jump to navigation

L’idiozia dei video di ASUS(?) contro Linux

In *Flame* il 28/05/09 @ 15:30 trackback

Eeepc "better with windows" - Pollycoke :)" rel="lightbox[pics5189]" href="/wp-content/uploads/2009/05/asus-eeepc-better-with-windows.png">ASUS Eeepc "better with windows" - Pollycoke :)Slashdot riporta che ASUS avrebbe “dato uno schiaffo” a Linux con la campagna “Better with Windows“, incentrata sui benefici dell’uso di Windows (al posto della loro inutilizzabile versione di Linux) negli EeePC.

Beh, è vero. Ho scritto taaante volte che usare Windows >=3.1 è meglio del pessimo Xandros “idiot mode” personalizzato in maniera dilettantesca da ASUS per il suo Netbook, ma rimango basito per l’assoluta mancanza di professionalità e dignità. Oltre all’autogol implicito, il sito sembra essere stato disegnato da una scimmia nei primi anni ‘90, ed è dura credere che sia linkato da asus.co.uk.


Pagine forse correlate:

Etichette: , , ,

Commenti »

1. darkham - 28/05/09 @ 14:46

la fascia di pubblico di un eeepc sarebbe per forza diventata quella da centro commerciale la domenica… Come non pensare ad una bella strategia di asus ben congeniata? (”ma che, linux??? ce l'aveva un amico mio sull'eeepc e faceva ca**re!!!)

2. rief - 28/05/09 @ 14:55

Che immane, incredibile, assoluta vergogna, i manager della Asus dovrebbero chiedere scusa…

3. Michele Sella - 28/05/09 @ 14:56

che è quella sottospecie di pagina html?…..ormai non vedevo una pagina così da anni!!

4. marcomilone - 28/05/09 @ 15:04

un sito demmerda x esprimere mmmeerda!!!

5. Stefano Tansini - 28/05/09 @ 15:07

In questi mesi ho avuto la possibilità di visionare alcuni netbook. Quello della ASUS è sicuramente il peggiore da ogni punto di vista e anche il prezzo non è molto competitivo. Penso che con la sempre più crescente possibilità scelta per questo genere di prodotto ASUS risentirà molto presto di questa e altre scelta poco chiare.
Se posso consigliare un netbook Acer Aspire One, buono l'hardware, perfettamente compatibile con Linux e Mac

6. XYZ - 28/05/09 @ 15:10

Ma non dicevamo che il futuro di Linux sono i dispositivi “mobile” come i navigatori? O i telefoni con Android? Che ti frega adesso del “fantomatico” desktop?

Nota a margine, anche una cosa piu' “professionale” come Moblin vorrei sapere chi la sceglie potendo avere Windows che e' uguale ad un normale PC invece di sembrare un bancomat.

7. Ettore - 28/05/09 @ 15:11

e in garanzia dopo un mese come qualunque pc acer…

8. Ettore - 28/05/09 @ 15:11

lapsus: assistenza, non garanzia

9. Kei - 28/05/09 @ 15:13

Polly, sei diventato un flammone. :P

10. Giovanni Giomini Figliozzi - 28/05/09 @ 15:18

A questo punto l'unica cosa che mi viene da pensare è che era stato tutto programmato. Non si può vendere un computer con xandros senza aspettarsi che faccia schifo. questa era la prima parte del piano. ora che gli utonti sanno che linux sucks sono pronti a sapere che l'unica via di sopravvivenza è windows.

che vergogna.

11. provolone - 28/05/09 @ 15:21

oddio come si é ridicolizzata la asus con questa cosa… la ritenevo un'azienda un pochetto più seria rispetto a ció che ha appena dimostrato… :D
(comunque qualche accordo con la microsoft c'é sicuro.. ;-) )

12. rief - 28/05/09 @ 15:24

Credimi stefano, comprare Acer è uno dei più grandi errori che si possono fare. Io ho un Acer Aspire 5920G e da solo problemi. La mia ragazza ha un Acer e anche quel portatile ha solo problemi. Un mio amico ha il One e anche lui problemi sullo schermo. La Acer è in assoluto l'azienda che produce i peggiori portatili in circolazione in termini di materiali e qualità.

13. Riccardo Raozuzu - 28/05/09 @ 15:29

tralaltro è ingannevole perchè in alcune scene lo schermo del netbook sembra essere di risoluzione mooolto più capace! Non ho neanche ben capito da dove spunta fuori la cosa… bah -.-

14. felipe - 28/05/09 @ 15:36

Devo aver fatto breccia nel tuo cuoricino :*
Ma purtroppo con tutte quelle incognite non sei il mio tipo ;)

15. gp - 28/05/09 @ 15:40

io so solo che vivo felice col mio dell mini…come ho già più volte ripetuto la dell è stata l'unica a sapere investire intelligentemente su un'accoppiata alternativa hardwaresistema operativo…non tanto per la scelta della distribuzione quanto per il lavoro svolto atto ad offrire un prodotto realmente alternativo e non un modo per vendere dell'hardware a meno prezzo…

giuseppe

16. Diego - 28/05/09 @ 15:43

Basta non comprare più Asus, Acer e via cantando. C'è chi ci crede in Linux, ed è credo l'unica (almeno negli USA) ed è Dell. Io comprerò un Dell con Ubuntu (Anche se poi installerò fedora :-P ). Mai + un solo Euro a M$ e a chi fà contratti sottobanco con loro, prendendoci solo per i fondelli. W la libertà di scegliere!

