jump to navigation

Gestione delle finestre a schede per KWin

In News il 23/06/09 @ 12:49 trackback


Non mi piace e non lo userò, ma di certo dà misura della flessibilità di KDE/KWin!


Pagine forse correlate:

Etichette: ,

Commenti »

1. Pepello - 23/06/09 @ 12:02

L'ho visto anch'io… be', che dire… non ne capisco l'utilità… Facciamo tanto per avere 24 desktop virtuali e poi integriamo tutte le applicazioni nella stessa finestra? Ma al di là di ciò, lo trovo molto molto molto molto confusionario come approccio alla gestione delle finestre, mah.

2. SleazyCriss - 23/06/09 @ 12:07

Secondo me è il passo primo passo per l'eliminazione della barra dal desktop, sembra molto comoda come cosa non troppo bella ma bon!

3. wesbluemarine - 23/06/09 @ 12:14

bhè di certo con questo ci verrebbe un porting perfetto di google chrome :)

4. sk-etch - 23/06/09 @ 12:20

bè, perchè no? secondo me, se sviluppata, può essere molto interessante. Certo, così com'è è orrendo, ma ci vuole poco ad abbellire la cosa.

5. Anonimo Codardo - 23/06/09 @ 12:24

Faccio quello che dice che Fluxbox faceva tutto ciò 5 anni fa.

6. gp - 23/06/09 @ 12:26

Però cerchiamo pure di essere poco ingenui e superficiali…stiamo parlando di un video propedeutico per mettere all'attenzione degli sviluppatori cosa è possibile fare in termini di funzionalità. E' un modo per dire “ehy io ci sono (kwin), fatemi fare qualcosa di utile”. Ci fossimo trovati in una situazione di Closed Source avremmo sicuramente visto solo il prodotto finito, qui invece vediamo tutti i passi perché dobbiamo pure presentarci al mondo degli sviluppatori.

Comunque potenzialmente si potrebbero sviluppare ottime cose. Lo vedo ad esempio bene, sviluppato opportunamente, in ambito Netbook.

@Pepello:
>Facciamo tanto per avere 24 desktop virtuali e poi integriamo tutte le
>applicazioni nella stessa finestra?
E che centra? Non vedo il controsenso :-)

giuseppe

7. Diego - 23/06/09 @ 12:58

Non riesco a trovare l'effetto Cover Flow in Fluxbox…

8. kurtz77 - 23/06/09 @ 13:00

In ambito desktop (e per ambito desktop intendo quelle attività legate alla fruizione “passiva” dei contenuti, sfogliare la rete, guardare un film, ascoltare musica e compagnia bella) una funzione simile potrebbe effettivamente avere poco senso, ma, per chi, come capita spesso a me, utizza più applicazioni in sinergia potrebbe essere un buon rimedio alla proliferazione di finestre sparse fra desktop virtuali e attività.
Certo l'aspetto lascia piuttosto a desiderare, ma l'idea mi pare apprezzabile. :)

Ciao

9. spillo - 23/06/09 @ 13:01

Nei piccoli schermi è utilissimo, un po' come il “raggruppa finestre” di compiz ;)

10. jackric - 23/06/09 @ 13:05

non state a vedere tanto com'è ora ma cosa ne potrà venir fuori sviluppando questa funzione .. ad esempio potrebbe essere utile per programmi come gimp divisi in piu finestre

11. Othmane - 23/06/09 @ 13:10

È molto utile quando è necessario tenere aperte più applicazioni “complementari” per fare qualcosa, come ha detto Kurtz, potrebbe essere un buon rimedio per il caos di finestre che si verrebbe a creare. :)

12. facebook-1364169732 - 23/06/09 @ 13:20

Be', il controsenso lo vedo nel fatto che concettualmente fa quello che già fanno i desktop virtuali, ovvero rendere meno caotico il desktop. E' un modo diverso di fare quello che facciamo già – e che già si può fare anche sui netbook, abilitando appunto i desktop multipli. Poi scusate, ci (mi ci metto anch'io, ovvio) lamentiamo che firefox/chrome/chicchessia diventano ingestibili con più di un tot di tab aperti, cosa cambia se è kwin ad avere i tab? Non diventa ingestibile ugualmente (e dobbiamo ricorrere comunque ai desktop multipli, magari)? Poi, oh, è come il “coso” in alto a destra: c'è ma non tutti lo usiamo, quindi succederà anche con i tab, immagino. Pace e bene :p

13. facebook-1364169732 - 23/06/09 @ 13:27

Sono sempre Pepello, non so perché mi abbia identificato con facebook, sorry!

