jump to navigation

Nuovi assetti nella guerra a Mono [sondaggio!]

In News, Opinioni il 10/07/09 @ 13:42 trackback

mono-warRichard Stallman si è ufficialmente pronunciato (grazie varyar!) riguardo alla per me ottima notizia che Microsoft ha esteso la Community Promise agli standard ECMA 334 e 335, ossia C# e CLI, di fatto eliminando la principale remora nei confronti dell’adozione di Mono. Com’è intuibile però, la reazione di Stallman alla notizia è arrivata ed è stata negativa: la Communty Promise non lo soddisfa. E mi sta benissimo.

Probabilmente tra me e chi mi legge ci si raggruppa, rispetto a Mono, grosso modo in: sostenitori, avversatori, prudenti. Io sono sempre stato un avversatore, ma da poco convertito alla prudenza, per ciò (e per mia naturale inclinazione) in questo momento riesco a guardare tutto dall’alto: capisco le riserve di Stallman, ma allo stesso tempo mi immedesimo nelle aspirazioni di chi sostiene Mono. Il tutto mentre suggo un ghiacciolo alla menta.

Le tre “fazioni”

Non sono vere e proprie fazioni, anche se si scannano con ogni mezzo di diffusione di massa a loro portata: blog, mailing lists, microblog…

Ok, diciamo anche che sono fazioni :D

Sostenitori

Si tratta spesso di impiegati Novell o aspiranti impiegati Novell. Sono ovviamente a favore di Mono, a prescindere dall’atteggiamento di Microsoft e a prescindere dai rischi legali. Magari perché credono che il bene trionfa sempre, o forse anche perché sanno che il male alla fine paga ;)

Tra di loro c’è chi vorrebbe vedere Mono dappertutto1 e chi, più moderato, si limiterebbe volentieri ad accettare che le applicazioni Mono possano non incontrare sempre l’opposizione di quegli idioti che avversano Mono solo perché non capiscono niente della vita, dell’universo e di tutto il resto.

Prudenti

Sono in varia misura affezionati a GNOME e lo trattano come se fosse un amico che riesce a frequentare con troppa sicurezza gente poco affidabile. Un po’ apprensivi, un po’ complici. In questo momento mi sento vicino a questo atteggiamento.

In passato rispetto a Mono sono stati magari avversatori, o sostenitori a spada tratta, poi si sono ammorbiditi o affinati e hanno capito che la via migliore non è negare a grugno duro e nemmeno accettare supinamente, ma discernere e distinguere. Una strategia più prudente e calcolata che del resto si adegua a quella, variegata, adottata da Microsoft, che fa promesse da una parte e cause in tribunale dall’altra.

Avversatori

Sono in maggior parte lo zoccolo duro della comunità: capi storici di GNU, Open Source, Free Software; esperti legali vicini alla nostra comunità; distributori del calibro di Red Hat. Non che mi ritenga uno zoccolo duro… ma fino a qualche giorno fa c’ero anche io :D

Si tratta di gente che ha consacrato la propria vita a degli ideali nobilissimi, gente magari eccentrica e barbuta, geniacci un po’ strani, balordi insomma. Per loro difendersi da Microsoft significa giocare d’attacco e non accettare alcun compromesso potenzialmente pericoloso. Creano e diffondono opinioni in maniera politica, pongono l’attenzione di tutti sui pericoli, imminenti o reconditi, di avere a che fare con Microsoft.

E voi: in quale “fazione” vi riconoscete di più?

La promessa fatta da Microsoft in questi giorni è un grande passo in avanti e una cosa è certa: da credito a quanti avversavano Mono proprio sugli standard ECMA di C# e CLI (e qui mi ci metto in pieno) e sostengono che dipenderne allegramente sia una totale idiozia. Superato questo scoglio la via dovrebbe essere molto più percorribile.

Adesso, io non credo di essere pienamente soddisfatto e libero da crucci, sarebbe peccare di ingenuità, ma decisamente sono meglio disposto rispetto all’utilizzo di software scritto in C# o in generale facente uso di Mono nei nostri desktop con prudenza. Per prudenza intendo che se Mono mi permette di avere qualcosa non ottenibile in altra maniera… ok; se invece ci sono alternative equivalenti e sicuramente libere, meglio quelle.

Certamente non tutti i nodi sono venuti al pettine con questa “promessa” di Microsoft. Ci sono interpretazioni che non lasciano spazio a troppo ottimismo e che fanno notare come le parole usate nella CP siano interpretabili e lascino margine a future dispute. Certo, a questo punto si parla non di andare al buio ma semmai di interpretare dettagli. E un proverbio anglosassone dice: “il diavolo sta nei dettagli” ;)

A questo punto mi interessa sapere le opinioni della comunità italiana, visto che più o meno tutti leggeranno questo articolo non siate timidi e dite la vostra! In quale “fazione” vi riconoscete di più? Per l’occasione ho creato uno dei pochissimi sondaggi utili su tutto Facebook :D2 che vorrebbe anche essere più imparziale possibile:

Sondaggio: Con chi ti schieri riguardo a Mono?

Per votare basta un click sulla voce che vi interessa (dovete essere identificati con Facebook). Rispondete e diffondetelo a tutti!


Note all'articolo:

  1. Cacchio facciamo un kernel in C#! []
  2. Ho scelto Facebook perché è un metodo che permette un minimo di ridurre duplicati []

Pagine forse correlate:


Commenti »

1. Enrico Casini - 10/07/09 @ 14:04

Sostenitore!

2. Enrico Casini - 10/07/09 @ 14:05

(da sempre)

3. Barra - 10/07/09 @ 14:06

Non capisco cosa ci sia ancora da chiarire. Se questa CP dice chiaramente che tali specifiche possono essere implementate in soluzioni GPL che problemi possono esserci?

Ok che non si voglia passare dall'altra parte tutto di un colpo ma la posizione di Stallman è (IMHO) insostenibile. FSF FINANZIA lo sviluppo di una soluzione C# già da anni, come è possibile che poi lui sia invece contrario? Forse non ama mono ma dotgnu gli piace….

4. Vincenzo Losito - 10/07/09 @ 14:09

Lo sostengo. Rende la vita più facile agli sviluppatori Gnome. Potremo avere programmi migliori e più facili da sviluppare.

Ora che la Microsoft ha chiarito la sua posizione non c'è più motivo di andarci contro.

5. insane74 - 10/07/09 @ 14:13

+1 per i sostenitori.
mi ci sto mettendo di buzzo buono per scrivere app C# x il pinguino! :)

PS: purtroppo no, non sono stipendiato da Novell, ma accetto volentieri proposte in tal senso!

6. Santiago - 10/07/09 @ 14:17

” in questo momento riesco a guardare tutto dall’alto “

eh qui però l'hai rovinata secondo me. Stavi andando bene e pum! riesco a vedere tutto dall'alto perché sono il figlio del sole e non più guardo i riflessi delle cose nell'acqua ma bensi ho ragiuto l'iperuranio e sono scapato dalla caverna del mito platonico….. -.- eddaiiiiiiii

secondo me felipe sei sempre un Avversatori di mono.

un ultima critica, perché cazzo l'hai fatto su facebook il sondaggio!? io non ce l'ho facebook per scelta. Insomma un altro servizio non c'era? magari senza costringerti a iscriverti? e sopratutto “libero” ?

7. patton73 - 10/07/09 @ 14:18

+1 per i contrati c'e Java da anni e non si sente la necessità di Mono, a maggior ragione perche' estenderebbe la diffusione di .net anche su architetture estranee a quelle di MS.
Per tutto il resto c/c++ e QT/GTk.

8. Goozer - 10/07/09 @ 14:22

Prudente, come ho già scritto in un vecchio commento su questo blog.

9. Claudio Rava - 10/07/09 @ 14:29

Sostenitore che si è rotto le palle di sentire tutte queste storie riguardo a mono… è una possibilità in più che c'è, si vuole usare bene, non la si vuole usare ci sono le altternative.
Quello che fa incazzare è sentire gente ipocrita andare contro MONO a priori solo perchè viene da MS, quando ci sono tante altre situazioni simili nel mondo FOSS che sono accettate da tutti.

10. dg1974 - 10/07/09 @ 14:34

+ 1 a me stesso (anche se per comodità ho cambiato nome).
mi sono registrato su disqus perché non mi piaceva quella faccina grigia e triste! :P

11. Andrea Cimitan - 10/07/09 @ 14:34

Allora la “promessa” in realtà ha valore legale, non sono parole ma documenti firmati che impegnano legalmente microsoft a mantenere quelle specifiche di C# sempre implementabili liberamente.
Detto questo, continuare a titubare su quelle parti di C# significa non voler aprire gli occhi :)

Per quanto riguarda le 3 categorie… leggendo sembra che i sostenitori siano semplicemente gente stipendiata che non può dire altrimenti: non è assolutamente così, in genere chi sostiene Mono è qualsiasi persona che ci abbia programmato per almeno un'ora e sia quindi rimasto sorpreso della grandissima qualità di questo framework libero.
Gli avversatori in realtà non sono mica legali (Stallman mica è un avvocato), e tutti sti “grandi capi” non li vedo.

Detto questo, avendoci programato un po' ed apprezzato la qualità io appartengo ai sostenitori :) ma non ho intenzione di partecipare al sondaggio

12. rief - 10/07/09 @ 14:34

Sarebbe curioso capire perchè tutti scelgono Mono invece di Java che comunque ha una natura più “nativa”.