17. Gionuein - 28/05/09 @ 15:44

Fantastica la frase dell'immagine, un insulsa accozzaglia di “TradeMark” “Rights reserved” e “Copiright” da sola spiega tutto. ASUS mi ha davvero deluso, più felice di aver comprato quella volta l'Acer Aspirene che tralaltro funziona benissimo con Ubuntu Netboock Remix.

18. kurtz77 - 28/05/09 @ 15:48

Lo stile della pagina tenta di integrarsi con quello di Windows Live: http://www.messenger.it/ forse per suggerire che, in effetti hardware e software vanno a braccetto in una offerta inscindibile. Certo la realizzazione è davvero molto grezza e se, come penso, c'è lo zampino di Microsoft dietro questa campagna pubblicitaria, direi che Asus ha speso molto male i finanziamenti del suo partner commerciale.

19. Stefano Tansini - 28/05/09 @ 15:52

Sono d'accordo con te sui prodotti Acer in generale, ma nello specifico One è un buon prodotto. Il guasto può sempre capitare. Comunque a onor del vero riporto una piccola statistica personale: in 3 anni forniti a clienti circa 30 notebook acer, 80% in assistenza nei primi 6 mesi, 40% buttati dopo il primo anno .

20. aleksander - 28/05/09 @ 15:54

Concordo con Diego la migliore cosa, in questo momento, è comprare Dell almeno sn gl'unici ke un piccolo sforzo per diffondere linux lo stanno facendo (purtroppo quasi esclusivamente negli USA) le altre case mi sembrano ke fanno moooooolte kiakkiere ma pokissimi fatti……

21. Ikim - 28/05/09 @ 16:07

E io ho avuto un acer per più di tre anni e non mi ha mai dato problemi… Ora ho un'altro acer da un pò di mesi ed anche usato, e non ho mai avuto un problema!

COme vedi è riduttivo “fare dell'erba tutta un fascio” … ;)

22. Ugo Raffaele - 28/05/09 @ 16:10

Ah ah ah LOL! Autogol clamoroso!

Ho fatto benissimo a passare a Dell!

23. Ettore - 28/05/09 @ 16:15

E parlare di casi specifici non è forse del tutto inutile?
Non vedo casi migliori per fare un discorso statistico.

In media, comprare Acer è un errore che si paga con lacrime e sangue. Che poi singoli utenti possano essere fortunati quanto te non significa che sia consigliabile affidarsi a tale casa produttrice.

24. Flycaster - 28/05/09 @ 16:33

Io non sono d'accordo per niente. Ho un Acer Travelmate che ormai ha più di 8 anni e non mi ha mai dato problemi di nessun genere. Certo ora è obsoleto, ma per quello che serve a me va più che bene con sopra ubuntu snellita alla perfezione va meglio di un pentium 4. Inoltre ho notato con stupore che l'angolo di visuale dello schermo è di gran lunga superiore a recenti HP venduti a cifre esorbitanti quando hanno batterie che fanno pena e schermi da vomitare… mah.

25. anonimo - 28/05/09 @ 16:37

Ma smettela siete ridicoli.
Se un'azienda usa linux fosse anche la Sterminaifanti & Co. tutti a tesserene le lodi, se invece cambia allora giù critiche e accuse.

Linux NON è il centro del mondo, ne lo sarà mai.

Le aziende come asus operano scelte economiche e nulla più.
Linux è adatto solo a chi lo vuole utilizzare, ed è interessato a capirlo, cioè a pochi.
Gli altri comprano un oggetto che devono usare come sanno fare.
Punto.

Fatevene una ragione.

Usate linux, e anche altro se volete, come me,
e vivete sereni e felici.

26. Patris - 28/05/09 @ 16:57

Ho postato il link al video nel forum di ubuntu, in ubuntu bar. le reazioni sono varie.
Complimenti per il blog

27. felipe - 28/05/09 @ 17:02

Tu però non sembri tanto sereno.

28. Shu - 28/05/09 @ 17:15

Io lo vedrei il lato positivo della cosa: se iniziano a fare pubblicità contro linux vuol dire che lo temono, dandogli così molta più importanza di quanto avessero potuto fare ignorandolo.

29. anon - 28/05/09 @ 17:20

Penso che in futuro eviterò finché posso di comprare materiale asus.

30. zas - 28/05/09 @ 17:25

non solo non comprero' mai un netbook, ne' un notebook asus, ma i miei prossimi desktop non monteranno piu' neanche le loro motherboard .

Saluti.

31. rief - 28/05/09 @ 17:26

Grazie al cielo qualcuno ragiona…mai fatta dell'erba tutta un fascio, o almeno spero, ma di tanti venditori di computers che conosco e di tanti pc che ho avuto, gli acer sono tra i peggiori in assoluto.

