jump to navigation

E va bene GNOME è in decadenza, ma…

In Opinioni il 11/06/08 @ 18:17 45 commenti

GNOME Decadence - Pollycoke :)Ok, adesso che tutto Planet GNOME continua a fare autolesionismo autocritica all’unisono sul fatto ormai accettato che “GNOME è in decadenza“, a me preme registrare che la reazione è tutt’altro che decadente e invece piena di proposte e proponimenti.

Quasi tutti gli sviluppatori hanno accettato benvolentieri la provocazione e inaspettatamente hanno sviscerato un mucchio di corollari. Non credo di aver letto neanche una reazione stizzita o acida a tal riguardo, solo una grande, responsabile presa di coscienza della situazione difficile. Paradossalmente questo per me significa che la mia idea che GNOME goda di ottima salute non è poi così campata in aria.

Leggi il resto…

 

GNOME in decadenza…

In Opinioni il 10/06/08 @ 15:34 94 commenti

GNOME Decadence - Pollycoke :)Questo articolo sta avendo una grossa eco nella blogosfera.

Secondo l’autore, un ipotetico spettatore del GUADEC 2008 si troverebbe di fronte ad una serie di presentazioni e appuntamenti comunicanti una sola sensazione: la decadenza, nella sua accezione di deterioramento o abbandono.

Non sono d’accordo e non capisco bene che messaggio si sia voluto mandare, una provocazione? Personalmente io non uso più GNOME proprio perché nella sua tensione alla perfezione non promette novità e si limita a limare ogni imperfezione da ciò che abbiamo già, ma questo direi che è – al contrario – il punto di forza di una visione ben chiara. O no?

 

La comunità Ubuntu-it a ripetizione di buone maniere?

In Opinioni il 7/06/08 @ 20:18 73 commenti

Nonostante io sia un utente soddisfatto di Ubuntu, abbastanza da rendermi strumento di pubblicità spontanea, non mi sono mai avvicinato alla gerarchia “ufficiale” della sua comunità italiana, anche (soprattutto) perché non mi sono mai piaciute le gerarchie in genere.

Seppure standomene un po’ in disparte, dai brevi contatti occasionali che ho avuto con vari esponenti di Ubuntu-it, posso tranquillamente affermare che – in maniera del tutto speculare alla reale realtà di tutti i giorni – nella comunità italiana di Ubuntu ci sono delle persone davvero meravigliose, così come delle autentiche «teste di cazzo» (oops ma si può dire in pollyvisione?).

Tutto ciò mi sembra piuttosto fisiologico :)

Leggi il resto…

 

Recensione di Ubuntu Tweak 0.3.2 [deb]

In Recensioni, Troiate del giorno il 7/06/08 @ 16:25 9 commenti

Ubuntu Tweak - Pollycoke :)Ubuntu Tweak è l’ennesima interfaccia grafica ad alcune opzioni “nascoste” di GNOME (cfr “Hide and Seek: le opzioni nascoste di GNOME (e Compiz)“) in genere modificabili solo tramite alcune utilità per gconf.

Questa utilità non è riuscita a risolvere un mio piccolo problema con GNOME, che era il principale motivo per cui l’ho provata, ma mentre c’ero ho annotato un paio di considerazioni e fotografato qualche istante della nostra breve ma intensa relazione, e ci sono un paio di impostazioni nascoste che non conoscevo!

Leggi il resto…

 

Lo spirito giusto

In Opinioni il 30/05/08 @ 11:49 3 commenti

Da appassionato utente di software libero quale sono, mi piace segnalare e condividere con più gente possibile tutto quello che mi interessa e che accade in quel mondo; anche se non è certamente l’unico interesse della mia modesta esistenza, diciamo che rappresenta una grossissima fetta della mia vita online.

Discutere di software libero significa, in maniera quasi naturale, discutere di sviluppo e di gente che quel software lo crea, a volte però le storie di comuni utenti, specie se di entusiasti neo-pinguini come questa riportata da Ulisse Perusin, danno misura del necessario ponte con la realtà, battuto ogni giorno da chi invece il software lo usa. Visto che l’amico di Ulisse parla della necessità di alfabetizzare le prossime generazioni, mi sento di rispondere con questa storia di successo: “Risparmio digitale, come replicare a Bolzano, Andalusia, Monaco…“.

 

L’open-source una religione?

In Opinioni il 23/05/08 @ 11:44 43 commenti

Religione Open Source - Pollycoke :)Emmanuele, la tua riflessione contiene un implicito invito a commentarne l’essenza a cui è praticamente impossibile sottrarmi, anche solo per confermare la bontà delle tue intuizioni.

Lasciando stare etimologie e gravami culturali che la stessa parola religione porta con sé, si può benissimo essere d’accordo nel definire l’open-source anche tramite l’approccio intrinsecamente aperto che caratterizza i suoi processi decisionali e gestionali.

Concordo con te che a questo punto sarebbe forse meglio parlare genericamente di filosofia o più specificamente morale o etica open-source.

Leggi il resto…

 

Gruppi d’acquisto per il Neo 1973 “telefoninux”

In News il 6/05/08 @ 13:05 38 commenti

OpenMoko Neo 1973 \"telefoninux\" - Pollycoke :)Qualcuno cerca di reperire il famoso telefono basato su tecnologia aperta? Ecco come ottenere un canale preferenziale e risparmiare qualcosa ;)

In passato parlavo spesso di quello che ho anche affettuosamente ribattezzato “telefoninux”. Fino ad alcuni mesi fa possederlo sarebbe stato come toccare con mano le potenzialità del software libero. Con l’uscita dell’iPhone Apple sono cominciati i paragoni, fuori luogo e ingiustificati quanto si vuole, ma quel che resta è che l’iPhone è in commercio, pur con tutte le sue limitazioni, mentre il Neo1973 più o meno

Per fortuna c’è chi si sta organizzando: esiste la possibilità di formare gruppi d’acquisto (grazie Andrea!) per comprare il telefoninux a $369 (€238) invece che $399 (€257), comprese cuffie e custodia morbida. Io però passo :)