13. dg1974 - 10/07/09 @ 14:37

beh dai, però si capisce che le tre categorie sono state volutamente descritte x far sorridere! :)

14. michelangelog - 10/07/09 @ 14:38

nella famossisima “Mono civil war” io sto con RMS

15. luigi - 10/07/09 @ 14:38

Avversatore , c'è un perchè:
Conosciamo tutti come si è comportata quest'azienda , come ha fatto a raggiungere la vetta , i metodi che usavano , usano e temo useranno anche in futuro.
Direi che prendono alla lettera questa frase:
tieniti stretti gli amici e ancora più stretti i nemici.
Alzi la mano chi non pensa agli halloween documents , la strategia “abbraccia , estendi , estingui” , la concorrenza sleale , il monopolio(ci si può scrivere un libro , ma che dico un'enciclopedia) e tanto altro ogni volta che si parla di M$.
Cito :
“Per loro difendersi da Microsoft significa giocare d’attacco e non accettare alcun compromesso potenzialmente pericoloso. Creano e diffondono opinioni in maniera politica, pongono l’attenzione di tutti sui pericoli, imminenti o reconditi, di avere a che fare con Microsoft.” <–esatto

16. Nicolò Chieffo - 10/07/09 @ 14:42

Da cieco sostenitore, da poco mi sto avvicinando (leggermente) alla posizione prudente. Ma se non ci fossero problemi legati alla legge sarei per un totale port di tutto su mono :D

In particolare ciò che mi piace del C# è che si tratta di un linguaggio moderno, ispirato all'object oriented, senza problemi di management della memoria, sintatticamente molto ampio, dotato di una base di librerie standard solide e direi abbastanza complete, dotato di introspection che permette tra le altre cose di scrivere finalmente il codice con più semplicità tramite l'auto completamento di metodi e tipi (chiaramente utilizzando un IDE apposito), praticamente eliminando del tutto gli errori di compilazione.

Inoltre mi è appena venuto in mente il vantaggio doversi portare dietro un CLR/CLI (quel famoso strato di runtime che appesantisce il tutto e che causa il malcontento di molti utenti): praticamente si danno dei vincoli al codice assembly generato dal compilatore, su come rappresentare i tipi (e altre cose strane che ora non ho il tempo di approfondire).

Cosa vuol dire tutto ciò? Che tutti i linguaggi basati sul CLR della piattaforma .NET (C#, Managed C++, Iron Python, e mille altri, per una lista più dettagliata vedere qui http://www.dotnetpowered.com/languages.aspx ) sono completamente interoperabili (posso usare codice scritto in C# dal mio programmino Iron Python con una semplice import).
Questo vorrebbe finalmente dire dare un bel calcio nel sedere a tutti i binding, lasciando una “libera” scelta al programmatore di utilizzare il linguaggio che più gli piace. (libera tra virgolette perchè deve comunque essere nell'ambito della piattaforma .NET)

Che ne pensate?

17. Andrea Cimitan - 10/07/09 @ 14:42

può essere :D

18. Nicolò Chieffo - 10/07/09 @ 14:46

Ad esempio io mi trovo meglio perchè ha una sintassi un po' più ampia (in particolare proprietà ed eventi) e quindi sei più facilitato durante la scrittura del codice.
Poi non ho capito perchè ma java è molto lento da linux… booo

19. Nicolò Chieffo - 10/07/09 @ 14:47

“in genere chi sostiene Mono è qualsiasi persona che ci abbia programmato per almeno un'ora e sia quindi rimasto sorpreso della grandissima qualità di questo framework libero.”
sante parole

20. Illuminato - 10/07/09 @ 14:50

Questa telenovela sta iniziando a stancare…

21. shady - 10/07/09 @ 14:50

Avversatore.
Ma non per motivi tecnici ne legali. Ma sociali.
Mono è una “vizio cattivo” espresso già nel nome stesso.
Diminuisce la diversificazione di codici (linguaggi), quindi mina l'innovazione.
Ovviamente è solo il mio punto di vista.

22. Nicolò Chieffo - 10/07/09 @ 14:52

Cosa intendi con diminuisce la diversificazione dei codici?

23. scotu - 10/07/09 @ 14:55

http://gocosmos.org/index.en.aspx
http://channel9.msdn.com/shows/Going+Deep/Singu...
qualcuno voleva sistemi operativi in c#?

24. /V - 10/07/09 @ 14:59

Felipe, non vorrei dirtelo, ma se come prima frase di ogni descrizione etichetti a cacchio le fazioni (”dipendenti Novell”, “zoccolo duro”, “affezionati”) peraltro connotandole in maniera un pochino maliziosa* mandi in m3rda il post priam ancora di averlo cominciato.

Per il resto non trovo la mia di fazione, i pragmatici: “datemi un clone di Gnome DO/Docky e diró volentieri ciaociao a Mono, nel mentre vado a bermi un tamarindo”. Sono per la maggior parte gente a cui potrebbe non fregare nulla di queste prese di posizione, per conscio disinteressamento o semplicemente perché nella vita non stanno sempre attaccati a un pc. Pertanto se un programma funziona e piace lo usano, di quel che c'é sotto se ne fregano. Per una curiosa coincidenza sono anche quelli che fanno massa critica nel mercato e che potrebbero in effetti decretare il successo di Mono o meno.

* “sostenitori di mono” == “dipendenti di novell” -> “critici verso linux” == “eh ma tu devi essere un dipendente MS” -> Ma che associazione da bimbominkia scusa…

25. LaMIA - 10/07/09 @ 14:59

Sì! Mono è il futuro e lo sostengo!

Ringrazio Microsoft per averci regalato uno strumento potente come il c#.
Penso che GNOME3 sarà salvato da Mono, nel senso che ben presto i programmi in gtk# supereranno quelli in gtk, sia come qualità che come numero!

Stallman è costretto a criticare qualsiasi cosa faccia microsoft,
altrimenti perderebbe l'immagine di santone linaro.

26. felipe - 10/07/09 @ 15:08

La controversia nasce sulla scelta delle parole usate e sulla *possibilità* che futuri aggiornamenti di quelle specifiche non rientrino nella CP.

Come ho detto, sono speculazioni legittime – fatte per il nostro bene – che non mi sento di condannare, anche se francamente non ne condivido l'urgenza.

27. felipe - 10/07/09 @ 15:09

Sappi cmq che non c'era bisogno di registrarti a Disqus: basta Facebook, Twitter e (da poco) anche solo OpenID :)

28. felipe - 10/07/09 @ 15:14

* Se guardi due che si scannano per l'amore di una donna che al massimo potrebbe regalarti una fellatio occasionale, non ti senti di guardare la cosa dall'alto? Ma perché finisco sempre a parlare di mie faccende private? :D
* Che significa che secondo te sono un “Avversatori”? Se ti dico che la mia posizione è un'altra puoi anche accettarlo… in fiducia :D
* L'ho anche scritto: Facebook mi permette di limitare un minimo di tentativi di votare più volte. Cazzo.

29. dg1974 - 10/07/09 @ 15:14

mono è la traduzione di “monkey” (scimmia) in spagnolo!!!

30. felipe - 10/07/09 @ 15:15

;)

31. dg1974 - 10/07/09 @ 15:15

vero, ma dato che detesto i social network… disqus era il meno “invasivo”!
;)

32. felipe - 10/07/09 @ 15:16

Comprensibilissimo, ma non attaccarti troppo alle parole… non è che posso scrivere un'enciclopedia per accontentare tutti :)

Cmq direi che dalla descrizione tu rientri nella “fazione” prudenti.

33. Barra - 10/07/09 @ 15:16

Legittime, è vero. Però condanno l'atteggiamento.

Come siamo arrivati a questo punto? Una vasta parte della comunità attaccava mono, MS e c# e 1 pirla (ok De Icaza non è l'ultimo dei pirla :D) che chiama MS e gli fa “aoooo ma voi c'avete qualcosa da dire se io uso C# e CLI in una robbba mia?”

Non sarebbe più intelligente da parte di tutti chiedere maggiori garanzie? non penso che a RH farebbe schifo la possibilità di sviluppare porting in mono di molti applicativi .net per conto di qualche grande azienda, ne tantomeno sviluppare un'estensione c# x jboss visti i possibili vantaggi commerciali di tale possibilità.

34. Aeeadi - 10/07/09 @ 15:18

Io sono fra i prudenti, anche se mi sarei definito più scettico che prudente. Credo poco nei regalini dell' azienda che ha scritto i già citati documenti di Halloween. Tuttavia riconosco che il c# è un bel linguaggio e farebbe comodo, per cui anche se mi piacerebbe fosse un bel regalino mi fiderei poco!

35. felipe - 10/07/09 @ 15:18

Sarebbe interessante sentire il parere di un rappresentante di Red Hat a proposito.

36. skalka - 10/07/09 @ 15:19

Io sono prudente nel senso che magari se ne potrebbe fare anche a meno, ma in certi casi pare che sia una cosa buona e giusta. Quindi per ora lo uso se qualcosa mi serve, se finirà si troverà un'alternativa. In ogni caso critico anche io la scelta di usare Facebook per un sondaggio, non tanto per l'ideologia che mette fb tra i sistemi chiusi e bla bla bla, semplicemente perché non ce l'ho e credo che come non lo abbia io non lo abbiano molte altre persone. Non capisco perché molti si ostinino a imporlo come uno standard, come se per forza uno dovesse averlo, ci sono molti siti che non richiedono più la registrazione ma facebook connect, mi sembra una gran boiata.

37. Barra - 10/07/09 @ 15:20

Perchè IMHO la VM Java sviluppata da sun fa schifo!!! Perchè dalvik è così tanto + performante? Ok che è un java un pò azzoppato ma non è certamente quello il motivo delladifferenza di prestazioni.

Inoltre tra Swift e SWT non ci siamo, si leggono + critiche che altro!

38. proto - 10/07/09 @ 15:20

Se pensi che Microsoft regali qualcosa ti sbagli di grosso! Non si e' mai vista una cosa del genere e di sicuro non lo fara' verso Linux, SO avversario!Non dico di essere sempre contro, ma metteteci pure un po di malizia. E' un'azienda, lo scopo primario e' FARE SOLDI, come e' giusto che sia! Non pensiamo che ci sia stato donato qualcosa, e' SOLO una manovra commerciale! Chissa' quali sono i piani di microsoft, semmai creare una distro Linux, metterci mono, e diventare distribuzione monopolista. A banshee c'e' la valida alternativa amarok/ rythmbox/exaile, a gnome do c'e' kupfer/awn/cairodock! Percio' le alternative ci sono, siamo noi che VOGLIAMO usare mono ed e' proprio quello che la microsoft vuole! Non ci facciamo abbindolare, usiamo mono solo se realmente necessario(vedi moonlight), non programmiamo in mono e di sicuro continueremo un'esistenza pacifica!