32. rief - 28/05/09 @ 17:30

Mi piacerebbe capire il paragone “Acer Travelmate va meglio di un pentium 4″ ma immagino sia una svista :P. Effettivamente non posso parlare di pc di 8 anni fa, allora non avevo ancora il portatile, ma posso dire con certezza che negli ultimi 3 anni la Acer ha prodotto portatili (non so i fissi) di pessima qualità. Chiaramente poi molti andranno bene, ma io non ne comprerò mai più uno.

33. rief - 28/05/09 @ 17:32

Tanto di cappello, sono felice che qualcuno condivida il mio punto di vista. Asus oltre al danno ci ha preso pure in giro, direi che possono andare al diavolo.

34. Marco - 28/05/09 @ 17:37

Negli ultimi quattro anni ho avuto sotto mano 2 Asus e un Acer:
L'Acer è il più vecchio e funziona ancora perfettamete, i due Asus hanno la cornice dello schermo semidistrutta/logorata e la webcam di entrambi che fa le bizze…. Mai più Asus!

35. rief - 28/05/09 @ 17:37

Uhmm ma non fanno pubblicità contro Linux, fanno pubblicità a Windows dicendo che è meglio ma senza citare di cosa. Il concetto è semplice: se Asus dice che Windows è meglio di Linux allora dice che Linux esiste, se Asus dice che Windows è meglio in generale allora non solo fa pubblicità a Microsoft ma di fatto non parla di Linux.

36. drake762001 - 28/05/09 @ 17:42

Non compro ASUS da anni, quando ho capito la loro politica di vendita vergognosa, ma non volgio stare qui a parlare delle mie vicessitudini. Considero da anni ASUS una marca da non comprare per il loro modo di comportarsi. E questa ultima mossa non fa che confermare quanto già sapevo. Al posto dell'Eeepc ho preso un aspire one e funziona da dio, la distribuzione in dotazione, pur essendo peggiore di tante altre, alla fine è utilizzabile e per la mia ragazza si è rivelata perfetta. Non volgio lanciare slogan o altro, dico solo che asus per me ha cessato di esistere molto tempo fa e ad oggi non vedo che conferme che la mia decisione è ancora quella giusta. Poi ognuno faccia come crede e vuole, ci mancherebbe, ricordatevi che se trovate un prodotto asus che vi sembra “tecnicamente” buono, sicuramente ne esiste uno di pari caratteristiche e prezzo ma venduto da un'azienda diversa più responsabile di ASUS.

37. drake762001 - 28/05/09 @ 17:42

Non compro ASUS da anni, quando ho capito la loro politica di vendita vergognosa, ma non volgio stare qui a parlare delle mie vicessitudini. Considero da anni ASUS una marca da non comprare per il loro modo di comportarsi. E questa ultima mossa non fa che confermare quanto già sapevo. Al posto dell'Eeepc ho preso un aspire one e funziona da dio, la distribuzione in dotazione, pur essendo peggiore di tante altre, alla fine è utilizzabile e per la mia ragazza si è rivelata perfetta. Non volgio lanciare slogan o altro, dico solo che asus per me ha cessato di esistere molto tempo fa e ad oggi non vedo che conferme che la mia decisione è ancora quella giusta. Poi ognuno faccia come crede e vuole, ci mancherebbe, ricordatevi che se trovate un prodotto asus che vi sembra “tecnicamente” buono, sicuramente ne esiste uno di pari caratteristiche e prezzo ma venduto da un'azienda diversa più responsabile di ASUS.

38. Davide - 28/05/09 @ 17:54

boh io proprio lunedi sul mio asus 1000 c'ho messo Ubuntu 9.04 e va una favola.

Alla asus qualcuno deve essere fumato il silicio di qualche vecchio notebook

39. unonessunocentomila - 28/05/09 @ 18:45

dell tutta la vita…per ora…

40. Gianguido - 28/05/09 @ 18:47

ahah cartine al silicio stagionate, sballo assicurato =P

41. skarn86 - 28/05/09 @ 18:55

Ma nessuno di voi ha aperto il sito della asus, quello che linka a “better with windows” e propone un pc che è una copia spudorata di un macbook in una pagina basata su wordpress che sembra però un copia/incolla dal sito di Apple?
E da una pagina che sembra rubata dall'hard disk di Steve Jobs, questi hanno il coraggio di dirci che è meglio Windows, in una pagina che sembra disegnata da un cane.

Tutto questo come se non fossi abbastanza incazzato con Acer, con cui mi sto infuriando in questi giorni mentre cerco di capire come funziona il vecchio laptop di un'amica, c'è un geniale sistema di hotkey che mi costringe ad accendere led da riga di comando per poter usare il wifi… Una pensata degna di uno scimpanzè!

Tra me e Taiwan questa non è certo la settimana dell'amore!

Per ora direi Dell for the win!

42. spyrotsk - 28/05/09 @ 19:04

NOOOOOOOOOOOOOOO Mi hanno registrato http://itsbetterwithlinux.com :(

se era libero mi mettevo a fare la “pubblicità” opposta su un notebook a “caso” (dell mini 9) con ubuntu :(

43. leocor - 28/05/09 @ 19:16

già, in assistenza dopo un mese come ogni pc acer, mentre l'asus c'è già dopo solo 15 gg (vedi il mio pessimo Merd-Asus X50z … ma perchè non ho preso il Thinkpad, un XPS o un Mac e mi sono fatto infinocchiare dal mio ex collega mr. smanetta, porca miseria!!)

