jump to navigation

Patch al kernel per aggirare il brevetto su FAT

In News, Opinioni il 27/06/09 @ 13:53 46 commenti

fatTomTom1 è stata punita da Microsoft per violazione di brevetti sulla gestione di nomi di file lunghi in FAT con Linux2 (cfr “TomTom e FAT LFN“) in quella che a molti è sembrata una prova generale di offensiva di Microsoft contro chi distribuisce tecnologia coperta da loro brevetti3. La reazione è stata compatta (cfr “Linux Foundation: «abbandonate FAT»” e “Perens rincara: via FAT, OOXML, Mono, Silverlight“) e sembra che ci sia un primo frutto: LWN segnala una patch per il kernel Linux che aggira il brevetto FAT LFN.

Ok, può essere una misura intermedia, ma la vera soluzione sarà appunto abbandonare FAT in favore di un filesystem migliore e aperto. In questo potrebbe essere prezioso l’aiuto di Intel, Nokia, Google, la Open Handset Alliance, HTC, Samsung, ovviamente la stessa TomTom e tutti gli altri tantissimi produttori (penso al mercato mobile) che stanno scegliendo un modello di sviluppo aperto in alternativa a quello di Microsoft, che si basa nell’imprigionare l’utenza in gabbie di formati e standard chiusi, semichiusi o peggio ancora dubbi: un modello ormai prossimo all’estinzione.

 

Intel e Nokia si alleano sull’open source

In News il 25/06/09 @ 14:20 26 commenti

intel_nokiaCon un comunicato che è stato ripreso un po’ da tutti, Intel e Nokia hanno annunciato di aver stretto un’alleanza focalizzata alla “creazione di dispositivi che dovranno competere con Blackberry, iPhone e Google Android”.

Secondo me nella frase citata c’è già gran parte del senso di questo accordo: competere con Blackberry e iPhone è una cosa, altro è contrapporre un accordo ad un sistema operativo (Android) che potrà essere utilizzabile in dispositivi dalla più varia natura. I due colossi incentreranno i loro sforzi nella cooperazione tra Moblin e Maemo1, ma quel che conta è che il risultato sarà libero, aperto e ovviamente basato su Linux. Insomma: comunque vada, il tutto si traduce in un grosso guadagno per noi pinguini!

 

Linux primo OS con supporto a USB 3.0

In News il 10/06/09 @ 10:16 17 commenti

superspeed-usb-3Linux sarà il primo sistema operativo ad avere supporto ufficiale al nuovo USB 3.0, che permetterà di raggiungere velocità di trasferimento di 5GB/s.

Come segnalato da Matteo in MessageBox (grazie!), Linux Magazine riporta che Sarah Sharp di Intel (oh che bello, una ciliegina geek!) ha annunciato che nel suo repo git sono disponibili i driver xHCI per USB 3.0 e che Greg Kroah-Hartman (quello del Linux Driver Project) ha già messo il tutto in coda per Linux 2.6.31 previsto per Settembre 2009.

Questo è quello che intendo per traino del mercato netbook e attori coinvolti – in questo caso Intel.

 

Il futuro (di Linux) è Mobile

In News, Opinioni il 26/05/09 @ 12:44 35 commenti

Leggi il resto…

 

Moblin 2.0 beta per Netbook: selezione naturale

In News il 19/05/09 @ 21:40 50 commenti

LWN1 segnala il rilascio di Moblin 2.0 beta per Netbook, il sistema operativo basato su Linux e sviluppato da Intel per i suoi stessi processori Atom2 . Sarò pure fissato ma: basato su GNOME, con tutto quel Clutter e attività… io vedo GNOME 3 e Sugar dappertutto :D

 

Avviare Linux in 5 secondi, si può

In News il 5/10/08 @ 15:32 36 commenti

Alla Linux Plumbers Conference, alcuni sviluppatori di Intel, tra cui l’autore di PowerTOP (cfr “Intel rilascia PowerTOP per Linux“), sono riusciti ad avviare versioni modificate di Fedora e Moblin su un EeePC in soli cinque secondi, dai normali quarantacinque che richiede una Fedora.

Come? Con un kernel ibrido monolitico-modulare1 ad hoc, eliminando Upstart (cfr “Fedora 9 tenta di adottare Upstart di Ubuntu“) e tornando ad Init, usando readahead e modificando Xorg e altre cosucce quà e là. Nonostante la loro sia stata poco più che una dimostrazione, sono contento di leggere che Ubuntu e Fedora hanno già applicato alcune delle modifiche proposte!

Grazie a Filo per la notizia, mi era completamente sfuggita ma è davvero molto interessante! Insomma, avviare Linux in 5 secondi, si può e si deve ;)

 

Dieci accorgimenti per velocizzare KDE 4

In Avanzate, per Guru!, Felipizza la tua distro, Guide il 26/09/08 @ 14:57 21 commenti

Sì, nel mio PC «vecchiotto» KDE 4 ha prestazioni di tutto rispetto, perfino la versione di sviluppo e compresi gli effetti desktop. Con questa guida vi spiego come ottenere lo stesso risultato.

A parte le recenti ottimizzazioni nei driver Nvidia e in KDE stesso, nel corso del tempo ho accumulato vari piccoli espedienti che applico qua e la per avere un desktop più scattante e reattivo. Ciò si ripercuote positivamente nell’uso generale di KDE, ma in particolare sugli effetti desktop, anche perché c’è da dire che senza quelli… KDE 4 vola letteralmente ;)

Leggi il resto…