a me fa male leggerti in tarda notte: mi sono visto fino alla fine il video…….meglio andare a dormire va!

3. Ominostanco - 22/04/09 @ 5:22

Ciao Felipe mi duole comunicarti che manca un'opzione: e se adesso Oracle smettesse di fare opensource e relativa dama di carità e cominciasse a far pagare (poco, per carità) mysql? Postgre fino a che punto è una valida alternativa? E se sparisse openoffice per far posto a staroffice? Ovviamente le mie sono solo stupide considerazioni però…meditiamo gente, meditiamo

4. Enzo - 22/04/09 @ 5:48

La Fiat non produce solo la Punto ma tantissime altre macchine (paragone forse poco azzeccato), questo per dire che Oracle se vuole può continuare nello sviluppo dei prodotti SUN, non avrebbe senso l'acquisto fatto.
Potrebbe migliorare Java
Potrebbe allargare la platea di MySql
Potrebbe etc….

Ciao by Enzo
http://www.scozzaro.it

5. Barra - 22/04/09 @ 7:12

La cosa che mi preoccupa di + è oOo. Che futuro c'è per un applicativo completamente estraneo al mondo degli interessi oracle?

Mysql potrebbe avere senso come figlio povero (e magari fucina epr gli esperimenti). Potrebbe avere senso nell'ottica di attirare clienti grazie a un percorso di compatibilità con i prodotti di fascia alta ma x oOo?

6. ZeD - 22/04/09 @ 7:19

mmm
ibm (quella di eclipse, per capirci) si dovrebbe accattare sun? e che se ne farebbe?
Posso capire, invece, oracle: alla fine sun era il suo diretto avversario nei database (e per questo ringrazio sempre di usare solo postgres per i miei progetti), oltre che partner nei suoi database (erh… insomma, parlo di innodb)
magari finisce che ibm si “accatta” java (con cui ha sempre avuto un buon feeling)

7. anonymous - 22/04/09 @ 7:30

Mysql nn muorirà. Oracle DB e Mysql hanno due mercati diversi

8. chele - 22/04/09 @ 7:52

Come non essere d'accordo!

“…Dopo tutto non capita tutti i giorni che un’azienda compri (e mantenga?) la sua stessa concorrenza, nella fattispecie MySQL. …”

Oracle DB e Mysql, a mio modesto parere, non sono assolutamente in competizione tra loro.

Bye! :)

9. Rip - 22/04/09 @ 7:59

E', al contrario, del tutto OVVIO che mysql morirà.

Motivazione: l'enorme diversità di SQL tra i due database.
Funzioni equivalenti hanno nomi diversi.

Mi sembra del tutto ovvio cercare di tenere una linea di coerenza all'interno dei propri prodotti. La sintassi di Oracle DB ovviamente non si tocca, quindi o cambiano quella di mysql (ma mi sembra uno sforzo inutile e costoso) oppure, come mi sembra ovvio, ciao ciao mysql.

Quello che mysql ha di buono sarà integrato in Oracle DB.

10. Diego - 22/04/09 @ 8:04

Già me lo vedo: FunMySQL “we fork for you!” edition. :D

11. evacchi - 22/04/09 @ 8:20

lol, spero tu stia scherzando :D

12. Rip - 22/04/09 @ 8:21

Naturalmente NO,
magari se vuoi argomentare…

13. evacchi - 22/04/09 @ 8:57

come hanno già detto altri, MySQL e Oracle hanno mercati diversi

14. Anonymous Insider - 22/04/09 @ 9:17

Da “dentro”: andate tranquilli che non verra' cassato niente (a meno che gli sviluppatori non scappino), nemmeno MySQL. Nel lungo periodo ci sara' armonizzazione nei punti piu' strategici, e “doppioni” come NetBeans, Glassfish e Oracle Enterprise Linux potrebbero soffrire un po'; chi lavora su quello stack dovrebbe cominciare a guardare JDeveloper (che al momento fa scago, ma e' standard interno), Weblogic e Solaris. OpenOffice rimarra', Larry odia troppo BillG per uccidere il maggiore competitor di MSOffice.