44. shady - 28/05/09 @ 19:21

Appena ho saputo che ci sarebbe stata la Xandros, ho percepito influssi microsoftiani in asus… sarebbe stato un successo troppo schiacciante con una distro ben congeniata come quelle che stanno uscendo ora… il mio eee è formidabile con la remix, davvero e non cambierei neanche se mi pagassero con un xp svista o 7 che vogliano…
Figli di una zoccolona… come quei geniacci di vodafone che vendono il googlefonino senza wifi…. così sei costretto a usare i loro servizi di rete…. ci hanno preso tutti per dei boludos….

45. shady - 28/05/09 @ 19:24

forse non riesce a togliere xandros?

46. Fabricio - 28/05/09 @ 19:37

Ma che video orrendo!!! poi la famiglia tutta contenta con il loro windows! hahahahahhah
mi faceva troppo ridere…
e io che ero contento per aver preso il 901 della asus che promozionava linux. Vabbe che ho tolto xandros subito..
intanto ho 4 giga in più della verisione di windows e allo stesso prezzo, quindi va benissimo. che facciano quel che vogliono tanto se moblin e android ci riescono a windows rimane poca vita.

47. Mesh - 28/05/09 @ 20:31

Mah, io ho l'acer 5920g e non ha mai dato problemi. Una volta cassato Vista :)

48. NicolaDN - 28/05/09 @ 20:39

Confermo, Dell è quello che meglio ha fatto con laptop/netbook e Linux.
Io ho un Dell XPS M1330, con Ubuntu preistallato, ed è una macchina eccezionale, sia dal punto di vista HW che SW, per non dire dell'ergonomia.

49. NicolaDN - 28/05/09 @ 20:44

Guarda 'anonimo', fattene una ragione tu, ok?
Il sito segnalato in questo post è parte di una campagna, quindi le reazioni ci stanno tutte.
Con noi ASUS ha chiuso.

50. NicolaDN - 28/05/09 @ 20:53

Il dominio è stato registrato il 15 May 2009 da Jason Liquorish ( whois itsbetterwithlinux.com )
Deve essere un insider di Asus, ha agito con largo anticipo, per bloccare una contrl-campagna ;)

51. gp - 28/05/09 @ 21:08

e nemmeno felice :) …cmq se l'alternativa sarebbe stata ancora una volta Xandros allora ben venga tessere le lodi a Windows XP…
ci vuole una gran dose di autolesionismo puntare prima su Xandros e poi rinnegare tutto…

giuseppe

52. Zanna - 28/05/09 @ 21:39

Chissà la Microsoft quanti accordi ha fatto con Asus… è veramente una campagna mirata a screditare le potenzialità di linux in ambito netbook dando il colpo di grazia all'insuccesso (commerciale) che ha avuto proprio con questi computerini.
E' uno di quei spot in stile dittatoriale, quelle cose che si aspettano di trovare nei maxischermi delle città dove appunto ci sono regimi al potere…
Sarebbe carino competesse almeno nella qualità dei suoi prodotti.

53. toh... - 28/05/09 @ 21:42

dunque:

producono un pc di me… molto poco potente. vista non ci va. ms deve alleggerire xp, e per prendere tempo, finanzia la xandros (ho visto sul loro sito il logo “microsoft partner”), che naturalmente tira fuori un linux orrendo, tanto che la ubuntu nettbook remix la batte.

ms obbliga asus a venderli con quella merda di distro, pena l'aumento dei prezzi delle licenze win per gli altri computer asus.

ora, che i netbook sono più notebook che netbbok, win ci va, quindi ms, in accordo con asus, crea un backround con ms paint, prepara un ingannevole video e unisce tutto in una pagina html schifosa… et voilà, lo spot, lincato da una web page asus 1000 volte migliore, che vende un Asus mac-eee air, con una web page e una grafica…. beh, ci hanno messo il massimo a copiare apple…

pazienza, non comprerò più asus, ma ieri mi hanno regalato un eeepc 1000h. già installata la netboox remix, va tutto. (tranne il wpa 2, risolto in 5 minuti di google).

54. Valerio - 28/05/09 @ 22:29

A quanto pare sono l'unico al mondo con un Dell XPS M1330 che non va troppo d'accordo con Linux?…mah..

55. bLax - 29/05/09 @ 0:15

proprio non te và giù eh? :)

56. NicolaDN - 29/05/09 @ 0:37

Non sono tutti uguli, c'è la versione con Ubuntu Linux pre-istallato e quella con Windows. La version con Linux ha scheda grafica intel, quella con Windows può avere scheda grafica NVIDIA. E non so se le differenze finiscono li.

