jump to navigation

Hundred Paper Cuts: cento “cerotti” per Ubuntu

In News il 12/06 @ 13:04 trackback

bandaidLo User Experience and Design team di Ubuntu si sta già dando da fare per migliorare l’ergonomia e la razionalità della distribuzione.

Hundred Paper Cuts nasce per evidenziare e sistemare tutti i micro-difetti in Ubuntu, cose tipo: “Perché quando stampo su PDF il nome del file è un idiotissimo output.pdf?” oppure: “Che stracazzo significa Unmount/Smonta? Io voglio espellere il CD!“. Piccolissime noie che nessuno si prende la briga di correggere.

Il team chiede l’aiuto di tutti per marcare questo tipo di bug con l’etichetta “hundredpapercuts“, come spiega David Siegel. Mi piace! Un centinaio di tali piccoli difetti risolti sarebbe un miglioramento globale enorme, si spera non solo per Ubuntu.


Pagine forse correlate:


Commenti »

1. Faina - 12/06 @ 12:18

Pare una cretinata, invece avrebbe un impatto favoloso sull'ergonomia e l'usabilità.
Non male…

2. Emanuele Toscano - 12/06 @ 12:44

fantastico! questa è una delle iniziative più fighe del mondo linux che io ricordi… linux va bene in generale, ma ci sono tante piccolezze che andrebbero sistemate… ottima mossa :)

3. Faster - 12/06 @ 12:48

Beh in effetti portare questa cosa anche sulle altre distribuzioni non sarebbe male. Sarebbe ottimo togliere da linux tutte quelle piccolezze che possono dare fastidio.

4. rief - 12/06 @ 12:51

Il problema dell'espulsione del cd, per me è il classico esempio di problema di comunicazione SO-utente: per il SO è un messaggio chiarissimo di errore, per l'utente che non sa cosa sia mount è greco antico. Ci vorrebbe qualcosa di più del semplice (odiosissimo) messaggio “impossibile smontare disco”. Che poi è banale: se stai navigando un file system montato allora non puoi smontarlo. Ci vuole molto a dare come segnale di errore “non puoi espellere il disco perchè lo stai navigando con il programma . Prima chiudi il programma e poi riprova”? Magari correlando al messaggio un tasto “chiudi il programma e riprova” che fa un kill del programma e riprova l'espulsione?

5. Dzamir - 12/06 @ 12:52

Solitamente i nuovi linuxari, quando gli dico che devono fare smonta sul cd per espellerlo si spaventano. Pensano che si smonti il lettore cd! :D

6. guest - 12/06 @ 12:55

Sbaglio io o manca un h nell’<>
Nel messaggio di Siegel c'è

7. attorianzo - 12/06 @ 13:03

Sono solo io a non sopportare il fatto che la cartella del “Desktop” si chiama “Scrivania” ?… Così come anche non sopporto il “Sposta nel cestino”… sono troppo abituato alla parola “elimina”…

8. felipe - 12/06 @ 13:06

Non sbagli, corretto grazie! Ti dirò di più… avevo scritto anche il titolo senza “h”, me ne sono accordo un secondo prima di pubblicare: asino :D

9. Anonimo Codardo - 12/06 @ 13:07

@attorianzo:

“Sposta nel cestino” sposta nel cestino.
“Elimina” elimina. (per averlo nel menù contestuale bisogna abilitarlo da qualche parte… di solito vado di gconf-editor, ma c'è un metodo più GUIoso)

Non mi sembra ambiguo :)

10. Francesco - 12/06 @ 13:09

“Sposta nel cestino” ed “elimina” sono 2 cose diverse. Se sposti nel cestino puoi ripristinare, se elmini no.

11. EnricoC. - 12/06 @ 13:13

Non pare una cretinata anzi, è una buonissima idea.

Ce ne vorrebbero di simili tutti i giorni.

12. yelo - 12/06 @ 13:16

anche “scrivania”, per me è meglio di “desktop”. Non sai quanta gente ha problemi a pronunciare la parola “desktop”….

13. ildani - 12/06 @ 13:28

E' una buona iniziativa anche secondo me perchè colma un buco: si tratta di difetti non classificabili come bugs, e proprio per questo continuano a far parte del software versione dopo versione nonostante diano fastidio ad un sacco di persone!
Prima non avrei saputo come, anzi soprattutto dove segnalare queste cose, e magari avrei anche pensato di essere un “rompiballe” a parlarne, ora invece si può fare: ottimo!

14. ildani - 12/06 @ 13:33

vero, e che ghignate quando dicono “deskPOT”!

15. Paranoid Android - 12/06 @ 13:36

Ma allora anche l'errore “elemina partizione” (anziché “elimina”) fa parte di questa sorta di errori oppure, in questo caso, si va verso una mera questione di traduzione?… Tra l'altro, siccome questo errore lo si incontra solo nell'installer, partizionamento manuale, e poi non si ripresenta più (almeno credo), forse nessuno se ne lamenterà mai e resterà lì in eterno!…

16. Barra - 12/06 @ 13:48

Geniale c'è poco da dire. E pensare che tanti ritenevano inutile l'user experience team. Sono proprio queste le cose che possono farci fare un bel passo in avanti nell'ambiente desktop.

Piccola nota: David è lo sviluppatore di Gnome-DO e ha iniziato a lavorare in Canonical da qualche tempo!

17. Knef - 12/06 @ 13:51

Mi sembra un'ottima idea. Ho colto l'occasione per iscrivermi a Launchpad e togliermi alcuni metaforici sassolini dalla scarpa.

18. Neuropa - 12/06 @ 13:58

Ho appena postato il Bug #386323:
Show differences (created/modified/size) between the old and the new files when they are overwritten.