La vera incognita e' l'hardware. Sicuramente produrremo serveroni, ma le workstation? I webserver? Si vedra'.

15. SnowBoarder - 22/04/09 @ 9:36

E' anche mia opinione che MySQL non verrà fatto affondare,
semplicemente perché MySQL è troppo lontano dall'essere un'alternativa a ORACLE: hanno mercati estremamente differenti: questo non vuol dire che l'uno “è meglio” dell'altro. Hanno utilizzi differenti, tutto qui. ( E soprattutto costi differenti ).
Credo che questo colpo di SUN sia un'ottima mossa per allargare l'offerta sui propri servizi: sei una super azienda ? “Tieni Oracle”. Sei una piccola impresa da 10 dipendenti ? “Tieni MySQL”. Bisogna tenere presente che questo genere di aziende fa la maggior parte dei propri profitti attraverso le consulenze e costosissimi contratti di assistenza …

16. qwerty - 22/04/09 @ 9:40

Secondo me i cosiddetti “doppioni” saranno un formidabile cavallo di Troia. Oracle potrebbe dire: “Visto che ti piace Mysql, perché non provare Oracle?”.
L'open source ha salvato veramente Sun, perché il business basato sulle competenze e non sulle licenze, ha permesso di creare un valore. Se OOo fosse stato un prodotto closed, avrebbe fatto la fine di Word Perfect et alii, con un valore zero per Sun. Invece avendo un ecosistema per il supporto, le competenze (dove metterci le mani, insomma), o prendi tutta l'azienda o niente.

17. Nemo - 22/04/09 @ 9:50

Certo che considerare MySQL un concorrente del DBMS Oracle è davvero coraggioso. Tutti con sta storia, che non regge nemmeno se la si scrive con regole grammaticale antisismiche.

18. Rip - 22/04/09 @ 9:54

e questo non toglie l'OVVIO fatto che non possono esistere due prodotti della stessa casa con una sintassi così differente.

Mi sembra che anche tu sia d'accordo su questo, non hai scritto niente in contrario.

19. destynova - 22/04/09 @ 9:59

Ma Mysql non è il concorrente di OracleDB, sono prodotti che stanno in segmenti di mercato diversi, molto raramente entrano in competizione (spesso per ignoranza di PA che si fanno belle con acquisti, inutili, di lusso). Non a caso uno degli engine di Mysql era concesso in licenza da Oracle stessa.

Naturalmente le preoccupazioni restano, non è il prodotto che rischia, è la politica open source della Sun che potrebbe non trovare continuità in Oracle.

Si può solo, per il momento, stare a guardare…

20. ciko - 22/04/09 @ 10:25

perchè, bisogna cercare un'alternativa?
si forka il progetto quando la licenza cambia, è sempre stato così nel mondo del freesoftware…

X.org mica è morto…. (tanto per citare un esempio)

21. ciko - 22/04/09 @ 10:28

> e che se ne farebbe?

chiedilo a loro, visto che avevano fatto un'offerta prima di Oracle, ma rifiutata (anche se non capisco perchè – alla fine il prezzo era pressappoco lo stesso..)

22. Ottaviano - 22/04/09 @ 11:25

Veramente una versione a pagamento di MySQL c’è già ed è quella Enterprise. Il MySQL che dici tu rimarrà sempre free. Postgree è un’alternativa validissima ed è il diretto antagonista free di MySQL (con qualche feature in meno forse).