Io lo ricevetti con Ubuntu 7.10 preistallato, con driver specifici forniti da dell presi dal loro repository apt (e dal cd-rom). Poi ho aggiornato il sistema alla 8.04, sempre la versione fornita da Dell, ecco i loro repository per i pacchetti specifici per i loro laptop:

deb http://ppa.launchpad.net/dell-team/ubuntu hardy main
deb-src http://ppa.launchpad.net/dell-team/ubuntu hardy main

Qui i wiki ufficiali di supporto dedicati ai laptop dell con Linux

http://linux.dell.com/wiki/index.php/Ubuntu_7.10
http://linux.dell.com/wiki/index.php/Ubuntu_8.04
http://linux.dell.com/wiki/index.php/Ubuntu_8.10
http://linux.dell.com/wiki/index.php/Ubuntu_9.04

57. bLax - 29/05/09 @ 0:39

'scolta, usare linux per ME almeno non è solo una quesitione di $ (altrimenti userei MacOS), è che è infarcito di sane idee, che mancano a questo mondo in generale…
certo bisogna anche scendere coi piedi sulla terra e non pretendo che un azienda capisca il mio punto di vista, ma come si comporta Asus è veramente ridicolo: prima alza la cresta contro M$ mettendo su una distro che paragonata al vomito ne perde ancora, smerdando così l'immagine pubblica(punto di vista ->utonti) di “linux” in generale, poi si permette di dire che winXP(un OS di 10 anni fa) è meglio….in generale….grazie al ciccio “familiar” dopo che M$ a suon di tangenti ha obbligato tutti i produttori hardware a mettere su windows!
Ma va là… la gente, cit”comprano un oggetto che devono usare come sanno fare”….sà fare perchè a suon di marketing al limite del legale, sfruttano l'ignoranza informatica della gente, si sono accaparrati il concetto che PC=win e non esiste alternativa….alternative ci sono e valide per almeno 60% deigli utilizzatori (il restante sono user di programmi Pro/videogiochi..e vabbè questa è la piattaforma commerciale piu usata quindi sviluppano per quella, per ora non se può fare niente)….
io dico semplicemente – guardiamo in faccia le cose come stanno: ci sono ambienti variegati, basta che scegli….certo che l'utente che và al mediaworld e vede 59 pc accesi con vista immagina che esista solo quello nella sua limitata ignoranza…

58. Akula - 29/05/09 @ 1:00

Eh vabbè che il popolo MS si faccia i suoi comodi con il vetusto XP : Windows is Better? Eh diciamocelo : ma che ognuno si diverta come vuole! Sappiamo tutti la solfa del ” Windows è più diffuso ha più programmi, bla bla bla, meno problemi hardware “.
Se rimaniamo nel puro campo del “A me piace e me lo tengo” allora nulla da eccepire ma se dobbiamo andare a vedere l'impatto di Xp su un EEPC che non ha un lettore dvd o un hard disk, con il quale non si può di certo pretendere di giocare, dotato di quel, tutt'altro che fenomenale (ma d'altronde doveva solo consumare poco) processore Intel Atom e dell'altrettanto modesto chipset 945GE, penso che tutta questa enfasi sia fuori luogo.

Per navigare su internet, guardare le fotografie e leggere la posta elettronica e giocare a spider, ( perchè battere un testo di più di 5 pagine ad un Eepc si rischia l'artrosi fulminante e la cecità irreversibile), una qualsiasi versione di linux meno dilettantesca di Xandros sarebbe più che sufficiente.

59. dado - 29/05/09 @ 1:39

idem come sopra…

60. dado - 29/05/09 @ 1:44

io conosco venditori di tutti i tipi, e i venditori spesso vandono fumo!!!
conosco chi odia gli acer, chi odia gli hp, chi odia tutti quelli che nn siano asus, conosco pure quelli che odiano i toshiba figurati. Ho avuto un asus, un fujitsu siemens, e ora ho un acer, ebbene l'acer è quello che ha durato di piu', e sbatacchiandolo di qua e la' senza ritegno. fare un discorso generico è troppo…… generico, retorica e “ciarpame” (ormai di moda)

61. Marco Persinger - 29/05/09 @ 8:12

“Come se fosse antani anche per lei soltanto in due, oppure in quattro anche scribai con cofandina. Come antifurto, per esempio.” (cit.)

62. uhm... - 29/05/09 @ 8:22

mi sa che non è la prima volta…

http://www.eeepc.it/video-eeefamily-its-better-...

63. uhm... - 29/05/09 @ 8:33

caspita! no sapevo che gli eeepc avessero un 1900*1600 (a giudicare dal video)

64. david_e - 29/05/09 @ 8:35

Ma siamo proprio sicuri che l'iniziativa parta da Asus/MS? Anche su /. ci sono molti commenti di persone che ne dubitano, ad esempio sembra che il dominio sia stato registrato da un privato (e non da Asus…).

65. spyrotsk - 29/05/09 @ 8:36

lo sò ho visto il whois, però uffa! volevo farlo io :(

66. otherman - 29/05/09 @ 8:42

Intanto il mio Acer aspire 5920g va che è una meraviglia.. ed è già un anno. unico difetto, scalda quanto un'ossesso. Il prossimo notebook lo prendo MSI. Così ho deciso :)

67. uhm... - 29/05/09 @ 8:55

http://toolbar.netcraft.com/site_report?url=htt...

68. uhm... - 29/05/09 @ 8:57

http://toolbar.netcraft.com/site_report?url=htt...