14. iron_maiden89b - 23/06/09 @ 13:28

così com'è adesso non mi piace

15. felipe - 23/06/09 @ 13:28

Sembra un tema frivolo, ma in realtà ci sono spunti per approfondimenti articolati!

@utile-per-i-netbook:
Sì, ma no… Sarebbe utile se fosse integrato con una taskbar come avviene in Ubuntu Netbook Remix (che pure ha le sue limitazioni), mentre il fatto di raggruppare finestre da solo non è automaticamente sinonimo di maggiore ergonomia su schermi piccoli.

@ma-già-lo-fa-fluxbox:
Vero. E a sua volta Fluxbox aveva preso in prestito l'idea da altri esperimenti ancor più “anziani” prima di lui. Che c'è di male?

@ottimo-è-la-soluzione-definitiva!:
No, non lo è: vedere i casini che dovevamo fare su Fluxbox per implementare in maniera decente l'auto-ragruppamento delle finestre.

@l'aspetto-migliorerà:
Senza dubbio l'aspetto migliorerà, infatti (mi sembra abbastanza ovvio) non critico quello, quanto l'abisso di complessità introdotte, solo per ottenere funzionalità non esattamente indispensabili.

16. Roberto - 23/06/09 @ 13:35

Direi che è ottimo per i netbook: da che versione è disponibile?

17. @Ste - 23/06/09 @ 14:07

Questo giochetto implica un problema… tutte le finestra di un certo “gruppo” dovranno avere la stessa dimensione!
E che me ne faccio di una lista contatti pidgin grande come la finestra di firefox?
Io posso solo immaginarlo, una volta rifinito, su schermi molto piccoli tipo pda dove occorre risparmiare ogni pixel

18. Luca - 23/06/09 @ 14:10

Sì, ma cambiare desktop virtuale è un'operazione “pesante”, mentre switchare tab è qualcosa di leggero ed immediato.
Io personalmente la utilizzerei per esempio in firefox per costruire un “secondo livello” di tab: nelle tab del browser varie tab raggruppate in un'unica scheda per contenuti simili, tutte queste schede raggruppate poi in un'unica finestra.
Mi sembra razionale.

19. destynova - 23/06/09 @ 14:21

È chiaro che è una funzionalità cercata e sviluppata per schermi molto piccoli. E poi era una feature ricercata, un po di tempo fa uno sviluppatore di kwin aveva offerto 500 euro (o dollari? non ricordo più) a chi l'avesse implementata.

Comunque, un indizio che i desktop linux iniziano ad interessarsi anche a periferiche diverse dal solito pc, in ritardo purtroppo ed al solito…

20. Davide Candita - 23/06/09 @ 14:31

Io lo trovo utile per gestire GIMP, anche se ci sono altri metodi.

21. gp - 23/06/09 @ 14:37

Il controsenso non c'è per un semplice motivo.

I tab sono un modo per accorpare nella stessa finestra più finestre della stessa applicazione o come in questo caso un gruppo di applicazioni diverse nella stessa finestra.

I desktop virtuali servono per contestualizzare, diciamo, delle aree di lavoro.

Sono due concetti diversi e totalmente compatibili.

Mi spiego meglio (anche se KDE ha ancor più aggiunto livelli a questa situazione…ma al momento generalizziamo):

* Desktop 1: lo uso per lavorare, ammettiamo sviluppare applicazioni web…quindi uso solo determinati applicativi, determinate cartelle, etcc… …e magari trovo necessità di accorpare quanto utilizzato in un unica finestra;
* Desktop 2: lo uso per la contabilità della mia azienda e quindi apro determinati applicativi e li voglio accorpare in un unica finestra o creare gruppi di finestre accorpate;
* Desktop 3: cazzeggio e voglio accorpare determinate finestre in un unica finestra;
* Desktop 4: etc.. etc…

Ogni area di lavoro ha una sua vita propria quindi bisogna ragionare per attività. La possibilità di avere più aree di lavoro è proprio quella di contestualizzare l'uso del Desktop.

Poi a chi serve tornerà utile a chi non invece sarà una cosa che sa che c'è ma non utilizzerà mai perché non gli serve.

Non c'è nessun controsenso, anzi sono del tutto compatibili e si possono completare a vicenda.