39. Barra - 10/07/09 @ 15:21

Vai con il tuo immenso potete mediatico contattali e poni la questione :P

40. felipe - 10/07/09 @ 15:23

Per il sondaggio. Semplice: tempo fa ho cercato e chiesto un sistema per fare sondaggi un minimo attendibili. Non ho trovato un bel niente, tranne Facebook.

La scelta di Facebook lascia sicuramente qualcuno scoperto, ma ci sono quasi 1.500 fan di pollycoke ed è abbastanza diffuso da renderlo la migliore scelta, specie perché l'alternativa era non fare il sondaggio.

41. stelinx - 10/07/09 @ 15:27

Io sono tra prudente e contrario, Mono ha il suo perchè ma non è (come nessun altro linguaggio NB) la manna dal cielo che risolverà i problemi del mondo. Non è neanche il diavolo con le corna e il forcone ma qualche pecca ce l'ha.
In ogni caso non lo vedo sfruttato appieno: ci sono poche applicazioni mono veramente cross-platform.

42. Marco Lazzaroni - 10/07/09 @ 15:43

“se Mono mi permette di avere qualcosa non ottenibile in altra maniera… ok;”

Domanda stupida: esiste questo qualcosa? che cosa?

43. LaMIA - 10/07/09 @ 15:46

Secondo me non esiste.
Pero' con Mono molte cose sono più semplici da realizzare.
Lo sviluppo è più veloce.

44. Facebook User - 10/07/09 @ 15:48

Ma che ha fatto mono di tanto importante?

45. Silverlight 3.0 OUT! - 10/07/09 @ 15:48

Speriamo che moonlight continui a crescere ;)

Sul sito Microsoft evidenziano come silverlight
sia disponibile per Windows, Linux e Mac
“Silverlight helps you create rich web applications that run on Mac OS, Windows, and Linux”

46. elcamilo - 10/07/09 @ 15:53

Nemico (dei popoli).

Soprattutto perché a me, nella mia box, Mono non porta nulla di nuovo/necessario/desiderabile. E porta via parecchi mega, per essere su Linux.

Ho l'applet Note-adesive nel pannello ed è più che sufficiente; non cambierei mai RB con Banshee (non cambierei RB con nulla, per dirla tutta); per lanciare app, trovare file etc c'è la deskbar-applet che trovo minimale e perfetta.

Resta la questione delle immagini (ah, ho provato di tutto, jBrout, Picasa..), sembra che per GNOME ci sia solo f-spot. Ora seguo Solang e spero che venga fuori qualcosa di buono. Ma senza fretta: tanto c'è digiKam.

47. LuigiMarco Simonetti - 10/07/09 @ 15:59

si può fare un voto di protesta? dalle suddivisioni che proponi, non c'è una categoria di contrari a mono ma critici contro le alternative, talmente critici da finire per giustificare la presenza di mono. Ho già avuto modo di chiarire la mia posizione qui, quella che maggior agilità di sviluppo dello stack gtk-python toglierebbe fascino a mono. Dato che non c'è questa categoria, per protesta contro gli ottusi capoccia di gnu e fsf, mi schiero tra i FAVOREVOLI, e non l'avrei mai detto ehehe. Ripeto, bisogna innovarsi, gnome, ubuntu, e tutti gli altri, l'opensource in generale deve umanizzarsi… ubuntu è già sulla buona strada, ma anche lo sviluppo software nel mondo del pinguino deve umanizzarsi.

48. LuigiMarco Simonetti - 10/07/09 @ 16:02

hai colto il punto… purtroppo lo sviluppo è più agile, bisogna che lo capiscano anche i capi storici dell'opensource

49. Aldo - 10/07/09 @ 16:14

Mi son sempre chiesto il motivo per cui java non dovrebbe essere scelto al posto di Mono. E non dite che e' pesante perche' lo e' esattamente come mono. Java e' libero, e' conosciuto e la jvm ha un futuro roseo con tutti il linguaggi dinamici e non (clojure, scala, groovy, jruby)…quindi perche' non java?

50. gabrielbutoeru - 10/07/09 @ 16:17

sostenitore/ignorante (nel senso che ignoro..me ne frego :P) … e non lavoro neanche per Novell e neanche voglio lavorarci :P
A dirla tutta non è che mi faccio tante seghe mentali … cioè se lo si usa bene, per fare software di buona qualità, mia va bene che si usi … se non lo si usa bene e si sputtana su qualche cazzatella non piango di certo. E' una piattaforma di sviluppo comoda e veloce e adesso è stata anche chiarita meglio la licenza … perché non usarlo?

51. LaMIA - 10/07/09 @ 16:19

A questa voglio rispondere.
Mi sembra netto il FALLIMENTO di Java in ambito Linux.
Non mi viene in mente alcuna applicazione java utilizzata comunemente dai linari.

La verità è che tutto ciò che poggia su grandi aziende puzza ai linari.
Ma a mono non si può proprio resistere.

52. /V - 10/07/09 @ 16:26

Se sei sviluppatore web le migliori e piú complete IDE per Java/PHP/Mobile/sarcazzi sono Eclipse e Netbeans. Che sono interamente fatte in Java.

Che poi questo sia un successo non saprei, Eclipse in particolare lo maledico ogni 2 ore, peró é vero che sono diffusissime.

Per il resto peró é vero, Java nel desktop ha grossomodo fallito.

53. varyar - 10/07/09 @ 16:27

Ignorante. Boh! Ma che me ne frega
Mai avuto bisogno di post-it e dockbar :D

54. aleritty - 10/07/09 @ 16:30

Il fatto di “promettere” e rendere lo strumento attuale MOLTO fruibile ed appetibile ha sempre fatto parte del loro piano! Loro ci Abbracciano adesso, regalandoci un così bello strumento.

Infatti ora ci dicono che le cose di adesso sono libere e felici, noi le usiamo e formiamo programmatori su questo linguaggio!

Poi tra qualche mese/anno (come hai giustamente fatto notare, Felipe) verranno pubblicate future estensioni FIGHISSIME, con le quali veramente si potranno fare cose incredibili… Ovviamente queste saranno coperte da brevetti ed utilizzabili (legalmente) solo su windows!

Come terza fase… Beh, lo sapete già: la terza E! (”Extinguish”)

E noi ci stiamo tuffando in pieno nella loro solita strategia!

55. patton73 - 10/07/09 @ 16:34

Certo che detto da un fan di MS…….
Vorrei proprio capire dove fa schifo la VM di SUN, visto che proprio loro hanno pensato il linguaggio e lo hanno implementato.
Evidentemente non usi correntemente Java. Lato enterprise non ha rivali. Ripeto di Mono non se ne sente la necessità. Jave e' cress-platform vero e gira ovunque ci sia una implementazione della VM.
Inoltre la JVM7 prossima ventura promette uteriori ottimizzazioni e migliorie.
Infine Sun ha al suo seguito oltre a Java tutta una serie di sistemi e programmi che non hanno rivali nel mercato rispetto le loro caratteristiche, Mysql in primis, VirtualBox (a mio modesto parere la migliore macchina virtuale desktop), Solaris etc etc…
Il tutto condito da serie licenze open ed addirittura free.

Cosa chiedere di piu'?

56. Paolo - 10/07/09 @ 16:38

Non ti seguo… perchè dici che diminuisce i linguaggi? A me sembra che li aumenti….

57. /V - 10/07/09 @ 17:06

E non ti sei mai chiesto perché in 10 anni di Java é fallito miseramente nel desktop ma é rimasto forte nell'ambito enterprise?

Che ti paiono la stessa cosa?

O perché J2ME non se l'é filato nessuno e l'unica applicazione (CREDO) fatta in J2ME degna di nota sia Opera Mini?

Poi cosa vuol dire NON USI CORRETTAMENTE JAVA??

Quelli di Corel tutti cretini allora, visto che sono risuciti a tirare fuori una suite per ufficio che é fallita miseramente?

Non ti viene da chiederti come mai in meno della metá degli anni gli sviluppatori sono riusciti a passare a Mono e a tirare fuori programmi che in Java ti sognavi?

I widget grafici di SWT non li abbiamo mai visti?

Poi cosa c'entrano MySQL e VirtualBox (che sono stati sviluppati da MySQL AB e Innotek e COMPRATI da Sun) con il fatto che Java nelle applicazioni desktop abbia fallito?

58. me - 10/07/09 @ 17:33

quoto totale.

occhio!!
Alla Ms fanno mosse commerciali mirate!!

Prima il monopolio sul sistema operativo preinstallato su tutti i pc.
Poi tentativo di riconquistare larga fetta di sviluppatori “educandoli a C#”

E non mi venite a dire che non è così!!!

salutos!!

59. skalka - 10/07/09 @ 17:35

Beh si, non fa una piega. Io non so se ci sono servizi per fare sondaggi e roba del genere, per Wordpress c'è qualche plugin ma non risolveresti il problema dei voti multipli. Quindi boh, va bene così. ;)

60. me - 10/07/09 @ 17:40

esatto.

61. me - 10/07/09 @ 17:49

Ma c'eravate quando Microsoft era monopolista?

Ragazzi, a voi piace che vi passino la roba pronta (e non importa se nel frattempo vi chiudono in gabbia)

Perchè adesso sembra che ti facciano il regalino.
che carini.

Poi tornano all'attacco con C#, VisualStudio etc…

spero di sbagliarmi
spero che non diventi mai un monopolio C#.

62. me - 10/07/09 @ 17:57

perchè tra qualche anno sarai “costretto” a passare a sistema operativo chiuso per poter avere l'applicazione come piace a te.

Perchè tu sviluppatore, attento alle nuove possibilità di sviluppo, vorrai avere le ultime novità proprio dentro la tua applicazione.

