jump to navigation

Last.fm manda dati degli utenti alla RIAA?

In News il 23/05/09 @ 11:46 trackback

Stando a quanto leggo su Techcrunch, pare che da parte di Last.fm - o meglio: di CBS1, che possiede Last.fm - sarebbero stati trasferiti alla RIAA (una specie di SIAE, ma americana) dati relativi all’attività dell’utenza del popolare (una volta) servizio, inclusi scaricamenti e IP.

Non voglio entrare in quello che sembra uno scambio di battute poco amichevoli tra Last.fm e Techcrunch, e prendo tutto con le dovute pinze. Se però fosse vero darebbe molto da pensare, anche perché agendo in questo modo, Last.fm avrebbe violato la propria privacy policy. Attendo sviluppi, nel frattempo potete comodamente continuare a sentirvi paranoici.


Note all'articolo:

  1. A margine: ogni buon chitarrista odia CBS per aver sputtanato per sempre la Fender []

Condividi questo articolo:

  • TwitThis 
  • FriendFeed 
  • Facebook 
  • Badzu 
  • LinkedIn 
  • Google 
  • del.icio.us 
  • Wikio IT 
  • DiggIta 
  • Technotizie 
  • OKNotizie 

Pagine forse correlate:

Etichette: , , , ,
  • nickstu
    Ma su last.fm i dati degli utenti sono pubblici...
  • È vero ma gli IP e gli scaricamenti pure?

    E comunque qui (http://www.lastfm.it/legal/privacy) c'è scritto:

    TUTELIAMO LA TUA PRIVACY (Leggendo il seguito non sembrerebbe tanto), a parte il titolo sotto recita :

    «I dati di ascolto del tuo profilo saranno accessibili agli utenti di Last.fm per fini non commerciali, e a società terze, tramite la nostra API, per determinati scopi di natura commerciale o meno. Questi dati statistici vengono utilizzati per fornire a terze parti una panoramica dei gusti musicali degli utenti su Last.fm.»

    Parla di panoramica sui gusti musicali, se la RIAA è semplicemente interessata ai gusti musicali per questioni di ricerca di mercato tutto regolare...se invece vuole fare la caccia alle streghe è meno regolare secondo quanto scritto, ma potrebbe anche essere che i termini di Last.FM differiscono in america...non si capisce niente :P.
  • nickstu
    continuo a non capire... :/

    "I dati di ascolto del tuo profilo saranno accessibili [...] a società terze" ma questo è un fatto tecnico, non legale, dato che i dati sono effettivamente visibili, anche senza essere iscritti a last.fm...

    I brani che si scaricano da last.fm sono quelli resi scaricabili da chi li ha caricati che dovrebbe essere chi detiene i diritti. E con gli IP che ci farebbero? tracciano chi scarica legalmente? XD
  • Anonymous
    Secondo l'articolo CBS avrebbe trasmesso, oltre ai dati di ascolto (quelli pubblicamente accessibili) anche gli indirizzi IP degli utenti.
    Sebbene non costituiscano nulla di incriminante (perché come ha già detto qualcuno lo scrobbler di last.fm non sa se io stia ascoltando un cd o un mp3, né se i tags della musica siano effettivamente corretti), la RIAA potrebbe benissimo usarli per individuare le persone con una collezione di musica molto grande, ed intensificare le ricerche su di essi, sperando di beccarli un giorno a scaricare da reti p2p.
  • Certo che ultimamente non si sa più di chi fidarsi...chiaramente come dici tu è tutto da verificare ma in generale in quest'ultimo periodo non si sa più di chi fidarsi...

    ...mi sa che ho sbagliato facoltà, dovevo fare giurisprudenza, almeno ci capivo qualcosa!
  • Come fanno poi a tracciare gli scaricamenti quando da last.fm non si può scaricare? (se non pagando le canzoni scaricate come si fa su itunes)
    E poi è tutto pubblico... la musica che ascolti etc etc. Quindi non vedo quale sia la novità o cosa possa farsene la RIAA, mica sa quali album abbiamo comprato e ci siamo convertiti in mp3.
  • Ciao Andrea, invece si possono scaricare gratuitamente alcuni brani : http://www.lastfm.it/home/freemp3s
  • Vabbè ma credo stiamo parlando di brani liberamente scaricabili, mica l'ultimo album degli U2!!!
  • Si certo, ma credo che stessimo parlando di questi, boh, vedremo che viene fuori.
  • iron_maiden89b
    appunto! non capisco che dati servirebbero alla RIAA!
  • Luca
    Beh, chi si ascolta l'ultimo degli U2 la galera se la merita diavolo! :P
  • Anche ogni buon bassista, felipe
  • Gianluca
    Se uno si scarica l'ultimissimo album prima che esca e fa pure lo scrobbling, la riaa ci mangia sopra...
  • Ma quelli sono fatti suoi... se uno fa robe illegali è giusto che si assuma le sue responsabilità.

    La paura è che vengano beccate quelle persone (come me) che si sono convertiti i propri cd per metterli sul computer!
    Sappiamo che non sarà così, ma secondo me sarebbe quella la cosa antipatica.
  • nickstu
    no, lo scrobbler non sa se stai ascoltando un cd o un mp3
  • nickstu
    Se io mi prendo degli mp3 a caso e cambio i titoli posso scrobblare qualunque cosa, anche se non ce l'ho XD ... non può essere perseguibile questa cosa...
  • dijo
    E comunque last.fm aveva negato di aver diffuso quei dati... bugiarda e infame...
    ultimamente fanno di tutto per cacciare i propri clienti. Spero che ne elimino l'integrazione con i player multimediali open.
  • Pare che Last.fm continui a negare...
    http://feedproxy.google.com/~r/Techcrunch/~3/wf...
  • prot
    (e la cbs-fender ha portato pure all'oblio gli amplificatori Sunn... maledetti)