Da meditare non c’è molto, se non su quello che Oracle ha veramente intenzione di fare con progetti come appunto OpenSolaris e le sue tecnologie. Anche su Java ci sarebbe da spendere qualche parolina. Per quanto riguarda OpenOffice mi sorge il dubbio a proposito della precedente disponibilità offerta da IBM, ma gli sforzi che dovrebbero esser compiuti su questa suite di programmi dovrebbero essere centuplicati, perché per come siamo messi ora è un progetto sul ciglio di un baratro…

23. gp - 22/04/09 @ 11:33

Le preoccupazioni sono sacrosante ed io sono il primo ad averle per il semplice fatto che ancora Oracle non ha dichiarato apertamente i suoi piani se una banale FAQ che vuol dire tutto o il contrario di tutto…
…c'è comunque da dire una cosa…tra SUN ed Oracle i più aperti all'OpenSource ed a Linux nella fattispecie non è scontato che sia la prima ma con molto più probabilità la seconda…
…come ho già detto dovremmo attendere le prime vere dichiarazione e mosse che adotteranno…personalmente credo che od Oracle diventa il più grande colosso OpenSource od in un boccone si pappa un blocco di killer applications che stavano facendo crescere l'interesse verso Linux e l'OpenSource con buona pace dei “forkaioli”…

…circa MySQL, è verissimo che non ha lo stesso mercatoambito di OracleDB ma è anche vera una cosa, che interessi avrebbe Oracle a mantenere due progetti così distinti non solo in target ma anche in termini di filosofia (tecnologicamente parlando)? Non gli converrebbe inglobarlo ad OracleDB e produrre una nuova soluzione OracleDB per altri target di utilizzo?
Il punto sta tutto qui…capire cosa vogliono fare e che vogliainteressi hanno verso l'OpenSource…
Per quanto riguarda OpenOffice invece sono più fiducioso perché hanno una mega opportunità per poter scalzare ancora di più Microsoft…il marchio Oracle sarebbe garanzie nelle aziende e potrebbero proporlo nelle loro soluzioni globali per le aziende…quindi sicuramente lo faranno crescere e non lo abbandoneranno…resta solo quel punto cruciale, closed, open oppure due versioni, una povera (open) ed una fantasmagorica (closedsemiclosed)…

dopo l'estate credo ne sapremo di più e tirare le prime somme…

certo è che potrebbero avere l'interesse di investire su Linux per creare soluzioni alternative a Windows…

gp

24. Giuseppe - 22/04/09 @ 11:37

OT: quel titolo mi ricorda un tipo che su ut2k4 in Onslaught diceva: “All ur base belong to us” :D

25. Litie - 22/04/09 @ 12:00

Siamo tutti dei grandi masochisti. Per quale ragione Oracle dovrebbe affossare MySQL? stiamo parlando del DB standard de facto nelle infrastrutture WEB 2.0, ci sono interessi altissimi che gravitano attorno a questo software e, quindi, possibilità di business per la Oracle stessa.
Perchè dovrebbero perdere possibilità di profitto su centinaia di migliaia di installati? La gente è meno stupida di quanto si pensi.
MySQL verrà sviluppato e reso un prodotto migliore (ricordiamoci che con SUN mysql ha vissuto un declino assoluto) sicuramente non concorrenziale ad Oracle (in certi ambienti) ma gratuito (servizi a parte) e decisamente migliore di Microsoft SQL Server. Ecco, MySQL andrà ad attaccare proprio quel segmento di mercato ora in mano a Microsoft.

Di cosa preoccuparsi quindi? Oracle potrà offrire alle Aziende due ottime soluzioni che si attestano su bisogni diferenti: OracleDB per applicazioni Mission Critical, MySQL per tutto il resto.

Capitolo OpenOffice. Perchè buttaralo? perchè non pensare ad prodotto di classe enterprise per le aziende costruito su uno free come OO? redhat sviluppa il suo business in questo modo, SUN c’ha provato ma , purtroppo per lei, sono 10 anni che non vende più.
Oracle potrebbe entrare a gambe tese anche in questo segmento di mercato e, ancora, fare concorrenza a Microsoft.