69. MementoMori - 29/05/09 @ 9:56

magari è una campagna che vuole richiamare gli insodisfatti di vista e gli scettici di 7. Spiegherebbe perchè si dice chè xp sia migliore ma non si dice rispetto a chi dato che c'è sempre MS dietro.

70. gp - 29/05/09 @ 10:00

ma sai se questi valgono pure per il mini?
io sul mini ho installato jaunty netbook remix fornita da canonical (facendo un giro strano per usare i pacchetti ottimizzati per atom) e devo dire che va una bomba…l'unica nostalgia sta solo nell'interfaccia grafica realizzata da dell…

giuseppe

71. Iraiscoming223 - 29/05/09 @ 10:11

Come un sito disegnato da una scimmia?! Ma stai scherzando?!
Guardati il sorgente della pagina, chi ha disegnato quella pagina ha fatto un COPIA & INCOLLA di uno script preso da chissà quale sito e non si è nemmeno curato di togliere i commenti (ammesso che lo script non fosse sotto qualche licenza tipo GPL – e può molto darsi – che OVVIAMENTE non viene riportata)…
Io non commento, è vero che le aziende guardano soprattutto al profitto, ma chi si intende un minimo di marketing saprà quanto sia diverso il profitto sul breve e il profitto sul lungo: e l'immagine aziendale agisce sul lungo, di sicuro non sul breve. Che caduta di stile.

72. anonimo - 29/05/09 @ 10:52

La visione che uno se non usa linux è ignorante, è molto “razzista”.
Mi ricorda molto certoi ambienti radical chic, che detengono la verità assoluta e che voglio cambiar il mondo (col c*lo degli altri però).

Ogniuno è libero di comprare e usare quello che gli pare con la stessa dignità, anche libero di non avere alcun interesse per l'informatica in generale e linux nello specifico.

Esiste una vita reale piena di problemi e scocciature, e ognuno spende il tempo come crede. Alcuni come me passano ore a smadonnare su linux, altri evidentemente hanno altro da fare e usano win o osx e non gli frega di meno.

E per esperienza diretta Linux (non Xandros) fà figo per 2 settimane poi reinstallano xp perchè “è meglio” appunto.

Linux perde la battaglia perchè sul desktop è un sistema osceno e farraginoso, costruito su una montagna di framework disomogenei e pieno di pezze, questa la triste realtà.

La partita è persa, forse non ci sarà la rivincita.

Forse linux avrà un futuro di massa nei mobile vari,
ma sul desktop no, troppa confusione, troppe divisioni, troppo poche applicazioni di buon livello.

Amen.
;)

73. anonimo - 29/05/09 @ 10:58

Ah, scusate, aggiungo ancora che l'uso di linux sui primi netbook/minipc, è stata solo un'arnma di pressione degli OEM per ottenere prezzi di licenza favorevole, su prodotti che per il costo unitario molto basso, non potevano sostenere una licenza OEM standard.
Ora che il prezzo di licenza è calato, linux non serve più.

74. uhm... - 29/05/09 @ 11:07

quel sito non lo ha fatto m$:
usa flash invece di silversight o wmv.

usa un riprodutore video alla youtube rilasciato sotto licenza open.

75. uhm... - 29/05/09 @ 11:11

scusate, gpl v.3

76. ilteo - 29/05/09 @ 11:24

Ahahahah bellissimo il sito…..
Confermo l'ipotesi scimmia…

77. kurtz77 - 29/05/09 @ 12:35

Più lo guardo e meno mi convince. Sembra più la trovata di qualche fanboy che una iniziativa ufficiale.
E' troppo pacchiana, grezza, le immagini sono compresse da cani. Sembra tutto appiccicato e poi il video che si ripete due volte. Va bene che c'è crisi e bisogna risparmiare, ma quelli che si sono cimentati nel sito sono dei dilettanti allo stato brado…
Ad ogni modo Microsoft (e ASUS) ringrazieranno per la pubblicità. Di entusiasti ce n'è sempre bisogno… :)

78. aytin - 29/05/09 @ 12:43

Dovella, hai rotto le balle a flammare anche qua.
Pensa al tuo seven-giocattolo luccicoso che, dopo i fasti della beta drogata, comincia a richiedere di base i suoi bei 4 giga di ram esattamente come sVista (di cui è effettivametne un SP pagato come un sistema operativo nuovo nuovo).
Asus s'è comportata in un modo indegno, a prescindere dal fatto che si voglia Linux sul tetto del mondo.
Ha usato una tale fetecchia di distribuzione (che chi aveva un minimo di sale in zucca è stato costretto a disintegrare all'istante) tanto che, per giustificare la minchiata, ha dovuto ricorrere ad uno slogan del genere.
Ma è una cosa schifosa da parte loro, se permetti.
Se, come dici tu, dovevano “operare scelte economiche”, hanno invece dimostrato di essere totalmente incapaci sbagliando (o volendolo sbagliare… non so. Non faccio dietrologia ma la tentazione è fortissima) un rigore a porta vuota.
E invece di chiedere perdono e cambiare lavoro che fanno? Veicolano un messaggio completamente fuorviante per pararsi le chiappe.
E ti meravigli che c'è chi si inviperisca?
Come consumatore, ai miei occhi, hanno perso parecchia credibilità, a prescindere da Linux.
Potevano aggredire il mercato, da soli, quando i netbook non se li filava nessuno e mi parli di “operare scelte economiche”?
Tant'è che a due miei amici è bastato montare un esaypeasy qualunque per ridare dignità a 2 eeepc che montavano xp di base e che agonizzavano.
Risultato? Indovina…

79. Marzio - 29/05/09 @ 13:18

Sempre a proposito di Netbook, HP sta per fare uscire il nuovo Compaq mini 110, di cui e' prevista una versione con Linux Ubuntu.
Se lo vendono anche in Italia comprero' quello.