Vediamo che succede… :-)

19. Dottore - 12/06 @ 14:10

Potremmo iniziare a preparare “10.000 cerottini per KDE4″.

20. Luca "elle.uca" Ferretti - 12/06 @ 14:10

Dovrebbe essere stato corretto, vedi qui; se lo hai visto ancora nella 9.04 faccelo sapere che cerchiamo meglio…

21. Facebook User - 12/06 @ 14:48

Nessuno ha problemi a dire “cartella” e non “folder”, solo perché windows non ha mai tradotto la parola Desktop non vuol dire che si debba seguire questo errore.

22. twice - 12/06 @ 15:05

Di solito io li sento dire (in particolare mio padre) DEKSPOT il che è esilarante… eheh

23. Flycaster - 12/06 @ 15:35

Io ho sentito anche DEKSTOP! O_O

24. shady - 12/06 @ 15:45

imho, OTTIMO!!!
questo potrebbe essere il passo decisivo per l'ascesa.

25. Gothic-Soul - 12/06 @ 16:09

Io ho sempre detto DEKSTOP ora che mi ci fate pensa'.

26. iron_maiden89b - 12/06 @ 17:07

a me piace di più “scrivania” :)

27. iron_maiden89b - 12/06 @ 17:08

esatto.

28. iced - 12/06 @ 17:14

Su Kubuntu (e KDE) lo “smonta dispositivo” è un problema superato da tempo…

29. Xim Labz - 12/06 @ 17:32

Interessante…
vediamo di partecipare postando subito i lil'bugs da cerottinare! ;-)

30. Matiee - 12/06 @ 17:35

E' un'iniziativa simpatica, ma se sarà esclusiva di Ubuntu, se non verrà abbracciata a monte da KDE/Gnome e se non si cercherà la collaborazione delle altre distribuzioni, la vedo come uno spreco di energie.
Speriamo in bene :)

31. guest 2 - 12/06 @ 17:39

Non e colpa tua ma invece del Italiano. (l' acca è troppo muta!)

32. Nick - 12/06 @ 17:57

questa cosa non c'è neanche su winzozz comunque XD (la soluzione che hai scritto intendo!)

33. adre2000 - 12/06 @ 18:09

Si dovranno dare mooolto da fare visto cke l'esperienza utente su ubuntu è penosa e l'ambiente 'deskpot' :) fa pietà

34. DnaX - 12/06 @ 18:16

Speriamo che li correggano davvero! Il problema è che pare continuino la logica che Ubuntu è solo una distro di reimpacchettazazione, è raro che scrivano di rado scrivono patch per aggiungere semplici funzionalità, ovviamente dopo la correzione nel pacchetto di Ubuntu vanno inviate ad upstream.

Inoltre molte idee vanno discusse anche con persone non propriamente geek, o comunque con utilizzatori abituali che ci lavorano col PC. Invece spesso leggo nei bug report che ad esempio c'è gente che si diverte nel scegliere il proprio screensaver, per questo ce ne vogliono molti! O__O

35. Emanuele - 12/06 @ 18:49

Ottima iniziativa… è vero che serve la sostanza, ma spesso le piccolezze fan la differenza! ;-)
Ciao,
Emanuele

36. Goozer - 12/06 @ 19:03

Meglio! Sarebbe una novità gradita.
E poi scusa, ma dal tuo commento sembra che lo GNU debba solo ricopiare Windows (e con questo via al flame! =) ).

37. jk - 12/06 @ 20:41

veramente 100 piccoli accorgimenti significherebbero una grande feature. BELLO!

ma se il contributo non è UPSTREAM, me ne sbatto il c…

per una derivata questo sarebbe giocare sleale.

38. yelo - 12/06 @ 20:47

ottimo!

39. provolone - 12/06 @ 20:48

bravissimi, é una delle cose più necessarie a linux. rendere l'interfaccia più user friendly in tutte quelle piccole cose.

40. aytin - 12/06 @ 20:53

Ottima iniziativa.
La coerenza nell'uso di una distro si raggiunge anche con queste cose.

41. Maurizio Granato - 12/06 @ 22:40

agreed! DEKSTOP è decisamente il più gettonato :)

42. Irruenza - 12/06 @ 22:51

Ma quello è solo un “problema” di traduzione.
solo windows traduce documenti, musica, video, ma non desktop!
Non mettiamo i cerotti dove non ci sono lesioni!

43. NicolaDN - 14/06 @ 11:04

Il problema di contribuire queste cose upstream, è che poi il maintainer deve accettarle queste patch ed in un tempo accettabile per una release programmata. Il tentativo va fatto, ma non pensare che la cosa sia sempre così lineare come si potrebbe pensare.

44. luigi - 14/06 @ 11:44

Le parole monta/smonta periferica potrebbero essere sostituite con attiva/disattiva periferica , sopratutto con le periferiche usb si potrebbe avvertire l'utente con un messaggio dove gli si dice di disattivare la periferica prima di rimuoverla :)

45. Mighty - 17/06 @ 8:45

Ma non si potrebbe fare come fa Mac os che a livello di Finder Desktop lo identifica come Scrivania, ma se navighi il file system (es con la shell) trovi Desktop? Usando degli alias in sostanza… :F

46. Ottimizzare le barre di Nautilus [PPA] « pollycoke :) - 21/07 @ 17:28

[...] nuova e più razionale disposizione della barra degli strumenti è nata in seno al progetto “Hundred Paper Cuts” di Ubuntu. Era partita come semplice osservazione sui controlli di Nautilus, che occupano [...]

47. song finder - 20/12/10 @ 10:56

Thank You for the awesome article. I loved reading it!