Io sono sempre più convinto che ORACLE finirà col vendere soluzioni aziendali del tipo all in one: Desktop+OS (Solaris)+ Office+Java+ Applicazioni Web Oracle.

Un ‘ultima cosa rivolta a tutti quelli che uralno la fine dell’OpenSource: non avete capito un fico secco di cos’è il movimento Free software! non è una guerra commerciale contro i colossi IT. Loro possono comprare il prodotto, ma non le idee, il codice, le persone. E allora? Muore MySQL? ci saranno alternative, magari migliori. Punto.
Chi sviluppa software libero lo fa per passione, per un ideale, per divertimento MA NON perchè ha l’obbligo di fare guerra al mondo proprietaro e dimostrare a tutti che NOI siamo migliori.

Se così non vi sta bene, comprate Windows o MAC o Solaris o RedHat, Novell….

26. ilteo - 22/04/09 @ 13:14

E' una mossa intelligente!
MySql non è un gran concorrente di Oracle, e se la cosa va in porto, qualsiasi DB scelga una ditta fra i due, andrà tutto nelle tasche di Oracle, mi pare ottimo per loro no? Se MySql dovesse morire, semplicemente le varie ditte cercheranno un DB alternativo da qualche altra parte e magari non Oracle stesso (vuoi il prezzo, vuoi la non conoscenza ecc…) così Oracle comunque ci perderebbe no?
A meno che non lo facciano morire, ma credo sarebbe una scelta sbagliata, la stessa cosa la stava facendo Fiat con Seat cercando di fargli produrre i tarocchi delle sue Fiat, e ora che Seat è in mano VW va decisamente meglio…

27. Satchmo - 22/04/09 @ 13:21

Credo che il team di Go-oo sarebbe contento di rilevarne lo sviluppo. Certo, dovremmo fare un po' di attenzione dato che dietro c'è lo zampino di Novell, ma non credo che per OOo risulterebbe peggiore del pugno di ferro di Sun.

28. Satchmo - 22/04/09 @ 13:32

Non è necessariament vero. Un esempio di una situazione simile potrebbe essere IBM con AIX e Linux. Ognuno ha il suo mercato, e possono convivere.

29. pier - 22/04/09 @ 13:33

Oracle ha già acquisito un DB open source. Si chiama Berkeley DB ed è molto usato come DB embedded. Non ne hanno fermato lo sviluppo. E' rimasto open source e la oracle vende assistenza.

Se uccidessero mysql guadagnerebbero solo pubblicità negativa, nascerebbe un fork oppure la gente passerebbe a postgres e la oracle non guadagnerebbe niente.

30. bLax - 22/04/09 @ 13:49

Oracle ha solamente comprato Sun, non l'ha fagocitata, presumo che Sun rimarrà una società a sè stante…..difficile che Oracle andrà a cambiare le lecinze dei prodotti Sun….

almeno, sono fiducioso che sia così….

31. Barra - 22/04/09 @ 13:51

Sinceramente sono molto deluso dalle ultime versioni di oOo, speriamo bene. (stessa cosa per FF)

32. Litie - 22/04/09 @ 14:17

Oracle non compra SUN per fare un dispetto all'OpenSource; a loro interessa solo fare soldi.

SUN non ha fatturato moltissimo nell'ultimo periodo, ma ha una buona base di installato tra i suoi vari prodotti: xVM e MySQL in primis.

Voglio dire, se uccidessero MySQL la gente, che ora lo usa, cosa fa? comprano tutti ORACLE? E Microsoft, da vecchia volpe, gli direbbe <>

Siamo seri, MySQL non muore…vivrà di nuova luce

33. Rip - 22/04/09 @ 14:22

No mi spiace, non è la stessa cosa.
Non avrai mai problemi gravi a far girare le tue applicazioni Linux su AIX o viceversa.