Concettualmente non c'è niente di sbagliato o controverso, ovviamente ora sta a vedere come e se verranno implementati.

giuseppe

22. kurtz77 - 23/06/09 @ 15:33

@felipe

Nessuno cerca “soluzioni definitive”.
Questa come tante altre features che potrebbero seguire è semplicemente una soluzione a…
Preferisco una Scrivania che mi permetta di fare (se alle mie condizioni tanto meglio) ad una in cui mi devo accontentare di quello che passa il convento. :)
Nessuno se ne rammaricherà se l'utente che si compiace della sua scrivania non saprà cosa farsene dei tab di Kwin :)

Ciao

23. Tony-Evo - 23/06/09 @ 15:44

Madonna consuma CPU come una Ferrari consuma Benza..

24. Pepello - 23/06/09 @ 16:01

Ah, ecco :p

25. charon - 23/06/09 @ 16:04

Quello che conta per la lentezza è il numero di programmi aperti non come sono organizzati a schermo.
La differenza con il coso e che questo non lo vedi, basta non usarlo. Forse ci sarà anche una voce per disattivarlo in qualche menu.
Mi sembra che tutti usino i tab nei browser anche se di fatto si potrebbe benissimo usare un altro desktop e aprire una finestra per pagina. Non vedo cosa ci sia di sbagliato nell'offrire all'utente di usare un modo o l'altro.

26. charon - 23/06/09 @ 16:09

Fu così che Konqueror diventò multiprocesso come Chrome.
In realtà non è proprio così, ma dal lato pratico, per chi usa Kwin la situazione è questa, almeno nell'uso comune.

27. charon - 23/06/09 @ 16:16

Se le raggruppi assieme sì.
Più interessante sarebbe pensare a come occupare lo spazio non usato da pidgin.
1) vedere le altre schede: mi pare brutto e di fatto equivale ad avere una taskbar in alto a forma di scheda e le finestre senza decorazioni
2) vedere uno spazio vuoto o grigio: mi pare brutto anche questo, significa buttare via tutto lo spazio non occupato da pidgin e di fatto equivale a (1) con tutte le altre finestre minimizzate
3) come (2) ma sullo sfondo ci metto informazioni utili: ecco che ho inventato Plasma! :)
Altre alternative non me ne vengono in mente.

28. charon - 23/06/09 @ 18:46

Questo è sperimentale e kde è in freeze per cui suppongo alla 4.4

29. zauddelig - 23/06/09 @ 19:58

Mi piace!

Lo trovo molto razionale quando devo utilizzare svariate applicazioni che devono lavorare insieme, ad esempio:
- un foglio di calcolo,
- un editor di testo,
-un programma che disegni grafici,
- un altro che mi permetta di sistemarli per farli entrare bene nel testo di qui sopra
- ed un file browser.

Dover “cambiare” applicazione nella taskbar da un senso di rottura durante il lavoro.

Inoltre ha molto senso nel browser, ad esempio si potrebbero disporre le tab su due livelli in modo da diminuire le tab ed evitare incoerenze e sovraffollamento, ovviamente le tab dell'applicazione dovrebbero essere coerenti con quelle del browser.

30. cloc3 - 24/06/09 @ 2:27

lo vedo per la prima volta nel filmetto.
a me piace e lo userò.

sembra proprio l'evoluzione naturale di konqueror.
è già disponibile nella versione stabile di kwin o in una di sviluppo?

31. cloc3 - 24/06/09 @ 2:36

diavolo. ci sono cascato di nuovo.
ho uno schermo piccolo e non vedo l'opzione di default “subscribe to all comments”. perciò la seleziono mio malgrado ogni volta che scrivo un post.

per fortuna disqus offre un'opzione per stoppare l'inoltro delle mail, ma solo nel primissimo post di accettazione. uno magari lo clicca e poi lo elimina senza pensare alle conseguenze.

non sarebbe meglio modificare quel default?

32. Il_tuo_direttore - 24/06/09 @ 12:17

Il desktop 3 e 4 te li scordi !!!

33. DRerAGO - 24/06/09 @ 18:30

Io le ho sempre trovate utili le schede…sopratutto con Firefox, perchè mi dimentico di chiuderle e non mi incasina la barra di finestre…

34. marcin - 25/06/09 @ 21:49

Una volta, con kde3, c'era konqueror che faceva questo lavoro in modo efficente: praticamente ogni applicazione kde poteva aprirsi in una finestra come kpart di konqueror. Ai tempi della tesi ricordo che ne facevo un utilizzo massiccio ed era molto comodo: ricerche web, gestione files, kpdf, kbibtex per la bibliografia etc… tutti aperti con konqueror e disposti a mio piacimento dividendo finestre e aprendo tab. Pensando a come si è ridotto konqueror mi viene la nostalgia di kde3.