E guarda un pò… quelle novità saranno disponibili magari solo a pagamento.
o comunque solo su sistemi proprietari…

spero di sbagliarmi…

63. gabrielbutoeru - 10/07/09 @ 18:09

ma sei sicuro che, vedendo che le cose si mettono male, la comunità Open Source non trova una via di fuga? Se la Microsoft dice qualcosa, se ne esce fuori con una licenza strana, si può sempre tornare al python. Dico solo che non dobbiamo odiare MONO e Moonlight perché sono una di quelle poche cose che ci tengono ancora a galla e riducono lo sconforto nell'usare sistemi unix like (poi si aggiungono Flash e tutto il resto) … il software proprietario e derivati semi-aperti (come MONO che è OSS ma è l'implementazione aperta di un software chiuso) sono dei rischi che vanno accettati se si vuole usare GNU/Linux senza essere tagliati fuori dal mondo

64. Barra - 10/07/09 @ 18:11

io fan di MS? quando mai? Adoro alcuni applicativi mono e mi piace mono come conseguenza. Di MS me ne sbatto, a differenza di tanti altri penso però che quando serve il dialogo sia l'unica strada, anche se si tratta di sedersi al tavolo con il diavolo Ballmer

Java = ottimo linguaggio.
java VM SUN = estremamente lenta. senza IMHO. Ci sono altre VM (dalvik) che sono molto + performanti.
Lato enterprise java domina ed è giusto che sia così, x applicativi che devono essere modificati spesso (banche per nuove regole, assicurazioni, enti pubblici ecc) dove l'aspetto è l'ultimo dei problemi (E' un mondo dove AS400 ha ancora senso di esistere con i suoi bei terminali verdi). Swift e SWT sono poi secodo te soluzioni valide? IMHO no.

Se la V7 della virtual machine java sarà più ottimizzata sarò l'uomo più felice di questo mondo, non credere. Penso però che l'interesse di sun sia sempre stato troppo rivolto al 'porting estremo e poco all'ottimizzazione delle VM. Ora IMHO è ora di cambiare, tanto dove vuoi ancora metterlo java? Sul C64?

65. Barra - 10/07/09 @ 18:19

MS ha donano C# e CLI alle comunità per lo stesso motivo che 'regala' office 2007 e vista agli studenti. Diffonde i proprio prodotti così le aziende potranno poi farne uso. Pensi che SUN abbia reso opensource java per beneficenza? O forse per diffonderlo rapidamente e sperare poi di vendere consulenze?

Il mercato sta cambiando e sempre + rapidamente ci si sta spostando servo soluzioni SAAS, software come servizio ed è in quest'ottica che MS si sta muovendo.
Pargonare Banshee a RB o Exaile vuole dire che nemmeno lo hai provato, così come gnome-do! AWN/cairodock???? stai scherzando spero!

66. Ettore - 10/07/09 @ 18:19

Ma di Vala non parla nessuno?

Se è così semplice/figo/bello scrivere con la sintassi C#, compilare poi in C fa così schifo? Toglie mega occupati e toglie eventuali rischi legali.

A me dei rischi frega poco, ma onestamente io di framework ne faccio volentieri a meno, grazie… Se Mono l'avesse sviluppato RMS sarei contrario lo stesso…

67. Barra - 10/07/09 @ 18:21

Sviluppare un applicativo in metà del tempo impiegato per fare la stessa cosa in java è qualcosa che si ottiene con mono. E IMHO è un bene.

68. Barra - 10/07/09 @ 18:26

Scusami ma PDF è uno standard anche su linux. Implementazione open di un formato che open non è. Cosa cambia con C#?

69. Barra - 10/07/09 @ 18:30

Vala ha questi difetti (IMHO):
- Può avere futuro solo su linux e gli sviluppatori linux sono cmq 4 gatti.
- Manca un framework decente (quello che è la forza di mono) e un IDE con designer di interfacce alla mono-develop (esiste un plugin per mono-develop forse ma non sono sicuro).
- Documentazione? ho provato a cercare ma si trova davvero poco!

70. Ottaviano - 10/07/09 @ 18:33

Wow mai lette tante waccate una dietro l'altra! :D veramente continuate così che siete fantastici! :D

71. Nicolò Chieffo - 10/07/09 @ 18:41

Vala è proprio caruccio ma non è proprio come C#, eredita molto dalla sintassi, ma secondo me manca:
- il memory management, che non è del tutto automatico
- l'overloading dei metodi, che non è automatico
- tutte le librerie del framework
- l'interoperabilità (devi scrivere i binding per gli altri linguaggi)
- introspezione in grado di offrirmi il completamento automatico mentre scrivo codice (dicono che c'è ma io non sono mai riuscito ad abilitarla)

72. Mesh - 10/07/09 @ 18:50

Scusa mi forniresti i dati che testimoniano questa fantomatica lentezza della JVM? E stai parlando di Hot Spot, vero?

73. proto - 10/07/09 @ 18:54

Di certo sono migliori, e non preoccuparti che li ho provati, cmq tutto mi puoi dire tranne che non siano delle alternative, TOTALMENTE libere….ci sono quelle…usiamole,senza rischiare nulla ! Se poi vogliamo usare ubuntu e mono…beh tantovale che rimaniamo su windows, senza che facciamo gli alternativi del caz.

74. kEsoNNo - 10/07/09 @ 19:00

Penso che sia davvero una figata il fatto di poter utilizzare pezzi di codice di vari linguaggi in un progetto!

75. Mah... - 10/07/09 @ 19:23

Beata ignoranza…

76. ildani - 10/07/09 @ 19:34

Io dico solo che “suggo” è veramente veramente brutto.
Veramente.
Davvero davvero.
Brutto brutto brutto.
Pessimo.
:P

77. michel - 10/07/09 @ 19:48

Cazzo neanche io ho l'account di facebook. (Per scelta).
E credo a naso che la maggioranza di chi non frequenta facebook (per scelta) sia anche parte del gruppo degli avversatori.
Comunque il risultato del sondaggio mi interesserebbe.
Quindi ti chiedo se lo pubblicherai anche qui.

78. michel - 10/07/09 @ 19:52

Cazzo neanche io ho l'account di facebook (Per scelta)
E credo a naso che la maggioranza di chi non frequenta facebook (per scelta) sia anche parte del gruppo degli avversatori.
Comunque il risultato del sondaggio mi interesserebbe.
Quindi ti chiedo se lo pubblicherai anche qui.

79. Trinket - 10/07/09 @ 21:05

Io direi che sono:
sostenitore, alla fine uno programma con che gli pare e non mi sento di puntare il dito contro chicche sia, Novell fra l'altro mi sembra un po' sfigata, ma apprezzo Opensuse al punto di preferirla a qualsiasi altra distro.

prudente, se posso evito programmi scritti con mono… uso opensuse e nella mia box mono per ora non c'è e non ne sento il bisogno.

avverso, visto che posso scegliere, non baserei nessun mio progetto su mono.

più dall'alto di così…

80. Faster - 10/07/09 @ 21:18

Probabilmente Mono è un'ottima alternativa per scrivere programmi per gnome. Per quanto ne so (anzi, per quanto ho letto) mono rispetto a C++/gtk+ offre possibilità maggiori e migliori. La mia posizione è quella di prudente anche se non utilizzo gnome e dunque non ho a che fare con tali librerie. Inoltre vorrei vedere un pò come evolve la situazione. Per quello che ho letto su questo post le posizioni che prendono i vari lettori, anche se contrastanti, a mio parere sono tutte interessanti. Ma purtroppo ancora non sappiamo con certezza quali saranno le mosse di microsoft.

81. waka_jawaka - 10/07/09 @ 21:49

Leggo con enorme tristezza certi brutti commenti su RMS e altri “cappoccia” di GNU e FSF.
Sembra che quasi tutti quelli che hanno postato fin'ora siano utenti Gnome. Ricordo a costoro che il loro amato DE è nato proprio per motivi molto simili a quelli che portano a dubitare di Mono. C'era KDE che si basava sulle QT che allora erano non libere e questo non piaceva a molti della comunità (in primis il “talebano” RMS). Per liberarsi del giogo QT fu creato Gnome che ora è diventato quello che è.
Non sono un programmatore (riesco a malapena a fare qualche semplice script) e non conosco Mono; quindi mi inserisco in'altra categoria (la peggiore probabilmente) quella dei confusi. Capisco le motivazioni tecniche dei sostenitori
come pure non posso non condividere i dubbi etici (ma anche pragmatici) dei contrari (che confuso sarei altrimenti ;) ).
Alla fine le QT sono state “liberate” grazie alle pressioni della comunità e anche grazie alla concorrenza di Gnome; potrebbe succedere lo stesso per .NET (come pure MS poterebbe tranquillamente passare alla solita terza fase e noi tutti facciamo la fine dei dinosauri).
Detto questo scrivo di quello che mi da fastidio: la mancanza di rispetto per quella gente (RMS in primis) senza la quale non saremmo qui a fare discorsi di lana caprina su licenze, promesse e compagnia bella. GNU/Linux (e non semplicemente Linux) è la punta di diamante della GPL e della comunità che si riconosce in essa; senza RMS e FSF non avremmo né GNU/Linux né comunità (e non saremmo qui a disquisire su mono)
Chedo scusa se ho postato un pezzo di storia che molti già conoscono, ma legggendo i varti post mi viene il forte dubbio che molti invece ne siano completamente all'oscuro.
Ciao a tutti.

82. waka_jawaka - 10/07/09 @ 21:55

Chedo perdonono a tutti per quel “fin'ora”. :( :(

83. shady - 10/07/09 @ 22:02

a parte il tono offensivo, dovresti capire che le mie preoccupazioni non sono tecniche. Se come dite voi avrà molto seguito, avere un sistema che si basa su una possibile falla legale (e perché no? di sicurezza) è un problema, e non riguarda solo i programmatori. E' probabile che ci sarà un forte richiamo di braccia m$iane che programmano in un certo modo (e io preferirei un altro background)… maggior bacino di sviluppatori…. maggior rischio. E conseguente dimunuzione di know how e sviluppo su altri linguaggi/framework/altre vie… …estendi….

84. shady - 10/07/09 @ 22:17

* Può avere futuro solo su linux e gli sviluppatori linux sono cmq 4 gatti. *
E' proprio per questo che sono contrario ai monotoni.
Per il resto… Muoviamo il qlo.