Per i database non è così. Tu dici “mysql e oracle possono convivere”.
In questo caso, concorderai che COME MINIMO, Oracle dovrebbe permettere un facile “upgrade” da MySql a Oracle DB.
E se conosci SQL, sai che SQL è lo standard meno standard che ci sia in giro. La gestione dell'utenza, dei permessi è completamente diversa. Le funzioni sono diverse. Tutto è diverso tra i due DB.
Ti sembra possibile realizzare un “upgrade” semplice da MySql a OracleDb?
Assolutamente no, MySql morirà senza dubbio.

Se proprio non vogliamo farlo morire… dove potrebbe vivere MySql?
Risposta: come soluzione embedded di Java.
javadb attualmente è basato su apache derby.
Vedrai che dalla versione 7 sarà basato su MySql,
se non altro perché SUN stava facendo questo e Oracle non farà tempo a cambiare tutto.
Magari dalla versione 8 avremo java appoggiato su Oracle Embedded.

MySql inteso come “database server” morirà, come soluzione embedded potrebbe avere vita più lunga, non credo che esista una versione di Oracle per telefonini.

34. MAME - 22/04/09 @ 14:26

Quale è il gioco che si vede nella parte iniziale del video postato?
Come si chiama?

35. Francesco - 22/04/09 @ 14:39

Alternative libere a MySQL ci sono…
mai sentito parlare di Firebird? Completamente OpenSource!

36. Rip - 22/04/09 @ 14:42

Subito il team MySql si è affrettato a rilasciare una preview di MySql 5.4!
“Up To 90% Faster Response Times, and Scalability Up to 16-way x86 Servers and 64-way CMT Servers”

Quanta fretta ma dove corri dove vai ;)

37. Rip - 22/04/09 @ 14:46

Zero Wing ;)

38. felipe - 22/04/09 @ 15:06

Ben detto

39. mykelyk - 22/04/09 @ 15:50

mysql e oracle non sono concorrenti, occupano due nicchie differenti di mercato, sono l'utilitaria e la ferrari dei database

40. ciko - 22/04/09 @ 17:02

provato, usato, scartato…
completamente instabile, almeno fino ad un paio di anni fa….

41. evacchi - 22/04/09 @ 18:00

OVVIO? ripeto il LOL

42. evacchi - 22/04/09 @ 18:11

Rip, “upgrade” a ORACLE? Non ha senso parlare di upgrade, sono prodotti diversi con mercati diversi. Oracle è sovradimensionato per una qualsiasi applicazione Web, uccidere MySQL sarebbe semplicemente una cazzata.

43. spacexplorer - 22/04/09 @ 19:03

Ciao Felipe,
non ho mai commentato ma ti leggo da tempo e da sistemista
Sun (non pagato dalla Sun) ci tengo a dire due cosine ;-)

Non mi preoccupo troppo di MySQL, non come sw, Pg è molto
comodo e stabile, Mi preoccupa assai di più tutte le
applicazioni libere da OpenSolaris, che uso ogni giorno e
che non mi ha mai fatto rimpiangere né GNU/Linux (usato
dal 2.4.10 a 2.6.20) né {Free,Open}BSD; ai Sun CollabTool,
assai più comodi di Zimbra/OpenExchange passando per il
system-webserver che è anni luce più comodo di Apache.

Hai parlato dello zfs e di dtrace ma non di tutto quello che
c'è intorno: mai provato ips? È lento come ui (cli e/o gtk)
ma ti permette di aggiornare un sistema in maniera _sempre_
pulita, e di avere n OS su disco per ogni sperimentazione
(i BE) occupando solo le differenze tra di loro. Mai provato
le zones? L'smf?