80. aytin - 29/05/09 @ 14:04

Ma no, il sito va benissimo.
E' molto web 2.0: http://www.phibbi.com/index.php?companyname=its...
:)

81. Miche - 29/05/09 @ 15:28

Per niente d'accordo, ne ho provati diversi e poi ho scelto un eeepc 1000h perché era quello che mi è parso più curato.. Oltre ad essere al 100% compatibile con linux.. Poi le scelte di marketing di Asus sono certamente demenziali, ma ciò non toglie che gli eeepc siano buoni prodotti..

82. /V - 29/05/09 @ 15:42

Ciao! Scusate non ho tempo di leggere tutti e 80 i commenti.

Qualcuno ha fatto notare che nel video usano TUTTI il 701, che ha uno schermo da 800×600, con sopra copincollate delle schermate a 1280×1024?

No perché la faccia degli utenti che poi si trovano con Explorer tutto cicciotto a schermo in tero la voglio proprio vedere.

(e comunque con il mio EEE701 e bubbuntu che é tanto peggio di windows, le fote dal telefono le importo senza filo con chiavetta bluetooth e blueman. E ma windows é meglio dee oh kan).

83. kurtz77 - 30/05/09 @ 2:37

@anonimo:
Linux è un kernel che svolge il suo lavoro in modo egregio. La tua critica dovrebbe essere rivolta alle distribuzioni orientate al desktop che si basano sul celebre kernel di Torvalds.
Il progetto, preso nella sua unicità, è piuttosto valido, fervido nello sviluppo e versatile, tant'è che molte aziende di primo piano se ne curano, foraggiandolo di denaro e/o rilasciando driver per i propri prodotti.
E' il caso di HP, Sony, Intel, per esempio.
Lo scoglio più grande in ambiente desktop, nonostante gli sforzi fatti in questi anni, è la grande disomogeneità e alterna maturità dei progetti che vanno a comporre la DISTRIBUZIONE nel suo complesso.
Su questo punto siamo d'accordo e non serve scaldarsi di più.
E' il “format”, per usare il gergo televisivo, che andrebbe rivisto, razionalizzando la struttura, eliminando le ridondanze e affidandosi a framework specifici, piuttosto che adottarli tutti.
La partita che tu dichiari già persa, lo sarà solo se le distribuzioni non cambieranno pelle, perchè così come sono adesso sono inadeguate per essere recepite dal mercato. Perlomeno quello di massa.
Del resto però, scaricare l'insuccesso di GNU/Linux sui netbook, solo sulla scelta delle distribuzioni da parte di Asus, Acer o chicchessia è semplicemente chiudere gli occhi su una situazione più complicata.
Le distribuzioni, anche le più evolute e amichevoli come Ubuntu, non sono un prodotto ad uso e consumo degli assemblatori come può esserlo Windows.
Potrebbero essere uno strumento su cui costruire un prodotto, inteso come connubio inscindibile di hardware e software a patto che l'azienda che voglia adottarlo sia disposta a svilupparlo sul serio e ad adattarlo alle sue esigenze specifiche.
“À la APPLE” direbbe qualcuno.
“À la APPLE” direi pure io.
E a dispetto della propaganda, che vuole il software libero più economico di quello proprietario, questa strategia comporterebbe un innalzamento considerevole del prezzo nel prodotto finale, dovuto ai costi di sviluppo che l'azienda stessa dovrebbe sostenere per consegnarlo al consumatore completo e perfettamente funzionale, cui si aggiunge l'esigenza di una campagna mediatica adeguata per permettere al pubblico di recepire il prodotto e un ecosistema di servizi che siano:
a) remunerativi per l'azienda stessa;
b) di qualche utilità per il cliente;
L'impennata dei costi, in un mercato abituato a vedere scendere i prezzi dei prodotti tecnologici a poche settimane dal lancio sarebbe un autentico suicidio commerciale.
Ecco perché Windows, che piaccia o meno, rimane meglio di…
Perchè è un prodotto finito, laddove una distribuzione resta un semilavorato.
Asus, Acer, Siemens, MSI e compagnia bella non hanno nessun vantaggio reale a sviluppare un software grezzo, perchè di fatto il loro interesse è quello di venderti un oggetto di plastica, rame e silicio.
E in questo contesto, i primi “nemici” del desktop GNU/Linux, paradossalmente, sono gli stessi utenti del pinguino, che non sanno minimamente cosa farsene del cosiddetto “valore aggiunto” di un prodotto.
Non abbiamo forse fatto un sacco di baccano per avere solo la ferraglia perchè poi il sistema operativo ce lo saremmo installato da soli?
In un mercato in cui quel che conta è “il pezzo” quale assemblatore sano di mente è disposto a sobbarcarsi lo sviluppo di una soluzione ad hoc e ad impegnarsi nel “servizio”?
Se vogliamo che Asus e company inizino a costruire un business serio sulle soluzioni Open Source dobbiamo essere disposti a pretendere “il valore aggiunto” e quindi a pagare la nostra passione in modo più salato di quanto non accada adesso.
Altrimenti possiamo tranquillamente continuare a scaricare la nostra distribuzione del cuore e ad installarcela per i fatti nostri, con tutti gli sbattimenti annessi e connessi, e continuare a sognare che qualche “azienda buona” si decida a portare GNU/Linux sul desktop… Nei secoli, dei secoli…