85. zephyr83 - 10/07/09 @ 22:54

Da qualche giorno mi capita di “discutere” su forum e blog riguardo a Mono. Io nn sn proprio contrario a Mono in se e per se, per ora ne ho sempre sentito parlare molto bene come ambiente di sviluppo e C# sembra davvero ben fatto. Mi preoccupa però sta dipendenza da microsoft! Ok per la parte standardizzata ma il resto? Ok sta “promessa legalizzata” di microsoft (anche se le promesse si possono rompere) ma rimane il fatto che la community di mono dovrà sempre inseguire microsoft nello sviluppo di .Net. ok come ambiente di sviluppo ma nn viene affatto garantita l'interoperabilità fra .Net e Mono. Secondo me si da una mano a microsoft appoggiando .Net che in futuro chissà cosa combinerà?! E chi reallizerà applicazione con .Net per windows continuerà a scordarsi del pingunio!
Nn era meglio “puntare” a qualcosa di diverso che permette vera interoperabilità? Qui si è parlato di Java ma come mai nn si citano QT? Cosa offre in meno questo toolkit/framework (chiamatelo come volete)? rispetto a .Net? Ne ho sempre sentito parlare, è open souce, nn ha più problemi di licenza, le prestazioni sn ottime, è cross platform, mette a disposizione tutti gli strumenti necessari, si programma in c++ e java. Se il “problema” è nel linguaggio di programmazione nn sarebbe impossibile implementare anche C# (ho letto che qualcuno ci aveva anche provato ma poi nn si è fatto più niente). Le QT sn usatissime in linux e un intero DE è basato su quelle (bhe il secondo DE….che se nn sbaglio un tempo era il primo). Molte applicazioni presenti sia su linux che su windows sn realizzate in QT (tipo vlc). Molte aziende usano già QT e nn .Net per molte proprie applicazioni come Opera (che c'è anche per linux) e Adobe Elements.
Nn era meglio spingere da prima e subito sulle QT anziché su mono? Soprattutto ora che problemi di licenza nn ci sn più nn capisco perché nn vengano appoggiate maggiormente dai vari “protagonisti” dell'open source e di linux. Solo perché dietro c'è sempre stata un'azienda? O perché ormai si odiano per partito preso e si preferisce qualcosa da legare a gnome e alle gtk? Pare a me oppure l'esigenza di un ambiente come Mono si sentiva solo su gnome e infatti la maggior parte delle applicazione sn legate appunto a questo DE e alle gtk? Io su kde la mancanza di banshee proprio nn la sentivo! Inoltre nn vedo applicazioni realizzate in mono portate anche su windows…..così come nn vedo applicazioni realizzate in .Net portate su linux (se ci sn ditemele pure che le provo).
Cosa mi sfugge o dove sbaglio? Per me grazie alle QT si potrebbero avere diversi vantaggi in linux.

86. varyar - 10/07/09 @ 22:58

From Wikipedia, the free encyclopedia

Formerly a proprietary format, PDF was officially released as an open standard on July 1, 2008, and published by the International Organization for Standardization as ISO 32000-1:2008.

Non è proprio free free (set them free [cit.]) ma proprio chiuso chiuso non è…

87. speedyx - 11/07/09 @ 3:13

NIENTE FACEBOOK. Caro Felipe ti serve un sistema di sondaggi qui a casa tua! Non mi iscriverò mai a Facebook! (non rispondere “mai dire mai” ;)
Sono un CONTRARIO IMPRUDENTE.
Completamente contrario in principio. Ma alcuni dei siti che consulto spesso lo usano. E Imprudentemente … l'ho installato. Non ditelo a RMS!

88. Barra - 11/07/09 @ 5:46

@mesh: non è forse sotto gli occhi di tutti questa lentezza di java? quale applicativo java è performante veloce e scattante in ambiente desktop? non ne conosco nessuno. Client torrent mattoni, IDE tremendamente lenti (uso Netbeans ed è certo migliorato nelle ultime rel ma è ancora pesantissimo) e hai mai provato bluemarine? sarebbe anche carino come applicativo ma estremamente lento.

89. Barra - 11/07/09 @ 5:50

RB non ha un equalizzatore 'ufficiale' e l'unico plugin che si trova in giro è una mezza portaca. Exaile impegna ancora più risorse di banshee.
Inoltre Banshee è un media player alla itunes o WMP, supporta anche i video.
Ora MONO è COMPLETAMENTE libero. Almeno per quello che usiamo su linux, non capisco quindi il senso di quella frase. Ci possono essere dubbi per future implementazioni di MS? perchè in QT non ci possono essere gli stessi dubbi, Nokia non potrebbe fare un QT5 closed? In entrambi i casi si potrebbe forkare e proseguirne uno sviluppo autonomo.

90. Barra - 11/07/09 @ 5:50

??

91. Barra - 11/07/09 @ 5:52

Esattamente quanto avvenuto x C# e CLI. Sono standard (ecma, iso ecc) e sono protetti da un contratto che ne garantisce la possibilità di farne implementazioni open e free

92. Nicolò Chieffo - 11/07/09 @ 9:02

Comunque sia se lo usi da windows, netbeans è velocissimo. non capisco perchè da linux il java è così poco performante…

93. aNoNiMo - 11/07/09 @ 9:05

visual studio è forse meno macigno di eclipse? non c'entra java, è solo un luogo comune.

ps. in ogni caso mediamente MONO è meno performante di java

94. aNoNiMo - 11/07/09 @ 9:14

@sostenitori di mono

state facendo il gioco di microsoft -_-
il suo obiettivo è diffondere .NET sconfiggendo la concorrenza (Java principalmente). e ci sta anche riuscendo in effetti.
qual'è il male? hanno sviluppato la piattaforma solo per windows, ma subdolamente sono riusciti nell'intento “faccia pulita” sfruttando lavoro gratuito (o meglio lavoro su ricatto dati i famosi accordi novell-microsoft che hanno fatto rabbrividire il mondo) dal mondo opensource.
MONO non è e non sarà mai una vera alternativa al framework .NET
le specifiche corrono e solo microsoft ha i mezzi per starci dietro, NON è vero che se scrivo codice .NET su windows poi questo girerà dappertutto grazie a MONO
qui si è fatto un grosso errore, cioè quello di scegliere di stare in seconda classe (se non nel vagone merci) quando si poteva tranquillamente stare in prima

95. Barra - 11/07/09 @ 9:26

gnome-do e banshee hanno prestazioni paragonabili a programmi scritti in C, occupano solo un pò di memoria in + (tra l'altro gnome-do mi occupa 30mb con su un mare di plugin attivati, se lo uso ridotto al minimo mi sta sui 21mb), inoltre non essendoci applicativi java desktop quindi un paragone su cosa lo facciamo?

96. Barra - 11/07/09 @ 9:34

uno sviluppatore perchè non dovrebbe scrivere codice Mono su windows utilizzando codec open, GTK# e tutti gli strumenti messi a disposizione da Mono-project? Strumenti free, flessibili e potenti, forse meno di visual studio ma consentono di creare applicaitivi commerciali senza spendere in licenze.

Di .net e Ms mi interessa davvero poco, IMHO Mono è meglio di Java per sviluppare applicativi desktop su linux e più potente di python quindi questo è quello che mi interessa.

97. nethankossovsky - 11/07/09 @ 9:35

Aggiungo un po' di pepe alla discussione con questo articolo che linko:
http://aovestdipaperino.com/posts/anime-in-pena...

98. nethankossovsky - 11/07/09 @ 9:43

A me occupa di più cazz!!!

99. nethankossovsky - 11/07/09 @ 9:46

Mono è stato usato anche per qualcosa in the sims3, dice…

100. Barra - 11/07/09 @ 9:52

che plugin hai attivi? io ora sono a 32,2mb con attivi questi plugin:

files e folders
banshee
google calendar
google contacts
pidgin
tomboy
google map (non ufficiale)
google search (non ufficiale)
skype (non ufficiale)
weather docklet (non ufficiale)

Inoltre il pc è acceso ininterrottamente da 2 gg ed alcuni applicativi ne risentono molto (pidgin ad esempio ora è + di 40mb!

101. aNoNiMo - 11/07/09 @ 10:32

semplice: perchè il framework di microsoft è meglio
dai tuoi commenti deduco che hai poche esperienza con java, visto che non è assolutamente inferiore in nessun modo a mono. anzi si può considerare superiore dato che la sua implementazione di riferimento gira nativamente su tutte le piattaforme

102. Ottaviano - 11/07/09 @ 11:11

E allora? :D anche Java è stato usato per molti giochi :P

103. Ottaviano - 11/07/09 @ 11:23

Cacchio gran opinione la tua, davvero! Mi ha illuminato! :D

Ma lasciami capire una cosa, perché prima parli di .Net e MS e poi dici il solito fichissimo e nerdiano IMHO in cui dici che Mono è meglio di Java (che poi non ha senso dire una cosa del genere visto che il primo è un framework e il secondo è un linguaggio)? Dove sta il nesso con MS? oltre tutto si parla di Java come se si sapesse di cosa si sta parlando…

Tanto per dirne una il nostro caro OpenOffice in parte è stato scritto, guarda te, in Java! Altro che C# di sta lattuga (giusto per evitare brutte paroline). Insomma giovanotti è inutile che vi spacciate per opinionisti ed esperti programmatori se non conoscete nemmeno un 1/4 delle cose che dite eh!

Puffperbacco!

104. Ottaviano - 11/07/09 @ 11:25

il commento sopra è per barra eh! non per te aNoNiMo…

105. Andrea Cimitan - 11/07/09 @ 11:36

E secondo te perchè è stato scritto in Java? La parola Sun ti dice qualcosa per caso?

106. Barra - 11/07/09 @ 11:44

ok il framework MS è probababilmente meglio di mono.
Mono è meglio di Java+tutto quello che volete. Java in ambiente desktop è inferiore x prestazioni e integrazione con gli altri applicativi.

Il multipiattaforma mi interessa 0 visto che uso solo linux e solo gnome (quindi thanks ma no applicativi QT ove possibile).

107. Barra - 11/07/09 @ 11:51

oOo gira senza java, te lo posso garantire. Solo le macro mi risulta che ne richiedano la presenza sul pc. Il fatto che x java non esista un framework decente è una colpa di sun e una delle cause della scarsa diffusione in ambienti desktop.