Sono le cose che fanno la differenza tra un OS enterprise
(come Solaris) e un OS da workstation come GNU/Linux e anche
alcuni BSD. Cose che se non provi non né comprendi a volte
manco l'utilità e che non so se Oracle voglia lasciare libere
e fruibili come sono ora…

Ultimo sassolino, chi viene da unix non odia GNU o Linux, non
ne apprezza semplicemente la scarsa coerenza, aderenza agli
standard e documentazione del codice. Prova solo a compilare
con gcc e con sunpro, prova ad amministrare un os con tool
come scat, dbx ecc. Unix ha tanti difetti e molti esponenti
umani non troppo cortesi, ma ha degli assi assai importanti…

44. spacexplorer - 22/04/09 @ 19:05

PS: non ti ho ringraziato per tutto l'intrattenimento e le
notizie che mi dai… Ma è talmente sottinteso che non
c'è quasi bisogno di dirlo :)

45. Vincent - 22/04/09 @ 22:05

A questo punto come si metteranno le università, soprattutto italiane che hanno aperto le porte totalmente a java?!? Verrà ancora insegnato in tutti i corsi di ingegneria o finalmete si ritorna a C++ ?!? Potrebbero pensare magari a C# che almeno è standard al contrario di JAVA!

46. edo - 22/04/09 @ 23:14

mi spiace Rip ma credo (e soprattutto spero) che ti stia sbagliando.
il discorso dell'upgrade o comunque di qualche tipo di interconnessione tra i due database non è assolutamente necessario sia per il fatto che hanno target diversi sia perchè appartenere alla stessa azienda non è condizione sufficiente e necessaria per dover creare un qualche tipo di legame tra i due RDBMS.

Giusto per inciso l'SQL di OracleDB può essere utilizzato sia in Standard ISO che in modo non standard (Oracle style ;) ). Resta ovvio il fatto che se uno utilizza Oracle DB in non standard avrà difficoltà ad esporare verso altri RDBMS.

Per concludere ti dico che Oracle stessa aveva e ha tutt'ora un tool di Data Warehouse (Warehouse Builder) – distribuito gratutiamente- e da alcuni anni ha aquistato Sunopsis, diventato Oracle Data Integrator. I due hanno convissuto e tutt'ora convivono sotto Oracle che, fino a gennaio 2009 non ha fornito strumento alcuno per esportare/importare progetti da un tool all'altro. Solo ora si sta muovendo un progetto di merging dei due ma che non uscirà prima del 2012-2013.

Questo solo per dire che Oracle non ha problema a mantenere in vita più prodotti “simili”.

In ogni caso vedremo :)

47. effetto - 23/04/09 @ 1:01

Scusate ma riguarda Java ho letto un paio di inesattezze. La piattaforma e il linguaggio Java stanno già ricevendo gli influssi delle aperture di SUN verso la comunità degli ultimi due anni.

È stato aperto il Java Community Process[0] ed dallo sviluppo della versione 6 della piattaforma si fa uso delle JSR (Specification Requeste, in pratica delle RFC) per discutere di quali novità introdurre nella piattaforma e nel linguaggio.

Qui[0], per esempio, trovate l'elenco delle JSR e di un esaustiva linkografia sulle discussioni intorno alle nuove caratteristiche di Java 7.

[0] http://jcp.org
[1] http://tech.puredanger.com/java7

48. Mazzulatore - 28/04/09 @ 17:01

Ricordo che Oracle contribuisce al kernel con BTRFS.

49. pinzia - 3/05/09 @ 20:01

Domanda a cui per il momento nessuno a dato risposta:
fino ad adesso Oracle in cosa ha contribuito (in termini di software) per l'opensource oltre a btrfs (ancora in sviluppo benché integrato nel kernel)? Lo chiedo perché anche sul loro sito è poco chiaro!
Hp ha una pagina specifica, sun, ibm, google, intel idem oracle no.
Forse in sviluppatori tanti (anche le altre per quello) ma progetti non mi vengono in mente; contando poi che unbreakble linux è un po' una schifezza (dal punto di vista etico) e le oracle forms http://www.fsf.org/campaigns/priority.html#oracle?
rimango scettico