Scusate per il torrenziale OT. :P

Ciao

84. Zanna - 30/05/09 @ 14:31

Bah le solite chiacchiere… Microsoft è al 15 posto tra le aziende che guadagnano di più al mondo (fonte global fortune 500), l'xbox ormai è diventata la leader del mercato videoludico, come si fa a spiazzare un colosso del genere, che ha il monopolio dei sistemi desktop, che potrebbe comprarsi anche nostra madre?
Il problema non è Linux, è Microsoft… non parliamo di nestlé , Nike o altre multinazionali ma di un'azienda che ha un potere spaventoso. e l'unico concorrente , nei desktop è Apple che fa tutt'altra cosa, e che per sopravvivere deve farsi in 4 inventandosi nuovi mercati paralleli basati sulla “moda” (vedi Ipod) e comunque scendere a patti con Microsoft (vedi Itunes).
Indubbiamente se la comunità lavorasse su meno progetti, ma che sono completi e variegati sarebbe meglio, ma smettiamo di farci i mostri in testa.
Non credo sia quello il problema vero, è che Microsoft , con i suoi dollaroni porta tutti dove vuole. punto.

85. Fernando - 1/06/09 @ 1:57

Beh la faccenda non mi stupisce… Un mese fa sono andato in un negozio di telefonia (non cito la compagnia) chiedendo se era rimasto per caso qualche eeepc con linux preinstallato. Il tipo mi risponde: “Forse me ne è rimasto uno, ma se vuoi ho quelli con xp preinstallato che sono anche migliori”. Io gli rispondo ironicamente: “Migliori in che senso?” e lui “E' più semplice di linux, è più veloce ed è migliore anche per il lavoro”. Gente così in giro se ne trova tanta purtroppo

86. Giovanni Zuolo - 1/06/09 @ 8:05

bhe devo dire qualcosa a riguardo perchè mi è successo proprio in questi giorni… Ho l'eeepc 900, preso appena era uscito. Ho installato, usato, testato innumerevoli distribuzioni, ritenendo poi eee-buntu con lo script di elmurato la soluzione migliore. Ho iniziato da 2-3 settimane la tesi in informatica e mi trovo a dover programmare un micro della famiglia 8051, questo comporta inevitabilmente l'utilizzo di un ambiente di sviluppo in windows per tutta una serie di ragioni software (ma non solo)… Uso solo linux da anni (tranne al lavoro dove è ancora una chimera) e ho installato win xp sul piccolino di asus. Devo dire che l'installazione è recente e che ci sarà un “decadimento fisiologico” di performance col tempo, ma per ora win xp è l'os + veloce che ho visto girare sull'eee… Per tutta una questione filosofica e non, userei linux anche se andasse 10000000 volte più lento di win, ma sono una persona obiettiva e c'è poco da fare… win va meglio (finita la tesi torno a linux… ovviamente)

87. deb.deb - 1/06/09 @ 9:54

Come si fa a non insultare certa gente? Qualcuno me lo può spiegare? Ciccio “anonimo” sei pregato di scrivere chi sei, di mostrare le palle! in sostanza. Sei pregato di considerare con rispetto il luogo in cui ti trovi, che è si pubblico ma non è la Casa delle Libertà di Bellusc-coni. Se hai qualcosa di buono da dire e con le dovute maniere, ci sono tarallucci e vino per te. Sennò non affaticare le dita qui, tieni da conto le energie per MSN o quel che ti pare e risparmiaci moralismi isterici. C'è un'etica anche nel mercato, basta seguirne le linee. Hai visto cos'è successo col mercato senza regole?
Asus non ha un'etica! Punto

88. mmp - 2/06/09 @ 17:47

ho un eeepc 701 da un anno e mezzo e funzia perfettamente. dico perfettamente: wireless, office, thunderbird, firefox. easy mode. e non pesa niente, e a me va bene (se si potesse aggiornare un po' il sw sarebbe anche meglio)

89. Flycaster - 4/06/09 @ 12:49

Questa pessima qualità da cosa si evince?

90. Lorenzo Spini - 4/06/09 @ 13:19

rin tim tim

91. Linux sui Netbook: i produttori hanno paura di Microsoft « pollycoke :) - 20/06/09 @ 16:08

[...] la ragione di tante scelte controproducenti effettuate da produttori di netbook  (cfr “L’idiozia dei video di ASUS contro Linux“). Slashdot oggi riporta questa interessante quanto candida dichiarazione di Li Chang, vice [...]