MS e java nella stessa frase li hai messi tu, non io, ho parlato di java e mono come 2 alternative per lo sviluppo su linux e penso che sia innegabile che mono stia messo molto meglio!!!

108. Santiago - 11/07/09 @ 12:01

quando dicevo che sei una avversatore scherzavo in fin dei conti. non era per prenderla cosi.
io sono prudente in questo caso, sinceramente rispetto Stallman quasi sempre ma credo che se stavolta qualcosa è chiarito e si può approfittarne va bene cosi, anche se viene dalla Microsoft. Perché loro tanto sti problemi non se li pongono, e copiano dalla apple e a volte anche da GNU/Linux.

Per quanto riguarda Facebook però qui ribadisco, lo so che ti limita i voti ma io intendevo un altra cosa. Tu eri avversatore di mono e in questa posizione di fonto c'è nient'altro che una questione di “libertà”. Dunque ora fai un sondaggio proprio su questo dilema, la libertà, dentro Facebook, un social network che è tutt'altro che libero.

109. Ottaviano - 11/07/09 @ 12:52

@Andrea

Eh e allora? Donde sta il problema?

@barra

Ora mi verrebbe davvero da domandarti una cosa: ma sai programmare, sì?

110. Andrea Cimitan - 11/07/09 @ 13:19

Cioè, Java l'ha creato Sun e ha in azienda centinaia di programmatori Java (che il linguaggio l'hanno ideato), poi decide di scrivere Openoffice e secondo te dovrebbe assumere nuovi programmatori ed usare un altro linguaggio? Sarebbero idioti… Era ovvio che usassero Java il più possibile, non solo buttano acqua al loro mulino ma pure risparmiano un sacco di soldi perchè gli sviluppatori ce li hanno già in azienda.

111. barravi - 11/07/09 @ 13:26

Felipe, il fatto che da un post/sondaggio sull'uso o meno di Mono si sia passati a parlare di Java* come sua alternativa credo esprima bene il concetto di “mandare in m3rda la discussione” di cui ti dicevo a inizio thread. Se ti puó consolare non centra niente con le 3 fazioni su cui sondaggi alacremente.

*per i meno attenti: Java ha quasi 20 anni di vita e almeno 15 di vita attiva. Gente migliore di voi ha cercato di usarlo per applicazioni desktop. E ha fallito. Il mercato NON LO VUOLE. Punto. Fatevene una ragione. Proporlo come alternativa a Mono non ha senso. Se ne avesse sarebbe GIÁ un'alternativa. Ma non lo é. Basta cazzo.

112. varyar - 11/07/09 @ 14:39

Boh! Ma che me ne frega :D
Noto solo un sacco di aria fritta (parole con poca documentazione sostanziale e circostanziale) che esce un po' da tutte le parti, mentre là fuori stanno facendo la Storia…
Chi vivrà vedrà (cit.)

113. Ottaviano - 11/07/09 @ 15:46

Non hai ancora risposto alla mia domanda… donde sta il problema? è o non è un programma desktop utilizzato dalla massa? sì, bene basta così. Il fatto che poi sia stato programmato da Sun che cambia? nà mazza a mio modesto parere (anche perché alla Sun non è che programmino solo in Java, anche molto C/C++ quindi se avessero voluto non avrebbero avuto problemi a farlo totalmente in C, quindi il tuo discorso non regge)…

114. Ottaviano - 11/07/09 @ 15:49

EH? O_O per Java non esiste un framework? :D :D :D

Da qui ho capito che di Java non conosci assolutamente una Eva, quindi continua pure a “programmare” le tue gigiatine con C# o Mono che tanto per te vuol dire la stessa cosa…

115. Andrea Cimitan - 11/07/09 @ 16:00

Ma ti pare che alla Sun non usino il Java?? Ma dai è come se la Ferrari non usasse motori italiani ma li prendesse dalla Mercedes.
Se io sono un'azienda che produce il Java, ho l'interesse a diffondere il Java, ho dipendenti che lavorano in Java e lo conoscono meglio del C e del C++, è OVVIO che faccio lavorare loro in Java.
E' assurdo credere che sia solo una coincidenza.

Che poi non c'è nulla di male eh, ci mancherebbe… a loro conviene scegliere il Java rispetto al C o al C++ per tutte le ragioni che ho scritto nel messaggio precedente.

116. nethankossovsky - 11/07/09 @ 16:18

c'era qualcosa che non andava: ho il repo con la 8.2 dello “gnome do core”.. Ma le docklets non andavano, stava sopra i 50MB e il plugin per twitter non andava!! ora ho rimesso la 8.1.3 che è nei repo di jaunty e si va..

117. nethankossovsky - 11/07/09 @ 16:19

Alla fine mi sa che si è creato casino con i vari upgrade…

118. aNoNiMo - 11/07/09 @ 16:28

questo dimostra che non conosci per nulla l'ambiente java

119. aNoNiMo - 11/07/09 @ 16:30

java non è utilizzato solo da sun considerando che insieme a C è il linguaggio più utilizzato al mondo (e ci sarà un motivo)

120. aNoNiMo - 11/07/09 @ 16:33

in base a cosa dici che mono è meglio?
- tecnicamente non ha niente di meglio (sfido a dimostrare il contrario)
- come implementazione java è meglio di mono
- java è privo di qualsiasi problema legale

121. aNoNiMo - 11/07/09 @ 16:42

per la cronaca.. java ha un framework esemplare e realmente multipiattaforma, non per finta come .NET

122. EcconeUno - 11/07/09 @ 16:46

un aspetto TECNICO che non è da poco te lo dico subito: come fanno le qt, MONO ha sqlite integrato.

E' stato un grandissimo errore da parte di sun non includere un database embedded in JRE.

123. aNoNiMo - 11/07/09 @ 16:48

inizio a pensare che mono sia il framework preferito di chi non sa programmare

124. aNoNiMo - 11/07/09 @ 16:53

basta sapere che esiste jdbc

125. EcconeUno - 11/07/09 @ 17:03

@aNoNiMo
JDBC? Esiste anche ODBC in Mono ma che c'entra?
Sai di cosa stiamo parlando.

Semmai dovevi rispondere che esiste JAVADB, ma non è una soluzione integrata bene (è in JAVA!) come lo è sqlite in qt e mono.

Sono sicuro che colmeranno questa lacuna in Java7,
con MySql embedded

126. EcconeUno - 11/07/09 @ 17:04

Felipe aumenta il livello massimo di profondità dei thread! ;)

127. linuser - 11/07/09 @ 17:29

Se cerchi sistemi operativi in Java sono molti … molti di più

ma ad oggi non esiste un procesore Java degno di nota.

128. scotu - 11/07/09 @ 17:56

per quel che ho capito questi invece vengono poi compilati quindi non
hanno bisogno di processori speciali, ma potrei sbagliarmi. Comunque
era una sorta di battuta il mio commento :)

129. aNoNiMo - 11/07/09 @ 18:13

non mi sembra difficile.. se vuoi usare un database in java c'è un'api che si chiama jdbc, c'è bisogno di altro?

130. Mazzulatore - 11/07/09 @ 19:09

Eh grazie…. ma si parlerebbe di java-gnome in questo caso, non swt o swing.

131. Mesh - 11/07/09 @ 19:37

@barra
1) Ti giuro che ti scrivo ora un programma che ti ordina 20 numeri in qualche secolo, occupando qualche giga di ram. In C. Ne deduci che C è lento?

2) http://shootout.alioth.debian.org/u32q/benchmar...

3) Secondo me ciò che frena veramente Java è lo sviluppo di GUI, veramente indietro (ma ammetto di non avere grande esperienza nel campo, quindi potrei aver mancato qualcosa..)

132. Ottaviano - 11/07/09 @ 19:53

@EcconeUno
No dai ragazzi… davvero ma dov'è che tirate fuori ste cazzate? cioè io rimango basito a leggere ste cose, provo una profonda vergogna nei vostri confronti…

Vediamo di chiarire alcuni concetti:
1. il database è un'istanza di uno schema concettuale per l'archiviazione di dati relazionati tra loro
2. il DBMS/database management system incorpora tool di gestione e server per il manipolamento e la creazione di istanze database
3. un framework è in termini spicci un insieme di librerie più comunemente noto come API per un specifico linguaggio di programmazione
4. JVM la così detta macchina virtuale di Java si occupa di tradurre il codice bytecode contenuto nei file .class in linguaggio macchina (funziona così anche Mono, ma ha in più la possibilità di compilare just-in-time, per Java esistono altri compilatori che fanno lo stesso lavoro)
5. J2SE è il framework di base di Java (ma ne esistono un'infinità che la maggior parte di voi ignora, come molti bindings per Linux per esempio)
6. J2RE è la VM di Java

quindi vediamo di analizzare ciò che hai detto in base a queste definizioni:
“grandissimo errore da parte di sun non includere un database embedded in JRE”
In pratica tu dici che dev'essere presente una struttura dati relazionata (basata su uno schema concettuale sconosciuto) in una macchina virtuale il cui compito è interpretare il bytecode.

Dove sta il senso in tutto ciò? Oltre tutto mi sapresti dire quale sarebbe il vantaggio tecnico di usare un DBMS così limitato come SQLite, quando si ha MySQL ha disposizione? Ma poi sai cosa sono JDBC e ODBC? E domandi cosa c'entra? Sono driver per la comunicazione con il server dei DBMS e lo sai come si chiama il corrispondente di JDBC in Qt? QtSQL un modulo che fa pressoché lo stesso lavoro, compatibile con un sacco di DBMS non solo SQLite, ma siccome non guardi al di là del tuo naso, pensi che siccome è incluso in Mono è oro che cola.

Comunque non preoccuparti se alla domanda “sei nato ieri?” mi rispondi “sì” è tutto apposto e ti posso perdonare. Però ti prego non postare più né in forum di programmazione né in blog come questo o simili. Se vuoi ti posso segnalare un ottimo gruppo di discussione sui cartoni animati degli anni 80… ah che dico forse è meglio Spoongebob che per te è un po' più recente…

133. EcconeUno - 11/07/09 @ 20:16

LOL ;)

@ Ottaviano
Lo spessore del tuo commento è dato dalla frase
“Oltre tutto mi sapresti dire quale sarebbe il vantaggio tecnico di usare un DBMS così limitato come SQLite, quando si ha MySQL ha disposizione”

134. linuser - 11/07/09 @ 20:38

Balle … SilverLight 3.0 per linux NON ESISTE … se provi a cliccare download e sei con linux , viene aperto un riquadro dove viene caricata la pagina di download di moonlight (ver 1.0) in un iframe.

135. varyar - 11/07/09 @ 22:23

Oh, finalmente qualcuno che sa la Verità e la dice in maniera chiara senza giri di parole. E soprattutto portando numeri veri, ca$$o.

136. david_e - 11/07/09 @ 22:40

+1 al “voto di protesta”: non capisco che senso abbia investire tutte queste risorse nell'n-millesimo framework GTK all'inseguimento di un'interoperabilità con .NET, che non verrà mai raggiunta. Comunque voto sostenitore in quanto non vedo più una ragione concreta per ritenere che scrivere codice in MONO sia in questo momento più pericoloso che scrivere codice C (ricordo che i famosi driver FAT sono/erano codice C e l'attacco da MS è arrivato da quella parte). Quindi se ci sono sviluppatori che trovano MONO utile meglio per loro.

Come utente finale cercherò di evitare di dover installare un'altra, pesante, VM, esattamente come ho fatto con Java (USE=”-java -mono” grazie Gentoo!): se dovesse diventare una dipendenza obbligatoria di GNOME, beh passerei a XFCE anche il Desktop (o potrei pensare al buon KDE con il suo C++/Qt che quanto meno ha il coraggio di innovare su tutti i livelli e non sviluppa usando la tecnologia MS di qualche .NET fa…).

137. Ottaviano - 12/07/09 @ 1:02

Beh dimmi il perché, è sta certo che riuscirò comunque a controbatterti :) perché di programmazione non sai un nulla lo si è capito dai pochi post che hai fatto :)

138. Ottaviano - 12/07/09 @ 1:04

Questo mi pare che sia un po' il problema generale dell'utenza di questo blog, chiedo venia se generalizzo, ma quelli che si fanno sentire di più sono sempre quelli che ne sanno di meno…

139. aNoNiMo - 12/07/09 @ 10:13

sqlite è utile. è un database estremamente semplice che scrive su file al posto di usare strutture dati molto complesse. questo ha i suoi pregi e i suoi difetti.. non è adatto a sistemi in cui si effettuano numerose query contemporaneamente e non è adatto a memorizzare database troppo complessi.
ma il punto è che quello che tu consideri un aspetto tecnico non da poco, io lo considero del tutto irrilevante e di scarsa utilità. difatti non c'è la necessità di semplificare quello che è già semplice. programmare non è come passeggiare nel bosco, non è banale, non sarà mai banale, ma soprattutto non è per tutti.
per “tecnicamente” io intendevo l'architettura della VM, il design del linguaggio ecc..

140. aNoNiMo - 12/07/09 @ 10:19

ciò che ha frenato java è stato il fatto che è arrivato troppo presto. ora microsoft con un'abile mossa di marketing è riuscita a far accettare .NET sui desktop, ma ripeto: la differenza tra java e .NET è solo marketing

141. Mesh - 12/07/09 @ 11:09

Beh dai, quando ci avevo provato io fare GUI non era proprio uno scherzo :D
e i buoni prodotti per eclipse erano a pagamento

Un'altra cosa che frena Java secondo me sono tutti i falsi miti che si sono costruiti attorno (vedi gente che va in giro per blog ad affermarne la lentezza senza averne dati di fatto)

142. EcconeUno - 12/07/09 @ 11:16

> per “tecnicamente” io intendevo l'architettura della VM, il design del linguaggio ecc..

Non ho alcun problema a sostenere che il FRAMEWORK, inteso come l'insieme delle librerie, sia MOLTO ma MOLTO piu' importante dell'architettura della VM e del design del linguaggio per lo sviluppo di applicazioni desktop.

Ad esempio se un'applicazione C#/GTK# appare più “integrata” di un'applicazione Java/Swing-tema-GTK, questo può essere un VALIDO motivo per preferire Mono a Java per lo sviluppo Gnome.

143. aNoNiMo - 12/07/09 @ 11:21

beh quello è (o meglio è stato) un problema di eclipse, non di java. netbeans ha un buon ambiente RAD

144. Ottaviano - 12/07/09 @ 11:36

Sì ma la tua affermazione, e qui lo dico con tutta tranquillità, è dovuta ad una completa ignoranza di fondo. Tralasciando il fatto che Swing ora come ora si integra molto bene, c'è comunque la possibilità di sfruttare i bindings per Linux come java-gnome o quelli per QT, Jambo (mi pare che si chiamino, ma non li ho mai usati).

Insomma tutto quello che dici è un po' campato per aria, perché non conosci effettivamente nulla di quello che realmente Java è. Mono tecnicamente parlando è indietro anni luce rispetto alla JVM e il framework di Java, parli solo per sentito dire.

145. aNoNiMo - 12/07/09 @ 11:41

@EcconeUno
SWING è un toolkit completamente multipiattaforma, non può per sua natura integrarsi in gnome.
ma questo non è un motivo per preferire MONO, infatti l'accoppiata C#+GTK# è del tutto equivalente java + bindings GNOME ( http://java-gnome.sourceforge.net/ )
rinunci al multipiattaforma ma guadagni in integrazione

146. Marco - 12/07/09 @ 12:41

Sullo sviluppo GUI in Java: poniamo pure che Swing e SWT siano “indietro”. Ma che cosa vieta di usare Java-GNOME o QtJambi (librerie QT su Java)? E quali svantaggi avrebbero rispetto a Gtk#? Se il problema è il linguaggio (”Java è vecchio”, ecc.), basta usare Scala o equivalenti.

147. Marco - 12/07/09 @ 13:09

Esistono hardware e processori appositamente pensati per Java:

http://www.azulsystems.com/

Da quel che ho capito non implementano la virtual machine direttamente in hardware (come fanno altri sistemi sperimentali, ad es. JOP), ma in compenso il processore ha delle istruzioni ad-hoc per la JVM (ad esempio per migliorare le performance della GC).

148. zephyr83 - 12/07/09 @ 13:48

Purtroppo nessuno ha “fugato” i miei dubbi su QT :(
Inizio a pensare davvero che mi sfugga qualcosa, forse sto parlando di qualcosa che nn ci azzecca niente….eppure anche QT è un framework, si programma in c++ (e volendo java), permette di realizzare applicazioni (tra l'altro multipiattaforma).

149. thedarkmaster - 12/07/09 @ 13:53

Sono assolutamente d'accordo. Non vedo come potrebbe non essere così, insomma, che cosa ci siamo informati a fare, cosa siamo entrati a fare nel mondo del software libero, se nn capiamo che qua si sta facendo proprio esercizio del principio di EEE? Mah, io resto assolutamente contrario, dopo aver passato un paio di giorni di prudenza. Più ci penso e più mi rendo conto che proprio questa mossa dovrebbe avvalorare le nostre teorie e inasprire ancora di più i rapporti con Mono. Felipe, onestamente, perchè non dovrebbe essere così secondo te? Illuminami, forse mi manca qualcosa, davvero… sarà che sono un maniaco ma sento puzza di complotto lontano un miglio :)

150. thedarkmaster - 12/07/09 @ 13:56

Cazzo. Ecco, volevo unirmi al flusso incontrollato di Cazzi :D
Ah, io sono su facebook e sono un avversatore lo stesso :P

151. Ottaviano - 12/07/09 @ 14:27

Non ho detto che non usano Java, ho detto che programmano molto anche in C/C++, quindi se avessero voluto avrebbero potuto programmare OpenOffice tutto in C. Se poi l'architettura progettata necessitava di Java è ovvio che l'avranno usato, magari volutamente essendo che dovevano realizzare un prodotto cross-plat..

Comunque se ti da fastidio l'esempio, basta riportare anche Azure/Vuze come prodotto desktop realizzato completamente in Java per Linux. Così siamo tutti più felici e gai nel nostro essere!

152. Marco - 12/07/09 @ 14:49

Le Qt sono un'ottimo framework. Anche il problema della gestione della memoria con le Qt si sente MOLTO meno che con le Gtk: oserei dire che l'approccio delle Qt rende abbastanza inutile la garbage collection e i relativi problemi (pause con conseguente calo di performance, indeterminismo dovuto al fatto che non sai quando c'è la prossima GC, problemi con i finalizer, ecc.)

Quindi il problema riguarda principalmente GNOME. Ma allora, almeno di non pensare che GNOME passi alle Qt (la vedo dura…), bisogna trovare una soluzione sensata per questo ambiente.

153. zephyr83 - 12/07/09 @ 17:55

bhe allora ci avevo visto giusto :) bhe peccato (ovviamente secono il mi parere di vista).

Se lo “stesso” Marco che scrive i commenti su Appunti Digitale?

154. Santiago - 12/07/09 @ 18:34

@Felipe:
Scusa l'insistenza ti ripeto quello che ti ho scritto prima. Tu eri avversatore di mono e in questa posizione di fondo non c'è nient'altro che una questione di “libertà”. Dunque ora fai un sondaggio proprio su questo dilemma, la libertà, dentro Facebook, un social network che è tutt'altro che libero.
Sai perché lo dico, non perché sia un rompicoglioni(anche se lo sono) ma solo che questa volta ho appena visto le votazioni che hai postato e mi sono sentito un po' escluso, nel senso che non ho facebook per scelta, però questa pagina la frequento spesso e a volte commento anche, quindi anche a me mi sarebbe piaciuto votare. E credo di non essere l'unico.
Tutto qui, volevo dirlo.

155. Marco - 12/07/09 @ 18:46

No, sorry, non sono io. Comunque anche secondo me è un peccato…

156. felipe - 12/07/09 @ 18:57

Dispiace anche a me non aver trovato di meglio, ma ho setacciato tutta la rete per trovare un sistema di sondaggi un minimo affidabile e che richiedesse il minimo di nuove registrazioni. Facebook è risultata la scelta migliore per numero di utenti già attivi e per caratteristiche del sistema di sondaggi.

Non ti suggerisco di registrarti a Facebook in piena privacy usando un nomignolo qualsiasi, perché rispetto la tua scelta di non usarlo, ma ho percorso l'alternativa “meno peggiore”, anche se ad alcuni può non piacere :)

157. asdert - 12/07/09 @ 19:03

OT (penso)
la risposta gia la conosciamo e non è mono, ma quarantadue
:)

158. bpm - 13/07/09 @ 11:47

J2ME non se l'è filato nessuno? Ma ti rendi conto di ciò che dici?

159. shady - 13/07/09 @ 12:13

ti adoro… era ora che un po' di sana ironia ci distogliesse dalle divisioni che le politiche di microsoft riescono a portare in seno alla comunità più viva/attiva/prolifica che esiste sulla terra.
Non facciamoci ingannare ne spaccare su cose così futili. Programmate in quello che vi pare. Ma lasciate ogni rapporto con quel colosso del monopolio software. neanche quelli promiscui e protetti che siano… fidatevi.

160. barravi - 13/07/09 @ 13:38

A parte i giochini di Jamba e la rana pazza cosa conosci come killer app fatta in J2ME.

Io riesco solo a pensare a Opera Mini, che é un gran bel prodotto ma mi pare un po' poco per devcretare il successo di un framework come J2ME.

Inoltre ti posso garantire per esperienza diretta che J2ME é una m3rda invereconda. Semplicemente ogni produttore di telefonini decide che si, IN TEORIA supporta J2ME seguendo uno dei vari profili MIDP/CLDC esistenti, in pratica poi scopri che certe funzionalitá han deciso di non implementarle per avvantaggiare le applicazioni native.

(vedasi i telefonini Samsung con win mobile e il loro ECCELLENTE supporto alla fotocamera)

161. zephyr83 - 13/07/09 @ 13:52

eh bell'esempio samsung e soprattutto un windows mobile! anche htc e i nokia symbian nn hanno una gran JVM! Ma grazie J2ME telefoni con OS proprietario possono usufruire di diverse applicazioni e “funzioni” aggiuntive!
Poi bisogna vedere anche l'utilità di un'applicazione e nn solo com'è fatta! Io sul mio sonyericsson z610 oltre a opera mini uso anche skebby…..niente di eclatante ma è utilissimo e mi fa risparmiare tanti soldi! Lo sviluppatore ha pensato a una versione per windows mobile ma ancora nn l'ha realizzata. Poi c'è google maps, CoomingSoon Mobile, Mobile Translate, Snaptu (oltre a facebook ha funzioni di news, meteo, inofmrazioni sportive, sudoku e altro). C'è un'applicazione anche di trenitalia (che però quei tonti ti fanno scaricare solo dal telefono e se nn figura fra quelli in elenco nisba anche se però andrebbe bene lo stesso). Ebay sempre mobile e tanti altre cose utili! Ci sn anche tante sciocchezzuole che una volta vedevo solo sui telefoni symbian dei miei amici come facewarp, bluetooth Messenger, convertitori.
Inoltre voglio aggiungere (oltre i vari convertitori, programmi di chat) i navigatori satellitari che all'occorrenza sn davvero utili! Ci sn quelli come nav4all che usano solo pittogrammi per ridurre al minimo lo scambio di dati oppure altri più evoluti come wayfinder addirittura con mappe precaricate in memoria (peccato sia sempre richiesta la connessione per trovare l'indirizzo e il ricalcolo del percorso). A me pare un bel vantaggio avere applicazione J2Me!

162. zephyr83 - 13/07/09 @ 13:57

Ah, aggiungo che sonyericsson, con il progetto capuchin, aggiungierà anche il supporto flash lite alle applicazioni j2me (fra le altre cose)

163. barravi - 13/07/09 @ 14:15

> eh bell'esempio samsung e soprattutto un windows mobile! anche htc e i
>nokia symbian nn hanno una gran JVM!

Ah ma OTTIMO! Quindi in conclusione:
- Windows Mobile ha una pessima JVM J2ME
- Gli HTC hanno una pessima JVM
- NOKIA SYMBIAN ha una pessima JVM

Cui aggiungo
- l'iPhone NON HA una JVM J2ME
- Android NON HA una JVM J2ME (Dalvik é sempre simil-Java, ma le applicazioni J2ME vanno convertite)

Facendo il totale: il 99% del mercato dei telefonini NON HA UNA JVM J2ME decente. Tutto questo dopo, quanto?, 6-7 anni che é sul mercato.

MERAVIGLIOSO! E io che credevo PAZZI quei milioni di sviluppatori che hanno mandato a stendere J2ME per sviluppare in ObjectiveC applicazionacce per l'iphone.:-D

Dopodiché: skebby é uan gran cosa, ma é solo per il mercato italiano. Google Maps é in J2ME per tutti quei telefoni per cui non hanno ancora la versione nativa, idem la maggior parte delle applicazioni google.
Il resto delle applicazioni che mi elenchi mi piacerebbe sapere quanti utenti hanno, visto che mi paiono tutto tranne Killer Application.

(per intenderci: killer application é un'applicazione per la quale tu potresti dire: “wow! devo assolutamente comprarmi questo telefonino! Solo cosí posso usare quest'applicazione”. Comin Soon Mobile non mi pare una killer app).

Ti aggiungo anche da ex sviluppatore J2ME che la m3rda non finisce lí: sai cosa vuol dire dover sviluppare un'applicazione senza sapere quale sia la dimensione del tuo schermo, il numero di colori che hai a disposizione, quanti tasti puoi usare per i controlli e cosí via? Lo sai che esiste un metodo per avere la risoluzione che il piú delle volte restituisce un valore sbagliato (perché magari non tiene conto dei menu in basso etc) e non sai a priori se avrai il valore giusto o meno?

Sai che le poche soluzioni efficaci per sviluppare in maniera parametrica costano tipo 500 euro al mese di licenza e non sono nemmeno piratabili perché il compilatore risiede su un server loro?

Giusto per farti capire PERCHÉ ritengo J2ME una merda invereconda.

164. zephyr83 - 13/07/09 @ 14:29

Bhe la percentuale sparata è davvero assurda! htc fa SOLO telefoni winodws mobile (e ora android) quindi vanno accorpati! Cmq devi aggiungere anche i blackberry….rimane il fatto che la maggior parte dei telefoni venduti NON sono smartphone. Inoltre anche se molti nn hanno una JVM decente però ce l'hanno! Quella dei symbian nn il massimo ma nn è scarsa! nn è a livelli di quella di sonyericsson ma nn è così male. e nn devi pensare alle applicazioni java per telefoni come a un motivo per comprare il telefono! Devi pensare alle applicazioni java come un di più che permettono di aumentare le funzioni del proprio telefono! Io oltre al sonyericsson ho anche un htc s310 con windows mobile…..uso SOLO il soonyericsson, l'htc è rilegato solo a uso navigatore con tomtom e se capita per vedere qualche formato visto che legge di tutto grazie a TCPMP. Per il resto stra bastano e avanzano le applicazioni java che girano meglio sullo z610 che sull's310. Lo z620 inizia a starmi stretto per lo schermo ridotto durante la navigazione su internet e lo cambierò solo per questo.
Conosco anche tutti i problemi che citi, per questo si fanno più versioni dello stesso programma per andar bene con telefoni con risoluzione diversa e con tasti funzioni disposti diversamente. Nn sarà il massimo ma solo con java si poteva realizzare una cosa del genere per tutti i dispositivi. Se nn ci fosse stato J2ME sarei stato costretto a compare uno smartphone e sempre con lo stesso sistema operativo per far andare quello stupito programmino che fa poco ma è dannatamente utile quando serve :)

165. Cosa manca a Banshee per sostituire Rhythmbox « pollycoke :) - 14/07/09 @ 12:47

[...] Community Promise (cfr “La fine della guerra contro Mono?“) e dal sondaggio “Nuovi assetti nella guerra a Mono” risulta che come me la pensa la maggior parte di chi vi sta partecipando (<- [...]

166. andrea - 25/05/10 @ 20:56

Cari Ragazzi, ma non lo havete ancora capito, purtroppò da sempre siamo nelle mani del MONOPOLIO….

Come cazzo fate a pensare che Java, C#, …. Possano mai essere la soluzione dei nostri problemi, è sempre e solo una schifosissima impressione, e mi dispiace che nessuno voglia mai affrontare questo tipo di problemi… E ormai da una decina di anni che mi interesso di programmazione, ho visto bene VB6, bella roba, neanche un dipendente Microsoft dovrebbe impiegarlo Cristo… mi sono buttato anche su C/C++, e qui ti accorgi purtroppo veramente che devi pagare per qualsiasi cazzata tu voglia fare seriamente, non è libertà impiegare un linguaggio che ignora il progresso dei framework, degli ambienti visuali e tutto il resto, qualora tu abbia bisogno di qulsiasi cosa.. BASTA PAGARE E AVRAI:::::::::::::
E allora mi sono detto MEGLIO JAVA, almeno ci poniamo dal lato opposto del MONOPOLIO, ma ogni giorno che passa ti accorgi che tutta l’informatica degli ultimi 20ANNI è palesemente ed inequivocabilmente una questione ECONOMICA…
L’ARTE, dove stà l’arte se mi devi impiegare un linguaggio come C#, ripieno di un sacco di tecnologia impiegata nei rispettivi sistemi operativi VISTA, SETTE, Bello, Bello davvero, a me non mi prendono per il culo ragazzi… preferisco essere un povero ed umile programmatore, anzi che uno dei tanti “dipendenti” del MIRACOLO MICROSOFT…..

Perdonate la mia intrusione in questo forum, ma negli ultimi dieci anni ho perso fiducia nella “sacra programmazione” e mi sento derubato del mio sapere, e delle mie energie spese, ripongo me stesso in JAVA, credo pienamente la sua filosofia, non mi importa quali difficoltà dovrò affrontare, EVVIVA IL CODICE LIBERO’, ABBASSO IL MONOPOLIO::::::